haerentanimo.net
Nuove ricette

Ecco come si presenta un pasto al J&G Grill a Città del Messico

Ecco come si presenta un pasto al J&G Grill a Città del Messico


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.


Questo ristorante, una collaborazione tra gli hotel St. Regis e Jean-Georges Vongerichten, eleva la cena informale

J&G Grill al St. Regis di Città del Messico

Luminoso e arioso, il J&G Grill ti dà l'impressione di essere all'aperto, mentre sei al chiuso. Il suo stile sobrio lo ha reso un posto di classe dove pranzare. Fatto divertente: quegli stand sono per le borse. In Messico, è considerata sfortuna appoggiare la borsa sul pavimento, poiché credono che le tue fortune se ne andranno dal fondo.

Sashimi di salmone su riso croccante con maionese al chipotle

La miscela di consistenze era la perfezione e il gusto era inebriante.

Pizza all'avocado con jalapeño, coriandolo e lime

Hanno detto che lo chef Maycoll Calderón era pazzo quando ha immaginato una pizza all'avocado: non avrebbero potuto sbagliarsi di più! Lo sogno da allora.

Margarita allo zenzero

Non hai mai mangiato un margarita come questo prima d'ora! Questo margarita è rinfrescante senza essere invadente. È perfetto con il pranzo.

Vitello alla milanese

Un mix di culture e sapori è evidente al J&G Grill. Il vitello milanese non sarà messicano, ma è stato assolutamente godibile, con il suo rivestimento croccante e la carne tenera, adagiato su un letto di pomodori bistecca. Il morso pepato della rucola è divino.

J&G Grill Cheesecake con Crema al Limone e Sorbetto ai Mirtilli

Questa cheesecake è riuscita ad essere ricca senza essere troppo densa.


10 cose che devi mangiare (e bere) a Città del Messico

Città del Messico è una scelta brillante per i buongustai ansiosi di provare le opzioni gastronomiche dall'alto al basso, da quelle locali a quelle volate in questa città deliziosamente diversificata. Dal cibo di strada mangiato in piedi, a un notevole pasto di 11 portate con un dessert che rivaleggiava con una produzione di Las Vegas preparata dal talentuoso chef francese Sylvain Desbois al St. Regis, ero abbastanza certo durante un recente viaggio a Città del Messico che avrei solo ha scalfito la superficie dell'incredibile cucina di questa città cosmopolita.

Cucina di Città del Messico

In primo piano qui c'è una deliziosa festa al ristorante El Tizoncito di Città del Messico.

Foto di: Daniel Klinckwort/Ana Laframboise

Daniel Klinckwort/Ana Laframboise

Nel 2010 l'UNESCO ha nominato la cucina tradizionale messicana Patrimonio Culturale Immateriale dell'Umanità. E i residenti, gli chef e i camerieri della città sono giustamente orgogliosi della loro cucina e ansiosi di condividerne l'ampiezza e la profondità con i visitatori. Il cibo a Città del Messico è fantasioso dalla fattoria alla tavola, definito da sapori freschi e combinazioni inaspettate (grilli e tacos! Chi lo sapeva?). La talpa arriva in tutti i gusti immaginabili e c'è sempre un bicchierino dei sapori estremamente diversi di mezcal nelle vicinanze per mandare tutto giù. L'abbeveratoio più alla moda di Brooklyn non ha nulla sui cocktail complessi e sull'ambiente pre-ispanico allo Xaman gestito dai proprietari francesi Romain Morice e Anthony Zamora (ne parleremo più avanti in una storia successiva) dove ho avuto modo di liberare il mio barista interiore e creare alcuni dei loro cocktail d'autore.

Il Messico ha anche una vivace scena della birra artigianale. Ho provato una piccola selezione delle oltre 17 birre di produzione messicana offerte dall'elegante St. Regis. A Città del Messico troverai interessanti fusioni di cucina tradizionale e nuove tecniche, dalle schiume ai cocktail artigianali e lo stesso tipo di cibo sofisticato che gli scout di tendenza cercano a New York, Parigi o Roma.

Alcuni dei miei gusti preferiti:

Sono imbarazzato nel dire che prima di visitare Città del Messico, non ho davvero "ottenuto" il mezcal. Avevo provato alcuni cocktail mezcal da hipster boites ad Atlanta, ma assaggiare questo liquore artigianale e indigeno nel suo paese di origine è stata una rivelazione. I residenti di Città del Messico bevono mezcal liscio, per apprezzare meglio le varie gradazioni di fumoso e dolce, morbido e incisivo in questo liquore distillato dalla pianta di agave. Mentre il più noto liquore messicano, la tequila, è per legge distillato solo dall'agave blu, il mezcal può essere ricavato dalle oltre 30 varietà di agave, quindi il sapore varia notevolmente. Sorseggiare e assaporare lentamente il mezcal è più simile a una degustazione di vino che al bicchierino di tequila rapidamente abbattuto. Quasi tutti i ristoranti hanno a disposizione alcune selezioni preferite (ci sono oltre 9.000 produttori di mezcal nel paese), ma uno dei miei preferiti è stato il Papadiablo che ha assaggiato al nuovissimo e molto alla moda cafè, Amaya, creato dal famoso chef di Città del Messico Jair Téllez che , insieme alla sua adorabile moglie molto incinta (fatto divertente: si sono incontrati su Tinder!) era l'ospite consumato. Inoltre, il mezcal è noto come "l'elisir di Dio", quindi non puoi davvero sbagliare con un'approvazione del genere.

2: Torta di tacchino a Tortas Tortas

Turchia Torta allo stand gastronomico Tortas Tortas a Città del Messico

Qui, i visitatori gustano una torta di tacchino allo stand gastronomico Tortas Tortas a Città del Messico.

Condimenti per Tortas

Uno stand gastronomico a Città del Messico offre vari condimenti per torte di tacchino.

Le incredibili torte di tacchino allo stand di cibo di strada Tortas Tortas (54 Dolores Street nel centro storico) gestito da Luis "Luigi" Buenrostro sono accessoriate con avocado e salsa chipotle fatta in casa e come tutto il grande cibo di strada, richiedono di essere mangiate in piedi, giusto poi e là, salsa che ti cola dal braccio, non appena vengono impiastricciati. Ma per ogni evenienza, ci sono panchine di plastica su cui appollaiarsi se si vuole assaporare questa prelibatezza locale con un minimo di dignità.

3: Salsa di carote alla Fonda Mayora

Salsa di carote alla Fonda Mayora

In primo piano qui è l'incomparabile salsa di carote a Fonda Mayora a Città del Messico.

Insegna a Fonda Mayora

Un cartello al ristorante Fonda Mayora di Città del Messico fornisce agli ospiti i dettagli del ristorante.

Bevanda Ibisco e Chia

Prendi un drink rinfrescante a base di ibisco, chia e cannella a Fonda Mayora.

Il vivace bistrot Fonda Mayora nel quartiere hipster di Condesa è la tappa perfetta del sabato pomeriggio per osservare la gente e i cani (e anche fare un po' di shopping sul marciapiede, dal momento che una sfilata di venditori offre di tutto, dalle tuniche ai tappeti al miele locale mentre tu mangiare). I residenti di Città del Messico mangiano tradizionalmente in famiglia il sabato e in questo ristorante eccezionale si ha un vero assaggio del carattere della città e della sua gente. Il cibo è fantasioso e soddisfacente, come il comfort food di alto livello. Lo chef Gerardo Vazquez Lugo, un architetto diventato "cuoco" nelle sue parole, è un incantatore, e tutto il suo cibo, dal guacamole al tavolo a una bevanda rosa calda e profondamente rinfrescante di ibisco, chia e cannella è eccezionale. Ma ero pazzo per la sua salsa fresca e piccante a base di carote tritate, peperoncino chipotle, cipolla, aglio e pomodoro, un bel pugno di sapore quando così tanti camerieri offrono ai turisti la notizia dolcemente rassicurante che il cibo non è "troppo piccante". Se, come me, preferisci che i ristoranti portino le spezie, allora adorerai questo ristorante senza pretese e lungimirante.

Dai un'occhiata al loro divertente feed di Instagram.

4: Pizza all'avocado al St. Regis, Città del Messico

Nota: non ho ancora intenzione di partecipare alla mia maratona di alta cucina di 11 portate con cena Krug al St. Regis. Avrò altro da venire durante il mio viaggio a Città del Messico. Quindi, per ora, evidenzierò alcuni dei piaceri gastronomici più accessibili in questo resort di fascia alta in città.

Pizza Avocado al St. Regis Città del Messico

La pizza all'avocado al St. Regis Mexico City è una svolta salutare su un vecchio piatto preferito.

J&G Grill al St. Regis Hotel di Città del Messico

Il J&G Grill del St. Regis Città del Messico ha un'atmosfera divertente e funky perfetta per tutta la tua festa.

Sembra così semplice: una pizza all'avocado con fette sottili del frutto preferito del Messico a strati come petali di rosa, cotta su una sottile crosta di pizza e condita con un filo di olio d'oliva e una spolverata di peperoncino serrano e una nebbia di lime. Ma questa specialità del St. Regis di Città del Messico celebra la sublimità degli ingredienti freschi e autoctoni preparati senza troppi interventi fantasiosi. Lo chef de Cuisine al J&G Grill Città del Messico Olivier Deboise Mendez mi ha guidato attraverso la preparazione della pizza, incluso un ingegnoso trucco per rimuovere il nocciolo dell'avocado con una rapida pugnalata di un coltello molto affilato (apparentemente tutti conoscono questo trucco tranne me).

Questo è proprio il tipo di spuntino di lusso dell'hotel e di comfort food internazionale che desideri mentre sorseggi un margarita allo zenzero (o una delle infinite birre artigianali messicane dell'hotel, se è più la tua velocità) e guardi il mondo che passa. La griglia si descrive come "americana contemporanea con influenza locale" e questo è un modo piuttosto ingegnoso di incapsulare il mix di familiarità con un tocco di esotico che i viaggiatori internazionali esausti a volte bramano dopo una lunga giornata di avventura e cibo di strada.

5: Escamoles para taquear a Los Danzantes

I messicani celebrano l'altra proteina. No, non pollo: insetti. Sono in vendita nei mercati locali e compaiono in una varietà di piatti, come aggiunta al guacamole, un ripieno di tacos, una purea simile al caffè spruzzata sui piatti. Se hai bisogno di un po' più di distanza psicologica quando mangi insetti, e l'idea di una cavalletta croccante che fa capolino dal tuo taco ti dà i brividi, allora potresti provare le uova di formica giganti nel menu del vivace e conviviale ristorante del quartiere di Coyoacan Los Danzanti. Questo posto offre un'incredibile varietà di mezcal (molti dei quali provengono dalla propria distilleria) da assaggiare, ma assicurati di chiedere le uova di formica burrose, croccanti e simili a mais (genere Liometopum), ciascuna delle dimensioni di un cuscinetto a sfera e raccolto dalla radice dell'agave. Questo caviale di insetto, considerato una prelibatezza dagli aztechi, incarna i cibi unici del paese, antichi ma anche adatti alle esigenze di un pianeta in cambiamento che abbraccia nuove forme di proteine.

Funghi ad Amaya a Città del Messico

Il piatto rustico a base di funghi di Amaya a Città del Messico è uno dei loro piatti più famosi.

Lo chef Jair Téllez è un innegabile fan del maiale come tutti gli chef del sud che amo ad Atlanta, quindi aspettati che le orecchie di maiale e altre prelibatezze suine compaiano sul menu. Ma ha anche un modo particolare con ingredienti apparentemente semplici, dando una preparazione rustica, essenziale, che lascia trasparire il loro vero sapore e la loro bellezza. È il caso di una splendida ciotola di funghi Téllez servita in anteprima nel suo nuovo ristorante. I sapori terrosi del piatto erano il complemento perfetto per il tonificante mezcal Téllez portato fuori per accompagnare.

7: Churros ricoperti di cioccolato a El Moro

Churros e cioccolato

Il pasto preferito al ristorante El Moro di Città del Messico: churros e cioccolato.

Foto di: Daniel Klinckwort/Ana Laframboise

Daniel Klinckwort/Ana Laframboise

Menù El Moro

In primo piano qui c'è il menu del classico ristorante El Moro di Città del Messico con churros e cioccolato.

La risposta di Città del Messico a Krispy Kreme, la caffetteria della vecchia scuola El Moro presenta adorabili cameriere in uniformi blu pavone e grembiuli bianchi freschi e uno spazio del vecchio mondo i cui freddi pavimenti in piastrelle e luci basse offrono una tregua dal sole e dalla folla oltre. È il modo perfetto per iniziare la giornata in qualsiasi momento, ma sembra che sarebbe necessario cenare dopo una notte di abuso di mezcal, con la sua miscela perfetta di caffeina, grasso e zucchero. Ordina i churros e una qualsiasi delle varietà di cioccolato da immersione—Mexicano, Espanol, Francéacutes—da zuccheroso a più sommesso e inizia a inzuppare. Perfezione assoluta.

Lo squisito piatto di talpa servito come dessert presso il celebre ristorante Pujol di Città del Messico.

Sala da pranzo Pujol

L'illuminazione ambientale crea la seducente sala da pranzo del rinomato ristorante Pujol a Città del Messico.

Non diventa più spigoloso, più sperimentale ma anche più radicato nella cultura gastronomica locale di quanto non faccia al Pujol, lo splendido e romantico locale del celebre chef Enrique Olvera, nominato nella lista dei 50 migliori ristoranti del mondo di San Pellegrino. Il servizio è eccezionale, il personale discreto ma incredibilmente ben informato e l'atmosfera oscura e rivestita di velluto innegabilmente sexy. Un cast rotante di belle coppie comandava tavoli intimi abbracciati al muro, aggiungendo all'atmosfera seducente. Il cibo di Olvera è assurdamente intelligente, ma i sapori non vengono mai messi in ombra da una presentazione esigente. Un miscuglio di cibi di strada inizia il pasto, tra cui mais su spiedini serviti da una zucca scavata in modo che i commensali possano radunarsi intorno al piatto come un falò caldo. Una spolverata di polvere di formica chicatana (volante), caffè e maionese al peperoncino costeno ha trasportato lo street food nel regno dell'alta cucina.

Ma una delle esperienze singolari di Pujol è un'offerta iperconcettuale pre-dessert di due talpe, una mole nuevo "baby" e una mole madre "madre" disposte come un allettante occhio di bue sul piatto, con la madre marrone scuro che racchiude il bambino marrone nocciola all'interno. La particolare madre talpa che stavamo mangiando era un classico vecchio di 990 giorni e aveva una profondità di sapore densa e nocciola completamente diversa dal suo bambino. Non troppo dolce, era la punteggiatura perfetta per la firma del ristorante, singolare festa di sei portate.

Venditore di cibo di strada a Città del Messico

In primo piano qui c'è uno dei venditori ambulanti che servono tortas e altre prelibatezze da piccole bancarelle nel quartiere storico di Città del Messico.

I venditori ambulanti di Città del Messico e alcuni ristoranti presentano anche questo splendido e saporito giro della tradizionale tortilla, ma in questo caso a base di mais blu macinato. Cercali quando e dove puoi. Non te ne pentirai. Parte delle tradizioni alimentari preispaniche del Messico, il tlacoyo di mais blu a forma di diamante viene cotto su una piccola piastra di metallo con una mensola all'interno per i carboni ardenti e spesso contiene un purè di fave e insalata di cactus e formaggio. Ma è quel magico sapore e colore del mais blu che trasporta questo piatto in un altro luogo completamente. Cerca le adorabili donne, Rocio e Yvonne, curve sul fornello e che consegnano questi tlacoyo in una bancarella vicino a Calle Lopez, per provare alcuni dei tlacoyo più memorabili della città.

10: Rajas con crema al Roldan 37

Dopo aver visitato il caotico e imperdibile Merced Market, una food hall e una destinazione per fare la spesa in uno, dove scintillante fruta cristalizada, infinite varietà di talpa e una bancarella di cibo coronata da alcuni pseudo archi dorati offre tacos conditi con un colmo di patatine fritte , ti consigliamo di scendere da quella mischia con un cocktail rilassante e uno spuntino dal suggestivo Restaurante Roldan 37. Le immagini di Gesù e dell'ultima cena danno un tono tranquillo. Il secondo piano con graziosi piccoli balconi e finestre dal pavimento al soffitto spalancate per catturare la brezza è un'esperienza ultraterrena, un momento per assaporare il cibo ma anche l'atmosfera unica persa nel tempo che spesso si scontra con i servizi della grande città in questo città meravigliosamente contraddittoria. Sono stato particolarmente colpito dal rajas con crema, caratterizzato da grosse strisce di pepe poblano con crema ricca, formaggio e cipolla. C'è un piccolo ristorante messicano buco nel muro situato all'interno di un negozio di alimentari nel mio quartiere di Atlanta che produce il proprio rajas con crema e sembrava stranamente come tornare a casa, sperimentando questo piatto familiare all'estero.


10 cose che devi mangiare (e bere) a Città del Messico

Città del Messico è una scelta brillante per i buongustai ansiosi di provare le opzioni culinarie dall'alto al basso, da quelle locali a quelle volate in questa città deliziosamente diversificata. Dal cibo di strada mangiato in piedi, a un notevole pasto di 11 portate con un dessert che rivaleggiava con una produzione di Las Vegas preparata dal talentuoso chef francese Sylvain Desbois al St. Regis, ero abbastanza certo durante un recente viaggio a Città del Messico che avrei solo ha scalfito la superficie dell'incredibile cucina di questa città cosmopolita.

Cucina di Città del Messico

In primo piano qui c'è una deliziosa festa al ristorante El Tizoncito di Città del Messico.

Foto di: Daniel Klinckwort/Ana Laframboise

Daniel Klinckwort/Ana Laframboise

Nel 2010 l'UNESCO ha nominato la cucina tradizionale messicana Patrimonio Culturale Immateriale dell'Umanità. E i residenti, gli chef e i camerieri della città sono giustamente orgogliosi della loro cucina e ansiosi di condividerne l'ampiezza e la profondità con i visitatori. Il cibo a Città del Messico è fantasioso dalla fattoria alla tavola, definito da sapori freschi e combinazioni inaspettate (grilli e tacos! Chi lo sapeva?). La talpa ha tutti i gusti immaginabili e c'è sempre un bicchierino dei sapori estremamente diversi di mezcal nelle vicinanze per mandare tutto giù. L'abbeveratoio più alla moda di Brooklyn non ha nulla sui cocktail complessi e sull'ambiente pre-ispanico allo Xaman gestito dai proprietari francesi Romain Morice e Anthony Zamora (ne parleremo più avanti in una storia successiva) dove ho avuto modo di liberare il mio barista interiore e creare alcuni dei loro cocktail d'autore.

Il Messico ha anche una vivace scena della birra artigianale. Ho provato una piccola selezione delle oltre 17 birre di produzione messicana offerte dall'elegante St. Regis. A Città del Messico troverai interessanti fusioni di cucina tradizionale e nuove tecniche, dalle schiume ai cocktail artigianali e lo stesso tipo di cibo sofisticato che gli scout di città cercano a New York, Parigi o Roma.

Alcuni dei miei gusti preferiti:

Sono imbarazzato nel dire che prima di visitare Città del Messico, non ho davvero "ottenuto" il mezcal. Avevo provato alcuni cocktail mezcal da hipster boites ad Atlanta, ma assaggiare questo liquore artigianale e indigeno nel suo paese di origine è stata una rivelazione. I residenti di Città del Messico bevono mezcal liscio, per apprezzare meglio le varie gradazioni di fumoso e dolce, morbido e incisivo in questo liquore distillato dalla pianta di agave. Mentre il più noto liquore messicano, la tequila, è per legge distillato solo dall'agave blu, il mezcal può essere ricavato dalle oltre 30 varietà di agave, quindi il sapore varia notevolmente. Sorseggiare e assaporare lentamente il mezcal è più simile a una degustazione di vino che al bicchierino di tequila rapidamente abbattuto. Quasi tutti i ristoranti hanno a disposizione alcune selezioni preferite (ci sono oltre 9.000 produttori di mezcal nel paese), ma uno dei miei preferiti è stato il Papadiablo che ha assaggiato al nuovissimo e molto alla moda cafè, Amaya, creato dal famoso chef di Città del Messico Jair Téllez che , insieme alla sua adorabile moglie molto incinta (fatto divertente: si sono incontrati su Tinder!) era l'ospite consumato. Inoltre, il mezcal è noto come "l'elisir di Dio", quindi non puoi davvero sbagliare con un'approvazione del genere.

2: Torta di tacchino a Tortas Tortas

Turchia Torta allo stand gastronomico Tortas Tortas a Città del Messico

Qui, i visitatori gustano una torta di tacchino allo stand gastronomico Tortas Tortas a Città del Messico.

Condimenti per Tortas

Uno stand gastronomico a Città del Messico offre vari condimenti per le torte di tacchino.

Le incredibili torte di tacchino allo stand di cibo di strada Tortas Tortas (54 Dolores Street nel centro storico) gestito da Luis "Luigi" Buenrostro sono accessoriate con avocado e salsa chipotle fatta in casa e come tutto il grande cibo di strada, richiedono di essere mangiate in piedi, giusto poi e là, salsa che ti cola dal braccio, non appena vengono impiastricciati.Ma per ogni evenienza, ci sono panchine di plastica su cui appollaiarsi se si vuole assaporare questa prelibatezza locale con un minimo di dignità.

3: Salsa di carote alla Fonda Mayora

Salsa di carote alla Fonda Mayora

In primo piano qui è l'incomparabile salsa di carote a Fonda Mayora a Città del Messico.

Insegna a Fonda Mayora

Un cartello al ristorante Fonda Mayora di Città del Messico fornisce agli ospiti i dettagli del ristorante.

Bevanda Ibisco e Chia

Prendi un drink rinfrescante a base di ibisco, chia e cannella a Fonda Mayora.

Il vivace bistrot Fonda Mayora nel quartiere hipster di Condesa è la tappa perfetta del sabato pomeriggio per osservare la gente e i cani (e anche fare un po' di shopping sul marciapiede, dal momento che una sfilata di venditori offre di tutto, dalle tuniche ai tappeti al miele locale mentre tu mangiare). I residenti di Città del Messico mangiano tradizionalmente in famiglia il sabato e in questo ristorante eccezionale si ha un vero assaggio del carattere della città e della sua gente. Il cibo è fantasioso e soddisfacente, come il comfort food di alto livello. Lo chef Gerardo Vazquez Lugo, un architetto diventato "cuoco" nelle sue parole, è un incantatore, e tutto il suo cibo, dal guacamole al tavolo a una bevanda rosa calda e profondamente rinfrescante di ibisco, chia e cannella è eccezionale. Ma ero pazzo per la sua salsa fresca e piccante a base di carote tritate, peperoncino chipotle, cipolla, aglio e pomodoro, un bel pugno di sapore quando così tanti camerieri offrono ai turisti la notizia dolcemente rassicurante che il cibo non è "troppo piccante". Se, come me, preferisci che i ristoranti portino le spezie, allora adorerai questo ristorante senza pretese e lungimirante.

Dai un'occhiata al loro divertente feed di Instagram.

4: Pizza all'avocado al St. Regis, Città del Messico

Nota: non ho ancora intenzione di partecipare alla mia maratona di alta cucina di 11 portate con cena Krug al St. Regis. Avrò altro da venire durante il mio viaggio a Città del Messico. Quindi, per ora, evidenzierò alcuni dei piaceri gastronomici più accessibili in questo resort di fascia alta in città.

Pizza Avocado al St. Regis Città del Messico

La pizza all'avocado al St. Regis Mexico City è una svolta salutare su un vecchio piatto preferito.

J&G Grill al St. Regis Hotel di Città del Messico

Il J&G Grill del St. Regis Città del Messico ha un'atmosfera divertente e funky perfetta per tutta la tua festa.

Sembra così semplice: una pizza all'avocado con fette sottili del frutto preferito del Messico a strati come petali di rosa, cotta su una sottile crosta di pizza e condita con un filo di olio d'oliva e una spolverata di peperoncino serrano e una nebbia di lime. Ma questa specialità del St. Regis di Città del Messico celebra la sublimità degli ingredienti freschi e autoctoni preparati senza troppi interventi fantasiosi. Lo chef de Cuisine al J&G Grill Città del Messico Olivier Deboise Mendez mi ha guidato attraverso la preparazione della pizza, incluso un ingegnoso trucco per rimuovere il nocciolo dell'avocado con una rapida pugnalata di un coltello molto affilato (apparentemente tutti conoscono questo trucco tranne me).

Questo è proprio il tipo di spuntino di lusso dell'hotel e di comfort food internazionale che desideri mentre sorseggi un margarita allo zenzero (o una delle infinite birre artigianali messicane dell'hotel, se è più la tua velocità) e guardi il mondo che passa. La griglia si descrive come "americana contemporanea con influenza locale" e questo è un modo piuttosto ingegnoso di incapsulare il mix di familiarità con un tocco di esotico che i viaggiatori internazionali esausti a volte bramano dopo una lunga giornata di avventura e cibo di strada.

5: Escamoles para taquear a Los Danzantes

I messicani celebrano l'altra proteina. No, non pollo: insetti. Sono in vendita nei mercati locali e compaiono in una varietà di piatti, come aggiunta al guacamole, un ripieno di tacos, una purea simile al caffè spruzzata sui piatti. Se hai bisogno di un po' più di distanza psicologica quando mangi insetti, e l'idea di una cavalletta croccante che fa capolino dal tuo taco ti dà i brividi, allora potresti provare le uova di formica giganti nel menu del vivace e conviviale ristorante del quartiere di Coyoacan Los Danzanti. Questo posto offre un'incredibile varietà di mezcal (molti dei quali provengono dalla propria distilleria) da assaggiare, ma assicurati di chiedere le uova di formica burrose, croccanti e simili a mais (genere Liometopum), ciascuna delle dimensioni di un cuscinetto a sfera e raccolto dalla radice dell'agave. Questo caviale di insetto, considerato una prelibatezza dagli aztechi, incarna i cibi unici del paese, antichi ma anche adatti alle esigenze di un pianeta in cambiamento che abbraccia nuove forme di proteine.

Funghi ad Amaya a Città del Messico

Il piatto rustico a base di funghi di Amaya a Città del Messico è uno dei loro piatti più famosi.

Lo chef Jair Téllez è un innegabile fan del maiale come tutti gli chef del sud che amo ad Atlanta, quindi aspettati che le orecchie di maiale e altre prelibatezze suine compaiano sul menu. Ma ha anche un modo particolare con ingredienti apparentemente semplici, dando una preparazione rustica, essenziale, che lascia trasparire il loro vero sapore e la loro bellezza. È il caso di una splendida ciotola di funghi Téllez servita in anteprima nel suo nuovo ristorante. I sapori terrosi del piatto erano il complemento perfetto per il tonificante mezcal Téllez portato fuori per accompagnare.

7: Churros ricoperti di cioccolato a El Moro

Churros e cioccolato

Il pasto preferito al ristorante El Moro di Città del Messico: churros e cioccolato.

Foto di: Daniel Klinckwort/Ana Laframboise

Daniel Klinckwort/Ana Laframboise

Menù El Moro

In primo piano qui c'è il menu del classico ristorante El Moro di Città del Messico con churros e cioccolato.

La risposta di Città del Messico a Krispy Kreme, la caffetteria della vecchia scuola El Moro presenta adorabili cameriere in uniformi blu pavone e grembiuli bianchi freschi e uno spazio del vecchio mondo i cui freddi pavimenti in piastrelle e luci basse offrono una tregua dal sole e dalla folla oltre. È il modo perfetto per iniziare la giornata in qualsiasi momento, ma sembra che sarebbe necessario cenare dopo una notte di abuso di mezcal, con la sua miscela perfetta di caffeina, grasso e zucchero. Ordina i churros e una qualsiasi delle varietà di cioccolato da immersione—Mexicano, Espanol, Francéacutes—da zuccheroso a più sommesso e inizia a inzuppare. Perfezione assoluta.

Lo squisito piatto di talpa servito come dessert presso il celebre ristorante Pujol di Città del Messico.

Sala da pranzo Pujol

L'illuminazione ambientale crea la seducente sala da pranzo del rinomato ristorante Pujol a Città del Messico.

Non diventa più spigoloso, più sperimentale ma anche più radicato nella cultura gastronomica locale di quanto non faccia al Pujol, lo splendido e romantico locale del celebre chef Enrique Olvera, nominato nella lista dei 50 migliori ristoranti del mondo di San Pellegrino. Il servizio è eccezionale, il personale discreto ma incredibilmente ben informato e l'atmosfera oscura e rivestita di velluto innegabilmente sexy. Un cast rotante di belle coppie comandava tavoli intimi abbracciati al muro, aggiungendo all'atmosfera seducente. Il cibo di Olvera è assurdamente intelligente, ma i sapori non vengono mai messi in ombra da una presentazione esigente. Un miscuglio di cibi di strada inizia il pasto, tra cui mais su spiedini serviti da una zucca scavata in modo che i commensali possano radunarsi intorno al piatto come un falò caldo. Una spolverata di polvere di formica chicatana (volante), caffè e maionese al peperoncino costeno ha trasportato lo street food nel regno dell'alta cucina.

Ma una delle esperienze singolari di Pujol è un'offerta iperconcettuale pre-dessert di due talpe, una mole nuevo "baby" e una mole madre "madre" disposte come un allettante occhio di bue sul piatto, con la madre marrone scuro che racchiude il bambino marrone nocciola all'interno. La particolare madre talpa che stavamo mangiando era un classico vecchio di 990 giorni e aveva una profondità di sapore densa e nocciola completamente diversa dal suo bambino. Non troppo dolce, era la punteggiatura perfetta per la firma del ristorante, singolare festa di sei portate.

Venditore di cibo di strada a Città del Messico

In primo piano qui c'è uno dei venditori ambulanti che servono tortas e altre prelibatezze da piccole bancarelle nel quartiere storico di Città del Messico.

I venditori ambulanti di Città del Messico e alcuni ristoranti presentano anche questo splendido e saporito giro della tradizionale tortilla, ma in questo caso a base di mais blu macinato. Cercali quando e dove puoi. Non te ne pentirai. Parte delle tradizioni alimentari preispaniche del Messico, il tlacoyo di mais blu a forma di diamante viene cotto su una piccola piastra di metallo con una mensola all'interno per i carboni ardenti e spesso contiene un purè di fave e insalata di cactus e formaggio. Ma è quel magico sapore e colore del mais blu che trasporta questo piatto in un altro luogo completamente. Cerca le adorabili donne, Rocio e Yvonne, curve sul fornello e che consegnano questi tlacoyo in una bancarella vicino a Calle Lopez, per provare alcuni dei tlacoyo più memorabili della città.

10: Rajas con crema al Roldan 37

Dopo aver visitato il caotico e imperdibile Merced Market, una food hall e una destinazione per fare la spesa in uno, dove scintillante fruta cristalizada, infinite varietà di talpa e una bancarella di cibo coronata da alcuni pseudo archi dorati offre tacos conditi con un colmo di patatine fritte , ti consigliamo di scendere da quella mischia con un cocktail rilassante e uno spuntino dal suggestivo Restaurante Roldan 37. Le immagini di Gesù e dell'ultima cena danno un tono tranquillo. Il secondo piano con graziosi piccoli balconi e finestre dal pavimento al soffitto spalancate per catturare la brezza è un'esperienza ultraterrena, un momento per assaporare il cibo ma anche l'atmosfera unica persa nel tempo che spesso si scontra con i servizi della grande città in questo città meravigliosamente contraddittoria. Sono stato particolarmente colpito dal rajas con crema, caratterizzato da grosse strisce di pepe poblano con crema ricca, formaggio e cipolla. C'è un piccolo ristorante messicano buco nel muro situato all'interno di un negozio di alimentari nel mio quartiere di Atlanta che produce il proprio rajas con crema e sembrava stranamente come tornare a casa, sperimentando questo piatto familiare all'estero.


10 cose che devi mangiare (e bere) a Città del Messico

Città del Messico è una scelta brillante per i buongustai ansiosi di provare le opzioni culinarie dall'alto al basso, da quelle locali a quelle volate in questa città deliziosamente diversificata. Dal cibo di strada mangiato in piedi, a un notevole pasto di 11 portate con un dessert che rivaleggiava con una produzione di Las Vegas preparata dal talentuoso chef francese Sylvain Desbois al St. Regis, ero abbastanza certo durante un recente viaggio a Città del Messico che avrei solo ha scalfito la superficie dell'incredibile cucina di questa città cosmopolita.

Cucina di Città del Messico

In primo piano qui c'è una deliziosa festa al ristorante El Tizoncito di Città del Messico.

Foto di: Daniel Klinckwort/Ana Laframboise

Daniel Klinckwort/Ana Laframboise

Nel 2010 l'UNESCO ha nominato la cucina tradizionale messicana Patrimonio Culturale Immateriale dell'Umanità. E i residenti, gli chef e i camerieri della città sono giustamente orgogliosi della loro cucina e ansiosi di condividerne l'ampiezza e la profondità con i visitatori. Il cibo a Città del Messico è fantasioso dalla fattoria alla tavola, definito da sapori freschi e combinazioni inaspettate (grilli e tacos! Chi lo sapeva?). La talpa ha tutti i gusti immaginabili e c'è sempre un bicchierino dei sapori estremamente diversi di mezcal nelle vicinanze per mandare tutto giù. L'abbeveratoio più alla moda di Brooklyn non ha nulla sui cocktail complessi e sull'ambiente pre-ispanico allo Xaman gestito dai proprietari francesi Romain Morice e Anthony Zamora (ne parleremo più avanti in una storia successiva) dove ho avuto modo di liberare il mio barista interiore e creare alcuni dei loro cocktail d'autore.

Il Messico ha anche una vivace scena della birra artigianale. Ho provato una piccola selezione delle oltre 17 birre di produzione messicana offerte dall'elegante St. Regis. A Città del Messico troverai interessanti fusioni di cucina tradizionale e nuove tecniche, dalle schiume ai cocktail artigianali e lo stesso tipo di cibo sofisticato che gli scout di città cercano a New York, Parigi o Roma.

Alcuni dei miei gusti preferiti:

Sono imbarazzato nel dire che prima di visitare Città del Messico, non ho davvero "ottenuto" il mezcal. Avevo provato alcuni cocktail mezcal da hipster boites ad Atlanta, ma assaggiare questo liquore artigianale e indigeno nel suo paese di origine è stata una rivelazione. I residenti di Città del Messico bevono mezcal liscio, per apprezzare meglio le varie gradazioni di fumoso e dolce, morbido e incisivo in questo liquore distillato dalla pianta di agave. Mentre il più noto liquore messicano, la tequila, è per legge distillato solo dall'agave blu, il mezcal può essere ricavato dalle oltre 30 varietà di agave, quindi il sapore varia notevolmente. Sorseggiare e assaporare lentamente il mezcal è più simile a una degustazione di vino che al bicchierino di tequila rapidamente abbattuto. Quasi tutti i ristoranti hanno a disposizione alcune selezioni preferite (ci sono oltre 9.000 produttori di mezcal nel paese), ma uno dei miei preferiti è stato il Papadiablo che ha assaggiato al nuovissimo e molto alla moda cafè, Amaya, creato dal famoso chef di Città del Messico Jair Téllez che , insieme alla sua adorabile moglie molto incinta (fatto divertente: si sono incontrati su Tinder!) era l'ospite consumato. Inoltre, il mezcal è noto come "l'elisir di Dio", quindi non puoi davvero sbagliare con un'approvazione del genere.

2: Torta di tacchino a Tortas Tortas

Turchia Torta allo stand gastronomico Tortas Tortas a Città del Messico

Qui, i visitatori gustano una torta di tacchino allo stand gastronomico Tortas Tortas a Città del Messico.

Condimenti per Tortas

Uno stand gastronomico a Città del Messico offre vari condimenti per le torte di tacchino.

Le incredibili torte di tacchino allo stand di cibo di strada Tortas Tortas (54 Dolores Street nel centro storico) gestito da Luis "Luigi" Buenrostro sono accessoriate con avocado e salsa chipotle fatta in casa e come tutto il grande cibo di strada, richiedono di essere mangiate in piedi, giusto poi e là, salsa che ti cola dal braccio, non appena vengono impiastricciati. Ma per ogni evenienza, ci sono panchine di plastica su cui appollaiarsi se si vuole assaporare questa prelibatezza locale con un minimo di dignità.

3: Salsa di carote alla Fonda Mayora

Salsa di carote alla Fonda Mayora

In primo piano qui è l'incomparabile salsa di carote a Fonda Mayora a Città del Messico.

Insegna a Fonda Mayora

Un cartello al ristorante Fonda Mayora di Città del Messico fornisce agli ospiti i dettagli del ristorante.

Bevanda Ibisco e Chia

Prendi un drink rinfrescante a base di ibisco, chia e cannella a Fonda Mayora.

Il vivace bistrot Fonda Mayora nel quartiere hipster di Condesa è la tappa perfetta del sabato pomeriggio per osservare la gente e i cani (e anche fare un po' di shopping sul marciapiede, dal momento che una sfilata di venditori offre di tutto, dalle tuniche ai tappeti al miele locale mentre tu mangiare). I residenti di Città del Messico mangiano tradizionalmente in famiglia il sabato e in questo ristorante eccezionale si ha un vero assaggio del carattere della città e della sua gente. Il cibo è fantasioso e soddisfacente, come il comfort food di alto livello. Lo chef Gerardo Vazquez Lugo, un architetto diventato "cuoco" nelle sue parole, è un incantatore, e tutto il suo cibo, dal guacamole al tavolo a una bevanda rosa calda e profondamente rinfrescante di ibisco, chia e cannella è eccezionale. Ma ero pazzo per la sua salsa fresca e piccante a base di carote tritate, peperoncino chipotle, cipolla, aglio e pomodoro, un bel pugno di sapore quando così tanti camerieri offrono ai turisti la notizia dolcemente rassicurante che il cibo non è "troppo piccante". Se, come me, preferisci che i ristoranti portino le spezie, allora adorerai questo ristorante senza pretese e lungimirante.

Dai un'occhiata al loro divertente feed di Instagram.

4: Pizza all'avocado al St. Regis, Città del Messico

Nota: non ho ancora intenzione di partecipare alla mia maratona di alta cucina di 11 portate con cena Krug al St. Regis. Avrò altro da venire durante il mio viaggio a Città del Messico. Quindi, per ora, evidenzierò alcuni dei piaceri gastronomici più accessibili in questo resort di fascia alta in città.

Pizza Avocado al St. Regis Città del Messico

La pizza all'avocado al St. Regis Mexico City è una svolta salutare su un vecchio piatto preferito.

J&G Grill al St. Regis Hotel di Città del Messico

Il J&G Grill del St. Regis Città del Messico ha un'atmosfera divertente e funky perfetta per tutta la tua festa.

Sembra così semplice: una pizza all'avocado con fette sottili del frutto preferito del Messico a strati come petali di rosa, cotta su una sottile crosta di pizza e condita con un filo di olio d'oliva e una spolverata di peperoncino serrano e una nebbia di lime. Ma questa specialità del St. Regis di Città del Messico celebra la sublimità degli ingredienti freschi e autoctoni preparati senza troppi interventi fantasiosi. Lo chef de Cuisine al J&G Grill Città del Messico Olivier Deboise Mendez mi ha guidato attraverso la preparazione della pizza, incluso un ingegnoso trucco per rimuovere il nocciolo dell'avocado con una rapida pugnalata di un coltello molto affilato (apparentemente tutti conoscono questo trucco tranne me).

Questo è proprio il tipo di spuntino di lusso dell'hotel e di comfort food internazionale che desideri mentre sorseggi un margarita allo zenzero (o una delle infinite birre artigianali messicane dell'hotel, se è più la tua velocità) e guardi il mondo che passa. La griglia si descrive come "americana contemporanea con influenza locale" e questo è un modo piuttosto ingegnoso di incapsulare il mix di familiarità con un tocco di esotico che i viaggiatori internazionali esausti a volte bramano dopo una lunga giornata di avventura e cibo di strada.

5: Escamoles para taquear a Los Danzantes

I messicani celebrano l'altra proteina. No, non pollo: insetti. Sono in vendita nei mercati locali e compaiono in una varietà di piatti, come aggiunta al guacamole, un ripieno di tacos, una purea simile al caffè spruzzata sui piatti. Se hai bisogno di un po' più di distanza psicologica quando mangi insetti, e l'idea di una cavalletta croccante che fa capolino dal tuo taco ti dà i brividi, allora potresti provare le uova di formica giganti nel menu del vivace e conviviale ristorante del quartiere di Coyoacan Los Danzanti. Questo posto offre un'incredibile varietà di mezcal (molti dei quali provengono dalla propria distilleria) da assaggiare, ma assicurati di chiedere le uova di formica burrose, croccanti e simili a mais (genere Liometopum), ciascuna delle dimensioni di un cuscinetto a sfera e raccolto dalla radice dell'agave. Questo caviale di insetto, considerato una prelibatezza dagli aztechi, incarna i cibi unici del paese, antichi ma anche adatti alle esigenze di un pianeta in cambiamento che abbraccia nuove forme di proteine.

Funghi ad Amaya a Città del Messico

Il piatto rustico a base di funghi di Amaya a Città del Messico è uno dei loro piatti più famosi.

Lo chef Jair Téllez è un innegabile fan del maiale come tutti gli chef del sud che amo ad Atlanta, quindi aspettati che le orecchie di maiale e altre prelibatezze suine compaiano sul menu. Ma ha anche un modo particolare con ingredienti apparentemente semplici, dando una preparazione rustica, essenziale, che lascia trasparire il loro vero sapore e la loro bellezza. È il caso di una splendida ciotola di funghi Téllez servita in anteprima nel suo nuovo ristorante. I sapori terrosi del piatto erano il complemento perfetto per il tonificante mezcal Téllez portato fuori per accompagnare.

7: Churros ricoperti di cioccolato a El Moro

Churros e cioccolato

Il pasto preferito al ristorante El Moro di Città del Messico: churros e cioccolato.

Foto di: Daniel Klinckwort/Ana Laframboise

Daniel Klinckwort/Ana Laframboise

Menù El Moro

In primo piano qui c'è il menu del classico ristorante El Moro di Città del Messico con churros e cioccolato.

La risposta di Città del Messico a Krispy Kreme, la caffetteria della vecchia scuola El Moro presenta adorabili cameriere in uniformi blu pavone e grembiuli bianchi freschi e uno spazio del vecchio mondo i cui freddi pavimenti in piastrelle e luci basse offrono una tregua dal sole e dalla folla oltre. È il modo perfetto per iniziare la giornata in qualsiasi momento, ma sembra che sarebbe necessario cenare dopo una notte di abuso di mezcal, con la sua miscela perfetta di caffeina, grasso e zucchero. Ordina i churros e una qualsiasi delle varietà di cioccolato da immersione—Mexicano, Espanol, Francéacutes—da zuccheroso a più sommesso e inizia a inzuppare. Perfezione assoluta.

Lo squisito piatto di talpa servito come dessert presso il celebre ristorante Pujol di Città del Messico.

Sala da pranzo Pujol

L'illuminazione ambientale crea la seducente sala da pranzo del rinomato ristorante Pujol a Città del Messico.

Non diventa più spigoloso, più sperimentale ma anche più radicato nella cultura gastronomica locale di quanto non faccia al Pujol, lo splendido e romantico locale del celebre chef Enrique Olvera, nominato nella lista dei 50 migliori ristoranti del mondo di San Pellegrino. Il servizio è eccezionale, il personale discreto ma incredibilmente ben informato e l'atmosfera oscura e rivestita di velluto innegabilmente sexy. Un cast rotante di belle coppie comandava tavoli intimi abbracciati al muro, aggiungendo all'atmosfera seducente. Il cibo di Olvera è assurdamente intelligente, ma i sapori non vengono mai messi in ombra da una presentazione esigente. Un miscuglio di cibi di strada inizia il pasto, tra cui mais su spiedini serviti da una zucca scavata in modo che i commensali possano radunarsi intorno al piatto come un falò caldo. Una spolverata di polvere di formica chicatana (volante), caffè e maionese al peperoncino costeno ha trasportato lo street food nel regno dell'alta cucina.

Ma una delle esperienze singolari di Pujol è un'offerta iperconcettuale pre-dessert di due talpe, una mole nuevo "baby" e una mole madre "madre" disposte come un allettante occhio di bue sul piatto, con la madre marrone scuro che racchiude il bambino marrone nocciola all'interno. La particolare madre talpa che stavamo mangiando era un classico vecchio di 990 giorni e aveva una profondità di sapore densa e nocciola completamente diversa dal suo bambino. Non troppo dolce, era la punteggiatura perfetta per la firma del ristorante, singolare festa di sei portate.

Venditore di cibo di strada a Città del Messico

In primo piano qui c'è uno dei venditori ambulanti che servono tortas e altre prelibatezze da piccole bancarelle nel quartiere storico di Città del Messico.

I venditori ambulanti di Città del Messico e alcuni ristoranti presentano anche questo splendido e saporito giro della tradizionale tortilla, ma in questo caso a base di mais blu macinato. Cercali quando e dove puoi. Non te ne pentirai. Parte delle tradizioni alimentari preispaniche del Messico, il tlacoyo di mais blu a forma di diamante viene cotto su una piccola piastra di metallo con una mensola all'interno per i carboni ardenti e spesso contiene un purè di fave e insalata di cactus e formaggio. Ma è quel magico sapore e colore del mais blu che trasporta questo piatto in un altro luogo completamente. Cerca le adorabili donne, Rocio e Yvonne, curve sul fornello e che consegnano questi tlacoyo in una bancarella vicino a Calle Lopez, per provare alcuni dei tlacoyo più memorabili della città.

10: Rajas con crema al Roldan 37

Dopo aver visitato il caotico e imperdibile Merced Market, una food hall e una destinazione per fare la spesa in uno, dove scintillante fruta cristalizada, infinite varietà di talpa e una bancarella di cibo coronata da alcuni pseudo archi dorati offre tacos conditi con un colmo di patatine fritte , ti consigliamo di scendere da quella mischia con un cocktail rilassante e uno spuntino dal suggestivo Restaurante Roldan 37. Le immagini di Gesù e dell'ultima cena danno un tono tranquillo. Il secondo piano con graziosi piccoli balconi e finestre dal pavimento al soffitto spalancate per catturare la brezza è un'esperienza ultraterrena, un momento per assaporare il cibo ma anche l'atmosfera unica persa nel tempo che spesso si scontra con i servizi della grande città in questo città meravigliosamente contraddittoria. Sono stato particolarmente colpito dal rajas con crema, caratterizzato da grosse strisce di pepe poblano con crema ricca, formaggio e cipolla. C'è un piccolo ristorante messicano buco nel muro situato all'interno di un negozio di alimentari nel mio quartiere di Atlanta che produce il proprio rajas con crema e sembrava stranamente come tornare a casa, sperimentando questo piatto familiare all'estero.


10 cose che devi mangiare (e bere) a Città del Messico

Città del Messico è una scelta brillante per i buongustai ansiosi di provare le opzioni culinarie dall'alto al basso, da quelle locali a quelle volate in questa città deliziosamente diversificata. Dal cibo di strada mangiato in piedi, a un notevole pasto di 11 portate con un dessert che rivaleggiava con una produzione di Las Vegas preparata dal talentuoso chef francese Sylvain Desbois al St. Regis, ero abbastanza certo durante un recente viaggio a Città del Messico che avrei solo ha scalfito la superficie dell'incredibile cucina di questa città cosmopolita.

Cucina di Città del Messico

In primo piano qui c'è una deliziosa festa al ristorante El Tizoncito di Città del Messico.

Foto di: Daniel Klinckwort/Ana Laframboise

Daniel Klinckwort/Ana Laframboise

Nel 2010 l'UNESCO ha nominato la cucina tradizionale messicana Patrimonio Culturale Immateriale dell'Umanità. E i residenti, gli chef e i camerieri della città sono giustamente orgogliosi della loro cucina e ansiosi di condividerne l'ampiezza e la profondità con i visitatori. Il cibo a Città del Messico è fantasioso dalla fattoria alla tavola, definito da sapori freschi e combinazioni inaspettate (grilli e tacos! Chi lo sapeva?). La talpa ha tutti i gusti immaginabili e c'è sempre un bicchierino dei sapori estremamente diversi di mezcal nelle vicinanze per mandare tutto giù. L'abbeveratoio più alla moda di Brooklyn non ha nulla sui cocktail complessi e sull'ambiente pre-ispanico allo Xaman gestito dai proprietari francesi Romain Morice e Anthony Zamora (ne parleremo più avanti in una storia successiva) dove ho avuto modo di liberare il mio barista interiore e creare alcuni dei loro cocktail d'autore.

Il Messico ha anche una vivace scena della birra artigianale. Ho provato una piccola selezione delle oltre 17 birre di produzione messicana offerte dall'elegante St. Regis. A Città del Messico troverai interessanti fusioni di cucina tradizionale e nuove tecniche, dalle schiume ai cocktail artigianali e lo stesso tipo di cibo sofisticato che gli scout di città cercano a New York, Parigi o Roma.

Alcuni dei miei gusti preferiti:

Sono imbarazzato nel dire che prima di visitare Città del Messico, non ho davvero "ottenuto" il mezcal. Avevo provato alcuni cocktail mezcal da hipster boites ad Atlanta, ma assaggiare questo liquore artigianale e indigeno nel suo paese di origine è stata una rivelazione. I residenti di Città del Messico bevono mezcal liscio, per apprezzare meglio le varie gradazioni di fumoso e dolce, morbido e incisivo in questo liquore distillato dalla pianta di agave. Mentre il più noto liquore messicano, la tequila, è per legge distillato solo dall'agave blu, il mezcal può essere ricavato dalle oltre 30 varietà di agave, quindi il sapore varia notevolmente. Sorseggiare e assaporare lentamente il mezcal è più simile a una degustazione di vino che al bicchierino di tequila rapidamente abbattuto. Quasi tutti i ristoranti hanno a disposizione alcune selezioni preferite (ci sono oltre 9.000 produttori di mezcal nel paese), ma uno dei miei preferiti è stato il Papadiablo che ha assaggiato al nuovissimo e molto alla moda cafè, Amaya, creato dal famoso chef di Città del Messico Jair Téllez che , insieme alla sua adorabile moglie molto incinta (fatto divertente: si sono incontrati su Tinder!) era l'ospite consumato. Inoltre, il mezcal è noto come "l'elisir di Dio", quindi non puoi davvero sbagliare con un'approvazione del genere.

2: Torta di tacchino a Tortas Tortas

Turchia Torta allo stand gastronomico Tortas Tortas a Città del Messico

Qui, i visitatori gustano una torta di tacchino allo stand gastronomico Tortas Tortas a Città del Messico.

Condimenti per Tortas

Uno stand gastronomico a Città del Messico offre vari condimenti per le torte di tacchino.

Le incredibili torte di tacchino allo stand di cibo di strada Tortas Tortas (54 Dolores Street nel centro storico) gestito da Luis "Luigi" Buenrostro sono accessoriate con avocado e salsa chipotle fatta in casa e come tutto il grande cibo di strada, richiedono di essere mangiate in piedi, giusto poi e là, salsa che ti cola dal braccio, non appena vengono impiastricciati. Ma per ogni evenienza, ci sono panchine di plastica su cui appollaiarsi se si vuole assaporare questa prelibatezza locale con un minimo di dignità.

3: Salsa di carote alla Fonda Mayora

Salsa di carote alla Fonda Mayora

In primo piano qui è l'incomparabile salsa di carote a Fonda Mayora a Città del Messico.

Insegna a Fonda Mayora

Un cartello al ristorante Fonda Mayora di Città del Messico fornisce agli ospiti i dettagli del ristorante.

Bevanda Ibisco e Chia

Prendi un drink rinfrescante a base di ibisco, chia e cannella a Fonda Mayora.

Il vivace bistrot Fonda Mayora nel quartiere hipster di Condesa è la tappa perfetta del sabato pomeriggio per osservare la gente e i cani (e anche fare un po' di shopping sul marciapiede, dal momento che una sfilata di venditori offre di tutto, dalle tuniche ai tappeti al miele locale mentre tu mangiare). I residenti di Città del Messico mangiano tradizionalmente in famiglia il sabato e in questo ristorante eccezionale si ha un vero assaggio del carattere della città e della sua gente. Il cibo è fantasioso e soddisfacente, come il comfort food di alto livello. Lo chef Gerardo Vazquez Lugo, un architetto diventato "cuoco" nelle sue parole, è un incantatore, e tutto il suo cibo, dal guacamole al tavolo a una bevanda rosa calda e profondamente rinfrescante di ibisco, chia e cannella è eccezionale. Ma ero pazzo per la sua salsa fresca e piccante a base di carote tritate, peperoncino chipotle, cipolla, aglio e pomodoro, un bel pugno di sapore quando così tanti camerieri offrono ai turisti la notizia dolcemente rassicurante che il cibo non è "troppo piccante". Se, come me, preferisci che i ristoranti portino le spezie, allora adorerai questo ristorante senza pretese e lungimirante.

Dai un'occhiata al loro divertente feed di Instagram.

4: Pizza all'avocado al St. Regis, Città del Messico

Nota: non ho ancora intenzione di partecipare alla mia maratona di alta cucina di 11 portate con cena Krug al St. Regis. Avrò altro da venire durante il mio viaggio a Città del Messico. Quindi, per ora, evidenzierò alcuni dei piaceri gastronomici più accessibili in questo resort di fascia alta in città.

Pizza Avocado al St. Regis Città del Messico

La pizza all'avocado al St. Regis Mexico City è una svolta salutare su un vecchio piatto preferito.

J&G Grill al St. Regis Hotel di Città del Messico

Il J&G Grill del St. Regis Città del Messico ha un'atmosfera divertente e funky perfetta per tutta la tua festa.

Sembra così semplice: una pizza all'avocado con fette sottili del frutto preferito del Messico a strati come petali di rosa, cotta su una sottile crosta di pizza e condita con un filo di olio d'oliva e una spolverata di peperoncino serrano e una nebbia di lime. Ma questa specialità del St. Regis di Città del Messico celebra la sublimità degli ingredienti freschi e autoctoni preparati senza troppi interventi fantasiosi. Lo chef de Cuisine al J&G Grill Città del Messico Olivier Deboise Mendez mi ha guidato attraverso la preparazione della pizza, incluso un ingegnoso trucco per rimuovere il nocciolo dell'avocado con una rapida pugnalata di un coltello molto affilato (apparentemente tutti conoscono questo trucco tranne me).

Questo è proprio il tipo di spuntino di lusso dell'hotel e di comfort food internazionale che desideri mentre sorseggi un margarita allo zenzero (o una delle infinite birre artigianali messicane dell'hotel, se è più la tua velocità) e guardi il mondo che passa. La griglia si descrive come "americana contemporanea con influenza locale" e questo è un modo piuttosto ingegnoso di incapsulare il mix di familiarità con un tocco di esotico che i viaggiatori internazionali esausti a volte bramano dopo una lunga giornata di avventura e cibo di strada.

5: Escamoles para taquear a Los Danzantes

I messicani celebrano l'altra proteina. No, non pollo: insetti. Sono in vendita nei mercati locali e compaiono in una varietà di piatti, come aggiunta al guacamole, un ripieno di tacos, una purea simile al caffè spruzzata sui piatti. Se hai bisogno di un po' più di distanza psicologica quando mangi insetti, e l'idea di una cavalletta croccante che fa capolino dal tuo taco ti dà i brividi, allora potresti provare le uova di formica giganti nel menu del vivace e conviviale ristorante del quartiere di Coyoacan Los Danzanti. Questo posto offre un'incredibile varietà di mezcal (molti dei quali provengono dalla propria distilleria) da assaggiare, ma assicurati di chiedere le uova di formica burrose, croccanti e simili a mais (genere Liometopum), ciascuna delle dimensioni di un cuscinetto a sfera e raccolto dalla radice dell'agave. Questo caviale di insetto, considerato una prelibatezza dagli aztechi, incarna i cibi unici del paese, antichi ma anche adatti alle esigenze di un pianeta in cambiamento che abbraccia nuove forme di proteine.

Funghi ad Amaya a Città del Messico

Il piatto rustico a base di funghi di Amaya a Città del Messico è uno dei loro piatti più famosi.

Lo chef Jair Téllez è un innegabile fan del maiale come tutti gli chef del sud che amo ad Atlanta, quindi aspettati che le orecchie di maiale e altre prelibatezze suine compaiano sul menu. Ma ha anche un modo particolare con ingredienti apparentemente semplici, dando una preparazione rustica, essenziale, che lascia trasparire il loro vero sapore e la loro bellezza. È il caso di una splendida ciotola di funghi Téllez servita in anteprima nel suo nuovo ristorante. I sapori terrosi del piatto erano il complemento perfetto per il tonificante mezcal Téllez portato fuori per accompagnare.

7: Churros ricoperti di cioccolato a El Moro

Churros e cioccolato

Il pasto preferito al ristorante El Moro di Città del Messico: churros e cioccolato.

Foto di: Daniel Klinckwort/Ana Laframboise

Daniel Klinckwort/Ana Laframboise

Menù El Moro

In primo piano qui c'è il menu del classico ristorante El Moro di Città del Messico con churros e cioccolato.

La risposta di Città del Messico a Krispy Kreme, la caffetteria della vecchia scuola El Moro presenta adorabili cameriere in uniformi blu pavone e grembiuli bianchi freschi e uno spazio del vecchio mondo i cui freddi pavimenti in piastrelle e luci basse offrono una tregua dal sole e dalla folla oltre. È il modo perfetto per iniziare la giornata in qualsiasi momento, ma sembra che sarebbe necessario cenare dopo una notte di abuso di mezcal, con la sua miscela perfetta di caffeina, grasso e zucchero. Ordina i churros e una qualsiasi delle varietà di cioccolato da immersione—Mexicano, Espanol, Francéacutes—da zuccheroso a più sommesso e inizia a inzuppare. Perfezione assoluta.

Lo squisito piatto di talpa servito come dessert presso il celebre ristorante Pujol di Città del Messico.

Sala da pranzo Pujol

L'illuminazione ambientale crea la seducente sala da pranzo del rinomato ristorante Pujol a Città del Messico.

Non diventa più spigoloso, più sperimentale ma anche più radicato nella cultura gastronomica locale di quanto non faccia al Pujol, lo splendido e romantico locale del celebre chef Enrique Olvera, nominato nella lista dei 50 migliori ristoranti del mondo di San Pellegrino. Il servizio è eccezionale, il personale discreto ma incredibilmente ben informato e l'atmosfera oscura e rivestita di velluto innegabilmente sexy. Un cast rotante di belle coppie comandava tavoli intimi abbracciati al muro, aggiungendo all'atmosfera seducente. Il cibo di Olvera è assurdamente intelligente, ma i sapori non vengono mai messi in ombra da una presentazione esigente. Un miscuglio di cibi di strada inizia il pasto, tra cui mais su spiedini serviti da una zucca scavata in modo che i commensali possano radunarsi intorno al piatto come un falò caldo. Una spolverata di polvere di formica chicatana (volante), caffè e maionese al peperoncino costeno ha trasportato lo street food nel regno dell'alta cucina.

Ma una delle esperienze singolari di Pujol è un'offerta iperconcettuale pre-dessert di due talpe, una mole nuevo "baby" e una mole madre "madre" disposte come un allettante occhio di bue sul piatto, con la madre marrone scuro che racchiude il bambino marrone nocciola all'interno. La particolare madre talpa che stavamo mangiando era un classico vecchio di 990 giorni e aveva una profondità di sapore densa e nocciola completamente diversa dal suo bambino. Non troppo dolce, era la punteggiatura perfetta per la firma del ristorante, singolare festa di sei portate.

Venditore di cibo di strada a Città del Messico

In primo piano qui c'è uno dei venditori ambulanti che servono tortas e altre prelibatezze da piccole bancarelle nel quartiere storico di Città del Messico.

I venditori ambulanti di Città del Messico e alcuni ristoranti presentano anche questo splendido e saporito giro della tradizionale tortilla, ma in questo caso a base di mais blu macinato. Cercali quando e dove puoi. Non te ne pentirai. Parte delle tradizioni alimentari preispaniche del Messico, il tlacoyo di mais blu a forma di diamante viene cotto su una piccola piastra di metallo con una mensola all'interno per i carboni ardenti e spesso contiene un purè di fave e insalata di cactus e formaggio. Ma è quel magico sapore e colore del mais blu che trasporta questo piatto in un altro luogo completamente. Cerca le adorabili donne, Rocio e Yvonne, curve sul fornello e che consegnano questi tlacoyo in una bancarella vicino a Calle Lopez, per provare alcuni dei tlacoyo più memorabili della città.

10: Rajas con crema al Roldan 37

Dopo aver visitato il caotico e imperdibile Merced Market, una food hall e una destinazione per fare la spesa in uno, dove scintillante fruta cristalizada, infinite varietà di talpa e una bancarella di cibo coronata da alcuni pseudo archi dorati offre tacos conditi con un colmo di patatine fritte , ti consigliamo di scendere da quella mischia con un cocktail rilassante e uno spuntino dal suggestivo Restaurante Roldan 37. Le immagini di Gesù e dell'ultima cena danno un tono tranquillo. Il secondo piano con graziosi piccoli balconi e finestre dal pavimento al soffitto spalancate per catturare la brezza è un'esperienza ultraterrena, un momento per assaporare il cibo ma anche l'atmosfera unica persa nel tempo che spesso si scontra con i servizi della grande città in questo città meravigliosamente contraddittoria. Sono stato particolarmente colpito dal rajas con crema, caratterizzato da grosse strisce di pepe poblano con crema ricca, formaggio e cipolla. C'è un piccolo ristorante messicano buco nel muro situato all'interno di un negozio di alimentari nel mio quartiere di Atlanta che produce il proprio rajas con crema e sembrava stranamente come tornare a casa, sperimentando questo piatto familiare all'estero.


10 cose che devi mangiare (e bere) a Città del Messico

Città del Messico è una scelta brillante per i buongustai ansiosi di provare le opzioni culinarie dall'alto al basso, da quelle locali a quelle volate in questa città deliziosamente diversificata. Dal cibo di strada mangiato in piedi, a un notevole pasto di 11 portate con un dessert che rivaleggiava con una produzione di Las Vegas preparata dal talentuoso chef francese Sylvain Desbois al St. Regis, ero abbastanza certo durante un recente viaggio a Città del Messico che avrei solo ha scalfito la superficie dell'incredibile cucina di questa città cosmopolita.

Cucina di Città del Messico

In primo piano qui c'è una deliziosa festa al ristorante El Tizoncito di Città del Messico.

Foto di: Daniel Klinckwort/Ana Laframboise

Daniel Klinckwort/Ana Laframboise

Nel 2010 l'UNESCO ha nominato la cucina tradizionale messicana Patrimonio Culturale Immateriale dell'Umanità. E i residenti, gli chef e i camerieri della città sono giustamente orgogliosi della loro cucina e ansiosi di condividerne l'ampiezza e la profondità con i visitatori. Il cibo a Città del Messico è fantasioso dalla fattoria alla tavola, definito da sapori freschi e combinazioni inaspettate (grilli e tacos! Chi lo sapeva?).La talpa ha tutti i gusti immaginabili e c'è sempre un bicchierino dei sapori estremamente diversi di mezcal nelle vicinanze per mandare tutto giù. L'abbeveratoio più alla moda di Brooklyn non ha nulla sui cocktail complessi e sull'ambiente pre-ispanico allo Xaman gestito dai proprietari francesi Romain Morice e Anthony Zamora (ne parleremo più avanti in una storia successiva) dove ho avuto modo di liberare il mio barista interiore e creare alcuni dei loro cocktail d'autore.

Il Messico ha anche una vivace scena della birra artigianale. Ho provato una piccola selezione delle oltre 17 birre di produzione messicana offerte dall'elegante St. Regis. A Città del Messico troverai interessanti fusioni di cucina tradizionale e nuove tecniche, dalle schiume ai cocktail artigianali e lo stesso tipo di cibo sofisticato che gli scout di città cercano a New York, Parigi o Roma.

Alcuni dei miei gusti preferiti:

Sono imbarazzato nel dire che prima di visitare Città del Messico, non ho davvero "ottenuto" il mezcal. Avevo provato alcuni cocktail mezcal da hipster boites ad Atlanta, ma assaggiare questo liquore artigianale e indigeno nel suo paese di origine è stata una rivelazione. I residenti di Città del Messico bevono mezcal liscio, per apprezzare meglio le varie gradazioni di fumoso e dolce, morbido e incisivo in questo liquore distillato dalla pianta di agave. Mentre il più noto liquore messicano, la tequila, è per legge distillato solo dall'agave blu, il mezcal può essere ricavato dalle oltre 30 varietà di agave, quindi il sapore varia notevolmente. Sorseggiare e assaporare lentamente il mezcal è più simile a una degustazione di vino che al bicchierino di tequila rapidamente abbattuto. Quasi tutti i ristoranti hanno a disposizione alcune selezioni preferite (ci sono oltre 9.000 produttori di mezcal nel paese), ma uno dei miei preferiti è stato il Papadiablo che ha assaggiato al nuovissimo e molto alla moda cafè, Amaya, creato dal famoso chef di Città del Messico Jair Téllez che , insieme alla sua adorabile moglie molto incinta (fatto divertente: si sono incontrati su Tinder!) era l'ospite consumato. Inoltre, il mezcal è noto come "l'elisir di Dio", quindi non puoi davvero sbagliare con un'approvazione del genere.

2: Torta di tacchino a Tortas Tortas

Turchia Torta allo stand gastronomico Tortas Tortas a Città del Messico

Qui, i visitatori gustano una torta di tacchino allo stand gastronomico Tortas Tortas a Città del Messico.

Condimenti per Tortas

Uno stand gastronomico a Città del Messico offre vari condimenti per le torte di tacchino.

Le incredibili torte di tacchino allo stand di cibo di strada Tortas Tortas (54 Dolores Street nel centro storico) gestito da Luis "Luigi" Buenrostro sono accessoriate con avocado e salsa chipotle fatta in casa e come tutto il grande cibo di strada, richiedono di essere mangiate in piedi, giusto poi e là, salsa che ti cola dal braccio, non appena vengono impiastricciati. Ma per ogni evenienza, ci sono panchine di plastica su cui appollaiarsi se si vuole assaporare questa prelibatezza locale con un minimo di dignità.

3: Salsa di carote alla Fonda Mayora

Salsa di carote alla Fonda Mayora

In primo piano qui è l'incomparabile salsa di carote a Fonda Mayora a Città del Messico.

Insegna a Fonda Mayora

Un cartello al ristorante Fonda Mayora di Città del Messico fornisce agli ospiti i dettagli del ristorante.

Bevanda Ibisco e Chia

Prendi un drink rinfrescante a base di ibisco, chia e cannella a Fonda Mayora.

Il vivace bistrot Fonda Mayora nel quartiere hipster di Condesa è la tappa perfetta del sabato pomeriggio per osservare la gente e i cani (e anche fare un po' di shopping sul marciapiede, dal momento che una sfilata di venditori offre di tutto, dalle tuniche ai tappeti al miele locale mentre tu mangiare). I residenti di Città del Messico mangiano tradizionalmente in famiglia il sabato e in questo ristorante eccezionale si ha un vero assaggio del carattere della città e della sua gente. Il cibo è fantasioso e soddisfacente, come il comfort food di alto livello. Lo chef Gerardo Vazquez Lugo, un architetto diventato "cuoco" nelle sue parole, è un incantatore, e tutto il suo cibo, dal guacamole al tavolo a una bevanda rosa calda e profondamente rinfrescante di ibisco, chia e cannella è eccezionale. Ma ero pazzo per la sua salsa fresca e piccante a base di carote tritate, peperoncino chipotle, cipolla, aglio e pomodoro, un bel pugno di sapore quando così tanti camerieri offrono ai turisti la notizia dolcemente rassicurante che il cibo non è "troppo piccante". Se, come me, preferisci che i ristoranti portino le spezie, allora adorerai questo ristorante senza pretese e lungimirante.

Dai un'occhiata al loro divertente feed di Instagram.

4: Pizza all'avocado al St. Regis, Città del Messico

Nota: non ho ancora intenzione di partecipare alla mia maratona di alta cucina di 11 portate con cena Krug al St. Regis. Avrò altro da venire durante il mio viaggio a Città del Messico. Quindi, per ora, evidenzierò alcuni dei piaceri gastronomici più accessibili in questo resort di fascia alta in città.

Pizza Avocado al St. Regis Città del Messico

La pizza all'avocado al St. Regis Mexico City è una svolta salutare su un vecchio piatto preferito.

J&G Grill al St. Regis Hotel di Città del Messico

Il J&G Grill del St. Regis Città del Messico ha un'atmosfera divertente e funky perfetta per tutta la tua festa.

Sembra così semplice: una pizza all'avocado con fette sottili del frutto preferito del Messico a strati come petali di rosa, cotta su una sottile crosta di pizza e condita con un filo di olio d'oliva e una spolverata di peperoncino serrano e una nebbia di lime. Ma questa specialità del St. Regis di Città del Messico celebra la sublimità degli ingredienti freschi e autoctoni preparati senza troppi interventi fantasiosi. Lo chef de Cuisine al J&G Grill Città del Messico Olivier Deboise Mendez mi ha guidato attraverso la preparazione della pizza, incluso un ingegnoso trucco per rimuovere il nocciolo dell'avocado con una rapida pugnalata di un coltello molto affilato (apparentemente tutti conoscono questo trucco tranne me).

Questo è proprio il tipo di spuntino di lusso dell'hotel e di comfort food internazionale che desideri mentre sorseggi un margarita allo zenzero (o una delle infinite birre artigianali messicane dell'hotel, se è più la tua velocità) e guardi il mondo che passa. La griglia si descrive come "americana contemporanea con influenza locale" e questo è un modo piuttosto ingegnoso di incapsulare il mix di familiarità con un tocco di esotico che i viaggiatori internazionali esausti a volte bramano dopo una lunga giornata di avventura e cibo di strada.

5: Escamoles para taquear a Los Danzantes

I messicani celebrano l'altra proteina. No, non pollo: insetti. Sono in vendita nei mercati locali e compaiono in una varietà di piatti, come aggiunta al guacamole, un ripieno di tacos, una purea simile al caffè spruzzata sui piatti. Se hai bisogno di un po' più di distanza psicologica quando mangi insetti, e l'idea di una cavalletta croccante che fa capolino dal tuo taco ti dà i brividi, allora potresti provare le uova di formica giganti nel menu del vivace e conviviale ristorante del quartiere di Coyoacan Los Danzanti. Questo posto offre un'incredibile varietà di mezcal (molti dei quali provengono dalla propria distilleria) da assaggiare, ma assicurati di chiedere le uova di formica burrose, croccanti e simili a mais (genere Liometopum), ciascuna delle dimensioni di un cuscinetto a sfera e raccolto dalla radice dell'agave. Questo caviale di insetto, considerato una prelibatezza dagli aztechi, incarna i cibi unici del paese, antichi ma anche adatti alle esigenze di un pianeta in cambiamento che abbraccia nuove forme di proteine.

Funghi ad Amaya a Città del Messico

Il piatto rustico a base di funghi di Amaya a Città del Messico è uno dei loro piatti più famosi.

Lo chef Jair Téllez è un innegabile fan del maiale come tutti gli chef del sud che amo ad Atlanta, quindi aspettati che le orecchie di maiale e altre prelibatezze suine compaiano sul menu. Ma ha anche un modo particolare con ingredienti apparentemente semplici, dando una preparazione rustica, essenziale, che lascia trasparire il loro vero sapore e la loro bellezza. È il caso di una splendida ciotola di funghi Téllez servita in anteprima nel suo nuovo ristorante. I sapori terrosi del piatto erano il complemento perfetto per il tonificante mezcal Téllez portato fuori per accompagnare.

7: Churros ricoperti di cioccolato a El Moro

Churros e cioccolato

Il pasto preferito al ristorante El Moro di Città del Messico: churros e cioccolato.

Foto di: Daniel Klinckwort/Ana Laframboise

Daniel Klinckwort/Ana Laframboise

Menù El Moro

In primo piano qui c'è il menu del classico ristorante El Moro di Città del Messico con churros e cioccolato.

La risposta di Città del Messico a Krispy Kreme, la caffetteria della vecchia scuola El Moro presenta adorabili cameriere in uniformi blu pavone e grembiuli bianchi freschi e uno spazio del vecchio mondo i cui freddi pavimenti in piastrelle e luci basse offrono una tregua dal sole e dalla folla oltre. È il modo perfetto per iniziare la giornata in qualsiasi momento, ma sembra che sarebbe necessario cenare dopo una notte di abuso di mezcal, con la sua miscela perfetta di caffeina, grasso e zucchero. Ordina i churros e una qualsiasi delle varietà di cioccolato da immersione—Mexicano, Espanol, Francéacutes—da zuccheroso a più sommesso e inizia a inzuppare. Perfezione assoluta.

Lo squisito piatto di talpa servito come dessert presso il celebre ristorante Pujol di Città del Messico.

Sala da pranzo Pujol

L'illuminazione ambientale crea la seducente sala da pranzo del rinomato ristorante Pujol a Città del Messico.

Non diventa più spigoloso, più sperimentale ma anche più radicato nella cultura gastronomica locale di quanto non faccia al Pujol, lo splendido e romantico locale del celebre chef Enrique Olvera, nominato nella lista dei 50 migliori ristoranti del mondo di San Pellegrino. Il servizio è eccezionale, il personale discreto ma incredibilmente ben informato e l'atmosfera oscura e rivestita di velluto innegabilmente sexy. Un cast rotante di belle coppie comandava tavoli intimi abbracciati al muro, aggiungendo all'atmosfera seducente. Il cibo di Olvera è assurdamente intelligente, ma i sapori non vengono mai messi in ombra da una presentazione esigente. Un miscuglio di cibi di strada inizia il pasto, tra cui mais su spiedini serviti da una zucca scavata in modo che i commensali possano radunarsi intorno al piatto come un falò caldo. Una spolverata di polvere di formica chicatana (volante), caffè e maionese al peperoncino costeno ha trasportato lo street food nel regno dell'alta cucina.

Ma una delle esperienze singolari di Pujol è un'offerta iperconcettuale pre-dessert di due talpe, una mole nuevo "baby" e una mole madre "madre" disposte come un allettante occhio di bue sul piatto, con la madre marrone scuro che racchiude il bambino marrone nocciola all'interno. La particolare madre talpa che stavamo mangiando era un classico vecchio di 990 giorni e aveva una profondità di sapore densa e nocciola completamente diversa dal suo bambino. Non troppo dolce, era la punteggiatura perfetta per la firma del ristorante, singolare festa di sei portate.

Venditore di cibo di strada a Città del Messico

In primo piano qui c'è uno dei venditori ambulanti che servono tortas e altre prelibatezze da piccole bancarelle nel quartiere storico di Città del Messico.

I venditori ambulanti di Città del Messico e alcuni ristoranti presentano anche questo splendido e saporito giro della tradizionale tortilla, ma in questo caso a base di mais blu macinato. Cercali quando e dove puoi. Non te ne pentirai. Parte delle tradizioni alimentari preispaniche del Messico, il tlacoyo di mais blu a forma di diamante viene cotto su una piccola piastra di metallo con una mensola all'interno per i carboni ardenti e spesso contiene un purè di fave e insalata di cactus e formaggio. Ma è quel magico sapore e colore del mais blu che trasporta questo piatto in un altro luogo completamente. Cerca le adorabili donne, Rocio e Yvonne, curve sul fornello e che consegnano questi tlacoyo in una bancarella vicino a Calle Lopez, per provare alcuni dei tlacoyo più memorabili della città.

10: Rajas con crema al Roldan 37

Dopo aver visitato il caotico e imperdibile Merced Market, una food hall e una destinazione per fare la spesa in uno, dove scintillante fruta cristalizada, infinite varietà di talpa e una bancarella di cibo coronata da alcuni pseudo archi dorati offre tacos conditi con un colmo di patatine fritte , ti consigliamo di scendere da quella mischia con un cocktail rilassante e uno spuntino dal suggestivo Restaurante Roldan 37. Le immagini di Gesù e dell'ultima cena danno un tono tranquillo. Il secondo piano con graziosi piccoli balconi e finestre dal pavimento al soffitto spalancate per catturare la brezza è un'esperienza ultraterrena, un momento per assaporare il cibo ma anche l'atmosfera unica persa nel tempo che spesso si scontra con i servizi della grande città in questo città meravigliosamente contraddittoria. Sono stato particolarmente colpito dal rajas con crema, caratterizzato da grosse strisce di pepe poblano con crema ricca, formaggio e cipolla. C'è un piccolo ristorante messicano buco nel muro situato all'interno di un negozio di alimentari nel mio quartiere di Atlanta che produce il proprio rajas con crema e sembrava stranamente come tornare a casa, sperimentando questo piatto familiare all'estero.


10 cose che devi mangiare (e bere) a Città del Messico

Città del Messico è una scelta brillante per i buongustai ansiosi di provare le opzioni culinarie dall'alto al basso, da quelle locali a quelle volate in questa città deliziosamente diversificata. Dal cibo di strada mangiato in piedi, a un notevole pasto di 11 portate con un dessert che rivaleggiava con una produzione di Las Vegas preparata dal talentuoso chef francese Sylvain Desbois al St. Regis, ero abbastanza certo durante un recente viaggio a Città del Messico che avrei solo ha scalfito la superficie dell'incredibile cucina di questa città cosmopolita.

Cucina di Città del Messico

In primo piano qui c'è una deliziosa festa al ristorante El Tizoncito di Città del Messico.

Foto di: Daniel Klinckwort/Ana Laframboise

Daniel Klinckwort/Ana Laframboise

Nel 2010 l'UNESCO ha nominato la cucina tradizionale messicana Patrimonio Culturale Immateriale dell'Umanità. E i residenti, gli chef e i camerieri della città sono giustamente orgogliosi della loro cucina e ansiosi di condividerne l'ampiezza e la profondità con i visitatori. Il cibo a Città del Messico è fantasioso dalla fattoria alla tavola, definito da sapori freschi e combinazioni inaspettate (grilli e tacos! Chi lo sapeva?). La talpa ha tutti i gusti immaginabili e c'è sempre un bicchierino dei sapori estremamente diversi di mezcal nelle vicinanze per mandare tutto giù. L'abbeveratoio più alla moda di Brooklyn non ha nulla sui cocktail complessi e sull'ambiente pre-ispanico allo Xaman gestito dai proprietari francesi Romain Morice e Anthony Zamora (ne parleremo più avanti in una storia successiva) dove ho avuto modo di liberare il mio barista interiore e creare alcuni dei loro cocktail d'autore.

Il Messico ha anche una vivace scena della birra artigianale. Ho provato una piccola selezione delle oltre 17 birre di produzione messicana offerte dall'elegante St. Regis. A Città del Messico troverai interessanti fusioni di cucina tradizionale e nuove tecniche, dalle schiume ai cocktail artigianali e lo stesso tipo di cibo sofisticato che gli scout di città cercano a New York, Parigi o Roma.

Alcuni dei miei gusti preferiti:

Sono imbarazzato nel dire che prima di visitare Città del Messico, non ho davvero "ottenuto" il mezcal. Avevo provato alcuni cocktail mezcal da hipster boites ad Atlanta, ma assaggiare questo liquore artigianale e indigeno nel suo paese di origine è stata una rivelazione. I residenti di Città del Messico bevono mezcal liscio, per apprezzare meglio le varie gradazioni di fumoso e dolce, morbido e incisivo in questo liquore distillato dalla pianta di agave. Mentre il più noto liquore messicano, la tequila, è per legge distillato solo dall'agave blu, il mezcal può essere ricavato dalle oltre 30 varietà di agave, quindi il sapore varia notevolmente. Sorseggiare e assaporare lentamente il mezcal è più simile a una degustazione di vino che al bicchierino di tequila rapidamente abbattuto. Quasi tutti i ristoranti hanno a disposizione alcune selezioni preferite (ci sono oltre 9.000 produttori di mezcal nel paese), ma uno dei miei preferiti è stato il Papadiablo che ha assaggiato al nuovissimo e molto alla moda cafè, Amaya, creato dal famoso chef di Città del Messico Jair Téllez che , insieme alla sua adorabile moglie molto incinta (fatto divertente: si sono incontrati su Tinder!) era l'ospite consumato. Inoltre, il mezcal è noto come "l'elisir di Dio", quindi non puoi davvero sbagliare con un'approvazione del genere.

2: Torta di tacchino a Tortas Tortas

Turchia Torta allo stand gastronomico Tortas Tortas a Città del Messico

Qui, i visitatori gustano una torta di tacchino allo stand gastronomico Tortas Tortas a Città del Messico.

Condimenti per Tortas

Uno stand gastronomico a Città del Messico offre vari condimenti per le torte di tacchino.

Le incredibili torte di tacchino allo stand di cibo di strada Tortas Tortas (54 Dolores Street nel centro storico) gestito da Luis "Luigi" Buenrostro sono accessoriate con avocado e salsa chipotle fatta in casa e come tutto il grande cibo di strada, richiedono di essere mangiate in piedi, giusto poi e là, salsa che ti cola dal braccio, non appena vengono impiastricciati. Ma per ogni evenienza, ci sono panchine di plastica su cui appollaiarsi se si vuole assaporare questa prelibatezza locale con un minimo di dignità.

3: Salsa di carote alla Fonda Mayora

Salsa di carote alla Fonda Mayora

In primo piano qui è l'incomparabile salsa di carote a Fonda Mayora a Città del Messico.

Insegna a Fonda Mayora

Un cartello al ristorante Fonda Mayora di Città del Messico fornisce agli ospiti i dettagli del ristorante.

Bevanda Ibisco e Chia

Prendi un drink rinfrescante a base di ibisco, chia e cannella a Fonda Mayora.

Il vivace bistrot Fonda Mayora nel quartiere hipster di Condesa è la tappa perfetta del sabato pomeriggio per osservare la gente e i cani (e anche fare un po' di shopping sul marciapiede, dal momento che una sfilata di venditori offre di tutto, dalle tuniche ai tappeti al miele locale mentre tu mangiare). I residenti di Città del Messico mangiano tradizionalmente in famiglia il sabato e in questo ristorante eccezionale si ha un vero assaggio del carattere della città e della sua gente. Il cibo è fantasioso e soddisfacente, come il comfort food di alto livello. Lo chef Gerardo Vazquez Lugo, un architetto diventato "cuoco" nelle sue parole, è un incantatore, e tutto il suo cibo, dal guacamole al tavolo a una bevanda rosa calda e profondamente rinfrescante di ibisco, chia e cannella è eccezionale. Ma ero pazzo per la sua salsa fresca e piccante a base di carote tritate, peperoncino chipotle, cipolla, aglio e pomodoro, un bel pugno di sapore quando così tanti camerieri offrono ai turisti la notizia dolcemente rassicurante che il cibo non è "troppo piccante". Se, come me, preferisci che i ristoranti portino le spezie, allora adorerai questo ristorante senza pretese e lungimirante.

Dai un'occhiata al loro divertente feed di Instagram.

4: Pizza all'avocado al St. Regis, Città del Messico

Nota: non ho ancora intenzione di partecipare alla mia maratona di alta cucina di 11 portate con cena Krug al St. Regis. Avrò altro da venire durante il mio viaggio a Città del Messico. Quindi, per ora, evidenzierò alcuni dei piaceri gastronomici più accessibili in questo resort di fascia alta in città.

Pizza Avocado al St. Regis Città del Messico

La pizza all'avocado al St. Regis Mexico City è una svolta salutare su un vecchio piatto preferito.

J&G Grill al St. Regis Hotel di Città del Messico

Il J&G Grill del St. Regis Città del Messico ha un'atmosfera divertente e funky perfetta per tutta la tua festa.

Sembra così semplice: una pizza all'avocado con fette sottili del frutto preferito del Messico a strati come petali di rosa, cotta su una sottile crosta di pizza e condita con un filo di olio d'oliva e una spolverata di peperoncino serrano e una nebbia di lime. Ma questa specialità del St. Regis di Città del Messico celebra la sublimità degli ingredienti freschi e autoctoni preparati senza troppi interventi fantasiosi.Lo chef de Cuisine al J&G Grill Città del Messico Olivier Deboise Mendez mi ha guidato attraverso la preparazione della pizza, incluso un ingegnoso trucco per rimuovere il nocciolo dell'avocado con una rapida pugnalata di un coltello molto affilato (apparentemente tutti conoscono questo trucco tranne me).

Questo è proprio il tipo di spuntino di lusso dell'hotel e di comfort food internazionale che desideri mentre sorseggi un margarita allo zenzero (o una delle infinite birre artigianali messicane dell'hotel, se è più la tua velocità) e guardi il mondo che passa. La griglia si descrive come "americana contemporanea con influenza locale" e questo è un modo piuttosto ingegnoso di incapsulare il mix di familiarità con un tocco di esotico che i viaggiatori internazionali esausti a volte bramano dopo una lunga giornata di avventura e cibo di strada.

5: Escamoles para taquear a Los Danzantes

I messicani celebrano l'altra proteina. No, non pollo: insetti. Sono in vendita nei mercati locali e compaiono in una varietà di piatti, come aggiunta al guacamole, un ripieno di tacos, una purea simile al caffè spruzzata sui piatti. Se hai bisogno di un po' più di distanza psicologica quando mangi insetti, e l'idea di una cavalletta croccante che fa capolino dal tuo taco ti dà i brividi, allora potresti provare le uova di formica giganti nel menu del vivace e conviviale ristorante del quartiere di Coyoacan Los Danzanti. Questo posto offre un'incredibile varietà di mezcal (molti dei quali provengono dalla propria distilleria) da assaggiare, ma assicurati di chiedere le uova di formica burrose, croccanti e simili a mais (genere Liometopum), ciascuna delle dimensioni di un cuscinetto a sfera e raccolto dalla radice dell'agave. Questo caviale di insetto, considerato una prelibatezza dagli aztechi, incarna i cibi unici del paese, antichi ma anche adatti alle esigenze di un pianeta in cambiamento che abbraccia nuove forme di proteine.

Funghi ad Amaya a Città del Messico

Il piatto rustico a base di funghi di Amaya a Città del Messico è uno dei loro piatti più famosi.

Lo chef Jair Téllez è un innegabile fan del maiale come tutti gli chef del sud che amo ad Atlanta, quindi aspettati che le orecchie di maiale e altre prelibatezze suine compaiano sul menu. Ma ha anche un modo particolare con ingredienti apparentemente semplici, dando una preparazione rustica, essenziale, che lascia trasparire il loro vero sapore e la loro bellezza. È il caso di una splendida ciotola di funghi Téllez servita in anteprima nel suo nuovo ristorante. I sapori terrosi del piatto erano il complemento perfetto per il tonificante mezcal Téllez portato fuori per accompagnare.

7: Churros ricoperti di cioccolato a El Moro

Churros e cioccolato

Il pasto preferito al ristorante El Moro di Città del Messico: churros e cioccolato.

Foto di: Daniel Klinckwort/Ana Laframboise

Daniel Klinckwort/Ana Laframboise

Menù El Moro

In primo piano qui c'è il menu del classico ristorante El Moro di Città del Messico con churros e cioccolato.

La risposta di Città del Messico a Krispy Kreme, la caffetteria della vecchia scuola El Moro presenta adorabili cameriere in uniformi blu pavone e grembiuli bianchi freschi e uno spazio del vecchio mondo i cui freddi pavimenti in piastrelle e luci basse offrono una tregua dal sole e dalla folla oltre. È il modo perfetto per iniziare la giornata in qualsiasi momento, ma sembra che sarebbe necessario cenare dopo una notte di abuso di mezcal, con la sua miscela perfetta di caffeina, grasso e zucchero. Ordina i churros e una qualsiasi delle varietà di cioccolato da immersione—Mexicano, Espanol, Francéacutes—da zuccheroso a più sommesso e inizia a inzuppare. Perfezione assoluta.

Lo squisito piatto di talpa servito come dessert presso il celebre ristorante Pujol di Città del Messico.

Sala da pranzo Pujol

L'illuminazione ambientale crea la seducente sala da pranzo del rinomato ristorante Pujol a Città del Messico.

Non diventa più spigoloso, più sperimentale ma anche più radicato nella cultura gastronomica locale di quanto non faccia al Pujol, lo splendido e romantico locale del celebre chef Enrique Olvera, nominato nella lista dei 50 migliori ristoranti del mondo di San Pellegrino. Il servizio è eccezionale, il personale discreto ma incredibilmente ben informato e l'atmosfera oscura e rivestita di velluto innegabilmente sexy. Un cast rotante di belle coppie comandava tavoli intimi abbracciati al muro, aggiungendo all'atmosfera seducente. Il cibo di Olvera è assurdamente intelligente, ma i sapori non vengono mai messi in ombra da una presentazione esigente. Un miscuglio di cibi di strada inizia il pasto, tra cui mais su spiedini serviti da una zucca scavata in modo che i commensali possano radunarsi intorno al piatto come un falò caldo. Una spolverata di polvere di formica chicatana (volante), caffè e maionese al peperoncino costeno ha trasportato lo street food nel regno dell'alta cucina.

Ma una delle esperienze singolari di Pujol è un'offerta iperconcettuale pre-dessert di due talpe, una mole nuevo "baby" e una mole madre "madre" disposte come un allettante occhio di bue sul piatto, con la madre marrone scuro che racchiude il bambino marrone nocciola all'interno. La particolare madre talpa che stavamo mangiando era un classico vecchio di 990 giorni e aveva una profondità di sapore densa e nocciola completamente diversa dal suo bambino. Non troppo dolce, era la punteggiatura perfetta per la firma del ristorante, singolare festa di sei portate.

Venditore di cibo di strada a Città del Messico

In primo piano qui c'è uno dei venditori ambulanti che servono tortas e altre prelibatezze da piccole bancarelle nel quartiere storico di Città del Messico.

I venditori ambulanti di Città del Messico e alcuni ristoranti presentano anche questo splendido e saporito giro della tradizionale tortilla, ma in questo caso a base di mais blu macinato. Cercali quando e dove puoi. Non te ne pentirai. Parte delle tradizioni alimentari preispaniche del Messico, il tlacoyo di mais blu a forma di diamante viene cotto su una piccola piastra di metallo con una mensola all'interno per i carboni ardenti e spesso contiene un purè di fave e insalata di cactus e formaggio. Ma è quel magico sapore e colore del mais blu che trasporta questo piatto in un altro luogo completamente. Cerca le adorabili donne, Rocio e Yvonne, curve sul fornello e che consegnano questi tlacoyo in una bancarella vicino a Calle Lopez, per provare alcuni dei tlacoyo più memorabili della città.

10: Rajas con crema al Roldan 37

Dopo aver visitato il caotico e imperdibile Merced Market, una food hall e una destinazione per fare la spesa in uno, dove scintillante fruta cristalizada, infinite varietà di talpa e una bancarella di cibo coronata da alcuni pseudo archi dorati offre tacos conditi con un colmo di patatine fritte , ti consigliamo di scendere da quella mischia con un cocktail rilassante e uno spuntino dal suggestivo Restaurante Roldan 37. Le immagini di Gesù e dell'ultima cena danno un tono tranquillo. Il secondo piano con graziosi piccoli balconi e finestre dal pavimento al soffitto spalancate per catturare la brezza è un'esperienza ultraterrena, un momento per assaporare il cibo ma anche l'atmosfera unica persa nel tempo che spesso si scontra con i servizi della grande città in questo città meravigliosamente contraddittoria. Sono stato particolarmente colpito dal rajas con crema, caratterizzato da grosse strisce di pepe poblano con crema ricca, formaggio e cipolla. C'è un piccolo ristorante messicano buco nel muro situato all'interno di un negozio di alimentari nel mio quartiere di Atlanta che produce il proprio rajas con crema e sembrava stranamente come tornare a casa, sperimentando questo piatto familiare all'estero.


10 cose che devi mangiare (e bere) a Città del Messico

Città del Messico è una scelta brillante per i buongustai ansiosi di provare le opzioni culinarie dall'alto al basso, da quelle locali a quelle volate in questa città deliziosamente diversificata. Dal cibo di strada mangiato in piedi, a un notevole pasto di 11 portate con un dessert che rivaleggiava con una produzione di Las Vegas preparata dal talentuoso chef francese Sylvain Desbois al St. Regis, ero abbastanza certo durante un recente viaggio a Città del Messico che avrei solo ha scalfito la superficie dell'incredibile cucina di questa città cosmopolita.

Cucina di Città del Messico

In primo piano qui c'è una deliziosa festa al ristorante El Tizoncito di Città del Messico.

Foto di: Daniel Klinckwort/Ana Laframboise

Daniel Klinckwort/Ana Laframboise

Nel 2010 l'UNESCO ha nominato la cucina tradizionale messicana Patrimonio Culturale Immateriale dell'Umanità. E i residenti, gli chef e i camerieri della città sono giustamente orgogliosi della loro cucina e ansiosi di condividerne l'ampiezza e la profondità con i visitatori. Il cibo a Città del Messico è fantasioso dalla fattoria alla tavola, definito da sapori freschi e combinazioni inaspettate (grilli e tacos! Chi lo sapeva?). La talpa ha tutti i gusti immaginabili e c'è sempre un bicchierino dei sapori estremamente diversi di mezcal nelle vicinanze per mandare tutto giù. L'abbeveratoio più alla moda di Brooklyn non ha nulla sui cocktail complessi e sull'ambiente pre-ispanico allo Xaman gestito dai proprietari francesi Romain Morice e Anthony Zamora (ne parleremo più avanti in una storia successiva) dove ho avuto modo di liberare il mio barista interiore e creare alcuni dei loro cocktail d'autore.

Il Messico ha anche una vivace scena della birra artigianale. Ho provato una piccola selezione delle oltre 17 birre di produzione messicana offerte dall'elegante St. Regis. A Città del Messico troverai interessanti fusioni di cucina tradizionale e nuove tecniche, dalle schiume ai cocktail artigianali e lo stesso tipo di cibo sofisticato che gli scout di città cercano a New York, Parigi o Roma.

Alcuni dei miei gusti preferiti:

Sono imbarazzato nel dire che prima di visitare Città del Messico, non ho davvero "ottenuto" il mezcal. Avevo provato alcuni cocktail mezcal da hipster boites ad Atlanta, ma assaggiare questo liquore artigianale e indigeno nel suo paese di origine è stata una rivelazione. I residenti di Città del Messico bevono mezcal liscio, per apprezzare meglio le varie gradazioni di fumoso e dolce, morbido e incisivo in questo liquore distillato dalla pianta di agave. Mentre il più noto liquore messicano, la tequila, è per legge distillato solo dall'agave blu, il mezcal può essere ricavato dalle oltre 30 varietà di agave, quindi il sapore varia notevolmente. Sorseggiare e assaporare lentamente il mezcal è più simile a una degustazione di vino che al bicchierino di tequila rapidamente abbattuto. Quasi tutti i ristoranti hanno a disposizione alcune selezioni preferite (ci sono oltre 9.000 produttori di mezcal nel paese), ma uno dei miei preferiti è stato il Papadiablo che ha assaggiato al nuovissimo e molto alla moda cafè, Amaya, creato dal famoso chef di Città del Messico Jair Téllez che , insieme alla sua adorabile moglie molto incinta (fatto divertente: si sono incontrati su Tinder!) era l'ospite consumato. Inoltre, il mezcal è noto come "l'elisir di Dio", quindi non puoi davvero sbagliare con un'approvazione del genere.

2: Torta di tacchino a Tortas Tortas

Turchia Torta allo stand gastronomico Tortas Tortas a Città del Messico

Qui, i visitatori gustano una torta di tacchino allo stand gastronomico Tortas Tortas a Città del Messico.

Condimenti per Tortas

Uno stand gastronomico a Città del Messico offre vari condimenti per le torte di tacchino.

Le incredibili torte di tacchino allo stand di cibo di strada Tortas Tortas (54 Dolores Street nel centro storico) gestito da Luis "Luigi" Buenrostro sono accessoriate con avocado e salsa chipotle fatta in casa e come tutto il grande cibo di strada, richiedono di essere mangiate in piedi, giusto poi e là, salsa che ti cola dal braccio, non appena vengono impiastricciati. Ma per ogni evenienza, ci sono panchine di plastica su cui appollaiarsi se si vuole assaporare questa prelibatezza locale con un minimo di dignità.

3: Salsa di carote alla Fonda Mayora

Salsa di carote alla Fonda Mayora

In primo piano qui è l'incomparabile salsa di carote a Fonda Mayora a Città del Messico.

Insegna a Fonda Mayora

Un cartello al ristorante Fonda Mayora di Città del Messico fornisce agli ospiti i dettagli del ristorante.

Bevanda Ibisco e Chia

Prendi un drink rinfrescante a base di ibisco, chia e cannella a Fonda Mayora.

Il vivace bistrot Fonda Mayora nel quartiere hipster di Condesa è la tappa perfetta del sabato pomeriggio per osservare la gente e i cani (e anche fare un po' di shopping sul marciapiede, dal momento che una sfilata di venditori offre di tutto, dalle tuniche ai tappeti al miele locale mentre tu mangiare). I residenti di Città del Messico mangiano tradizionalmente in famiglia il sabato e in questo ristorante eccezionale si ha un vero assaggio del carattere della città e della sua gente. Il cibo è fantasioso e soddisfacente, come il comfort food di alto livello. Lo chef Gerardo Vazquez Lugo, un architetto diventato "cuoco" nelle sue parole, è un incantatore, e tutto il suo cibo, dal guacamole al tavolo a una bevanda rosa calda e profondamente rinfrescante di ibisco, chia e cannella è eccezionale. Ma ero pazzo per la sua salsa fresca e piccante a base di carote tritate, peperoncino chipotle, cipolla, aglio e pomodoro, un bel pugno di sapore quando così tanti camerieri offrono ai turisti la notizia dolcemente rassicurante che il cibo non è "troppo piccante". Se, come me, preferisci che i ristoranti portino le spezie, allora adorerai questo ristorante senza pretese e lungimirante.

Dai un'occhiata al loro divertente feed di Instagram.

4: Pizza all'avocado al St. Regis, Città del Messico

Nota: non ho ancora intenzione di partecipare alla mia maratona di alta cucina di 11 portate con cena Krug al St. Regis. Avrò altro da venire durante il mio viaggio a Città del Messico. Quindi, per ora, evidenzierò alcuni dei piaceri gastronomici più accessibili in questo resort di fascia alta in città.

Pizza Avocado al St. Regis Città del Messico

La pizza all'avocado al St. Regis Mexico City è una svolta salutare su un vecchio piatto preferito.

J&G Grill al St. Regis Hotel di Città del Messico

Il J&G Grill del St. Regis Città del Messico ha un'atmosfera divertente e funky perfetta per tutta la tua festa.

Sembra così semplice: una pizza all'avocado con fette sottili del frutto preferito del Messico a strati come petali di rosa, cotta su una sottile crosta di pizza e condita con un filo di olio d'oliva e una spolverata di peperoncino serrano e una nebbia di lime. Ma questa specialità del St. Regis di Città del Messico celebra la sublimità degli ingredienti freschi e autoctoni preparati senza troppi interventi fantasiosi. Lo chef de Cuisine al J&G Grill Città del Messico Olivier Deboise Mendez mi ha guidato attraverso la preparazione della pizza, incluso un ingegnoso trucco per rimuovere il nocciolo dell'avocado con una rapida pugnalata di un coltello molto affilato (apparentemente tutti conoscono questo trucco tranne me).

Questo è proprio il tipo di spuntino di lusso dell'hotel e di comfort food internazionale che desideri mentre sorseggi un margarita allo zenzero (o una delle infinite birre artigianali messicane dell'hotel, se è più la tua velocità) e guardi il mondo che passa. La griglia si descrive come "americana contemporanea con influenza locale" e questo è un modo piuttosto ingegnoso di incapsulare il mix di familiarità con un tocco di esotico che i viaggiatori internazionali esausti a volte bramano dopo una lunga giornata di avventura e cibo di strada.

5: Escamoles para taquear a Los Danzantes

I messicani celebrano l'altra proteina. No, non pollo: insetti. Sono in vendita nei mercati locali e compaiono in una varietà di piatti, come aggiunta al guacamole, un ripieno di tacos, una purea simile al caffè spruzzata sui piatti. Se hai bisogno di un po' più di distanza psicologica quando mangi insetti, e l'idea di una cavalletta croccante che fa capolino dal tuo taco ti dà i brividi, allora potresti provare le uova di formica giganti nel menu del vivace e conviviale ristorante del quartiere di Coyoacan Los Danzanti. Questo posto offre un'incredibile varietà di mezcal (molti dei quali provengono dalla propria distilleria) da assaggiare, ma assicurati di chiedere le uova di formica burrose, croccanti e simili a mais (genere Liometopum), ciascuna delle dimensioni di un cuscinetto a sfera e raccolto dalla radice dell'agave. Questo caviale di insetto, considerato una prelibatezza dagli aztechi, incarna i cibi unici del paese, antichi ma anche adatti alle esigenze di un pianeta in cambiamento che abbraccia nuove forme di proteine.

Funghi ad Amaya a Città del Messico

Il piatto rustico a base di funghi di Amaya a Città del Messico è uno dei loro piatti più famosi.

Lo chef Jair Téllez è un innegabile fan del maiale come tutti gli chef del sud che amo ad Atlanta, quindi aspettati che le orecchie di maiale e altre prelibatezze suine compaiano sul menu. Ma ha anche un modo particolare con ingredienti apparentemente semplici, dando una preparazione rustica, essenziale, che lascia trasparire il loro vero sapore e la loro bellezza. È il caso di una splendida ciotola di funghi Téllez servita in anteprima nel suo nuovo ristorante. I sapori terrosi del piatto erano il complemento perfetto per il tonificante mezcal Téllez portato fuori per accompagnare.

7: Churros ricoperti di cioccolato a El Moro

Churros e cioccolato

Il pasto preferito al ristorante El Moro di Città del Messico: churros e cioccolato.

Foto di: Daniel Klinckwort/Ana Laframboise

Daniel Klinckwort/Ana Laframboise

Menù El Moro

In primo piano qui c'è il menu del classico ristorante El Moro di Città del Messico con churros e cioccolato.

La risposta di Città del Messico a Krispy Kreme, la caffetteria della vecchia scuola El Moro presenta adorabili cameriere in uniformi blu pavone e grembiuli bianchi freschi e uno spazio del vecchio mondo i cui freddi pavimenti in piastrelle e luci basse offrono una tregua dal sole e dalla folla oltre. È il modo perfetto per iniziare la giornata in qualsiasi momento, ma sembra che sarebbe necessario cenare dopo una notte di abuso di mezcal, con la sua miscela perfetta di caffeina, grasso e zucchero. Ordina i churros e una qualsiasi delle varietà di cioccolato da immersione—Mexicano, Espanol, Francéacutes—da zuccheroso a più sommesso e inizia a inzuppare. Perfezione assoluta.

Lo squisito piatto di talpa servito come dessert presso il celebre ristorante Pujol di Città del Messico.

Sala da pranzo Pujol

L'illuminazione ambientale crea la seducente sala da pranzo del rinomato ristorante Pujol a Città del Messico.

Non diventa più spigoloso, più sperimentale ma anche più radicato nella cultura gastronomica locale di quanto non faccia al Pujol, lo splendido e romantico locale del celebre chef Enrique Olvera, nominato nella lista dei 50 migliori ristoranti del mondo di San Pellegrino. Il servizio è eccezionale, il personale discreto ma incredibilmente ben informato e l'atmosfera oscura e rivestita di velluto innegabilmente sexy. Un cast rotante di belle coppie comandava tavoli intimi abbracciati al muro, aggiungendo all'atmosfera seducente. Il cibo di Olvera è assurdamente intelligente, ma i sapori non vengono mai messi in ombra da una presentazione esigente. Un miscuglio di cibi di strada inizia il pasto, tra cui mais su spiedini serviti da una zucca scavata in modo che i commensali possano radunarsi intorno al piatto come un falò caldo. Una spolverata di polvere di formica chicatana (volante), caffè e maionese al peperoncino costeno ha trasportato lo street food nel regno dell'alta cucina.

Ma una delle esperienze singolari di Pujol è un'offerta iperconcettuale pre-dessert di due talpe, una mole nuevo "baby" e una mole madre "madre" disposte come un allettante occhio di bue sul piatto, con la madre marrone scuro che racchiude il bambino marrone nocciola all'interno. La particolare madre talpa che stavamo mangiando era un classico vecchio di 990 giorni e aveva una profondità di sapore densa e nocciola completamente diversa dal suo bambino. Non troppo dolce, era la punteggiatura perfetta per la firma del ristorante, singolare festa di sei portate.

Venditore di cibo di strada a Città del Messico

In primo piano qui c'è uno dei venditori ambulanti che servono tortas e altre prelibatezze da piccole bancarelle nel quartiere storico di Città del Messico.

I venditori ambulanti di Città del Messico e alcuni ristoranti presentano anche questo splendido e saporito giro della tradizionale tortilla, ma in questo caso a base di mais blu macinato. Cercali quando e dove puoi. Non te ne pentirai.Parte delle tradizioni alimentari preispaniche del Messico, il tlacoyo di mais blu a forma di diamante viene cotto su una piccola piastra di metallo con una mensola all'interno per i carboni ardenti e spesso contiene un purè di fave e insalata di cactus e formaggio. Ma è quel magico sapore e colore del mais blu che trasporta questo piatto in un altro luogo completamente. Cerca le adorabili donne, Rocio e Yvonne, curve sul fornello e che consegnano questi tlacoyo in una bancarella vicino a Calle Lopez, per provare alcuni dei tlacoyo più memorabili della città.

10: Rajas con crema al Roldan 37

Dopo aver visitato il caotico e imperdibile Merced Market, una food hall e una destinazione per fare la spesa in uno, dove scintillante fruta cristalizada, infinite varietà di talpa e una bancarella di cibo coronata da alcuni pseudo archi dorati offre tacos conditi con un colmo di patatine fritte , ti consigliamo di scendere da quella mischia con un cocktail rilassante e uno spuntino dal suggestivo Restaurante Roldan 37. Le immagini di Gesù e dell'ultima cena danno un tono tranquillo. Il secondo piano con graziosi piccoli balconi e finestre dal pavimento al soffitto spalancate per catturare la brezza è un'esperienza ultraterrena, un momento per assaporare il cibo ma anche l'atmosfera unica persa nel tempo che spesso si scontra con i servizi della grande città in questo città meravigliosamente contraddittoria. Sono stato particolarmente colpito dal rajas con crema, caratterizzato da grosse strisce di pepe poblano con crema ricca, formaggio e cipolla. C'è un piccolo ristorante messicano buco nel muro situato all'interno di un negozio di alimentari nel mio quartiere di Atlanta che produce il proprio rajas con crema e sembrava stranamente come tornare a casa, sperimentando questo piatto familiare all'estero.


10 cose che devi mangiare (e bere) a Città del Messico

Città del Messico è una scelta brillante per i buongustai ansiosi di provare le opzioni culinarie dall'alto al basso, da quelle locali a quelle volate in questa città deliziosamente diversificata. Dal cibo di strada mangiato in piedi, a un notevole pasto di 11 portate con un dessert che rivaleggiava con una produzione di Las Vegas preparata dal talentuoso chef francese Sylvain Desbois al St. Regis, ero abbastanza certo durante un recente viaggio a Città del Messico che avrei solo ha scalfito la superficie dell'incredibile cucina di questa città cosmopolita.

Cucina di Città del Messico

In primo piano qui c'è una deliziosa festa al ristorante El Tizoncito di Città del Messico.

Foto di: Daniel Klinckwort/Ana Laframboise

Daniel Klinckwort/Ana Laframboise

Nel 2010 l'UNESCO ha nominato la cucina tradizionale messicana Patrimonio Culturale Immateriale dell'Umanità. E i residenti, gli chef e i camerieri della città sono giustamente orgogliosi della loro cucina e ansiosi di condividerne l'ampiezza e la profondità con i visitatori. Il cibo a Città del Messico è fantasioso dalla fattoria alla tavola, definito da sapori freschi e combinazioni inaspettate (grilli e tacos! Chi lo sapeva?). La talpa ha tutti i gusti immaginabili e c'è sempre un bicchierino dei sapori estremamente diversi di mezcal nelle vicinanze per mandare tutto giù. L'abbeveratoio più alla moda di Brooklyn non ha nulla sui cocktail complessi e sull'ambiente pre-ispanico allo Xaman gestito dai proprietari francesi Romain Morice e Anthony Zamora (ne parleremo più avanti in una storia successiva) dove ho avuto modo di liberare il mio barista interiore e creare alcuni dei loro cocktail d'autore.

Il Messico ha anche una vivace scena della birra artigianale. Ho provato una piccola selezione delle oltre 17 birre di produzione messicana offerte dall'elegante St. Regis. A Città del Messico troverai interessanti fusioni di cucina tradizionale e nuove tecniche, dalle schiume ai cocktail artigianali e lo stesso tipo di cibo sofisticato che gli scout di città cercano a New York, Parigi o Roma.

Alcuni dei miei gusti preferiti:

Sono imbarazzato nel dire che prima di visitare Città del Messico, non ho davvero "ottenuto" il mezcal. Avevo provato alcuni cocktail mezcal da hipster boites ad Atlanta, ma assaggiare questo liquore artigianale e indigeno nel suo paese di origine è stata una rivelazione. I residenti di Città del Messico bevono mezcal liscio, per apprezzare meglio le varie gradazioni di fumoso e dolce, morbido e incisivo in questo liquore distillato dalla pianta di agave. Mentre il più noto liquore messicano, la tequila, è per legge distillato solo dall'agave blu, il mezcal può essere ricavato dalle oltre 30 varietà di agave, quindi il sapore varia notevolmente. Sorseggiare e assaporare lentamente il mezcal è più simile a una degustazione di vino che al bicchierino di tequila rapidamente abbattuto. Quasi tutti i ristoranti hanno a disposizione alcune selezioni preferite (ci sono oltre 9.000 produttori di mezcal nel paese), ma uno dei miei preferiti è stato il Papadiablo che ha assaggiato al nuovissimo e molto alla moda cafè, Amaya, creato dal famoso chef di Città del Messico Jair Téllez che , insieme alla sua adorabile moglie molto incinta (fatto divertente: si sono incontrati su Tinder!) era l'ospite consumato. Inoltre, il mezcal è noto come "l'elisir di Dio", quindi non puoi davvero sbagliare con un'approvazione del genere.

2: Torta di tacchino a Tortas Tortas

Turchia Torta allo stand gastronomico Tortas Tortas a Città del Messico

Qui, i visitatori gustano una torta di tacchino allo stand gastronomico Tortas Tortas a Città del Messico.

Condimenti per Tortas

Uno stand gastronomico a Città del Messico offre vari condimenti per le torte di tacchino.

Le incredibili torte di tacchino allo stand di cibo di strada Tortas Tortas (54 Dolores Street nel centro storico) gestito da Luis "Luigi" Buenrostro sono accessoriate con avocado e salsa chipotle fatta in casa e come tutto il grande cibo di strada, richiedono di essere mangiate in piedi, giusto poi e là, salsa che ti cola dal braccio, non appena vengono impiastricciati. Ma per ogni evenienza, ci sono panchine di plastica su cui appollaiarsi se si vuole assaporare questa prelibatezza locale con un minimo di dignità.

3: Salsa di carote alla Fonda Mayora

Salsa di carote alla Fonda Mayora

In primo piano qui è l'incomparabile salsa di carote a Fonda Mayora a Città del Messico.

Insegna a Fonda Mayora

Un cartello al ristorante Fonda Mayora di Città del Messico fornisce agli ospiti i dettagli del ristorante.

Bevanda Ibisco e Chia

Prendi un drink rinfrescante a base di ibisco, chia e cannella a Fonda Mayora.

Il vivace bistrot Fonda Mayora nel quartiere hipster di Condesa è la tappa perfetta del sabato pomeriggio per osservare la gente e i cani (e anche fare un po' di shopping sul marciapiede, dal momento che una sfilata di venditori offre di tutto, dalle tuniche ai tappeti al miele locale mentre tu mangiare). I residenti di Città del Messico mangiano tradizionalmente in famiglia il sabato e in questo ristorante eccezionale si ha un vero assaggio del carattere della città e della sua gente. Il cibo è fantasioso e soddisfacente, come il comfort food di alto livello. Lo chef Gerardo Vazquez Lugo, un architetto diventato "cuoco" nelle sue parole, è un incantatore, e tutto il suo cibo, dal guacamole al tavolo a una bevanda rosa calda e profondamente rinfrescante di ibisco, chia e cannella è eccezionale. Ma ero pazzo per la sua salsa fresca e piccante a base di carote tritate, peperoncino chipotle, cipolla, aglio e pomodoro, un bel pugno di sapore quando così tanti camerieri offrono ai turisti la notizia dolcemente rassicurante che il cibo non è "troppo piccante". Se, come me, preferisci che i ristoranti portino le spezie, allora adorerai questo ristorante senza pretese e lungimirante.

Dai un'occhiata al loro divertente feed di Instagram.

4: Pizza all'avocado al St. Regis, Città del Messico

Nota: non ho ancora intenzione di partecipare alla mia maratona di alta cucina di 11 portate con cena Krug al St. Regis. Avrò altro da venire durante il mio viaggio a Città del Messico. Quindi, per ora, evidenzierò alcuni dei piaceri gastronomici più accessibili in questo resort di fascia alta in città.

Pizza Avocado al St. Regis Città del Messico

La pizza all'avocado al St. Regis Mexico City è una svolta salutare su un vecchio piatto preferito.

J&G Grill al St. Regis Hotel di Città del Messico

Il J&G Grill del St. Regis Città del Messico ha un'atmosfera divertente e funky perfetta per tutta la tua festa.

Sembra così semplice: una pizza all'avocado con fette sottili del frutto preferito del Messico a strati come petali di rosa, cotta su una sottile crosta di pizza e condita con un filo di olio d'oliva e una spolverata di peperoncino serrano e una nebbia di lime. Ma questa specialità del St. Regis di Città del Messico celebra la sublimità degli ingredienti freschi e autoctoni preparati senza troppi interventi fantasiosi. Lo chef de Cuisine al J&G Grill Città del Messico Olivier Deboise Mendez mi ha guidato attraverso la preparazione della pizza, incluso un ingegnoso trucco per rimuovere il nocciolo dell'avocado con una rapida pugnalata di un coltello molto affilato (apparentemente tutti conoscono questo trucco tranne me).

Questo è proprio il tipo di spuntino di lusso dell'hotel e di comfort food internazionale che desideri mentre sorseggi un margarita allo zenzero (o una delle infinite birre artigianali messicane dell'hotel, se è più la tua velocità) e guardi il mondo che passa. La griglia si descrive come "americana contemporanea con influenza locale" e questo è un modo piuttosto ingegnoso di incapsulare il mix di familiarità con un tocco di esotico che i viaggiatori internazionali esausti a volte bramano dopo una lunga giornata di avventura e cibo di strada.

5: Escamoles para taquear a Los Danzantes

I messicani celebrano l'altra proteina. No, non pollo: insetti. Sono in vendita nei mercati locali e compaiono in una varietà di piatti, come aggiunta al guacamole, un ripieno di tacos, una purea simile al caffè spruzzata sui piatti. Se hai bisogno di un po' più di distanza psicologica quando mangi insetti, e l'idea di una cavalletta croccante che fa capolino dal tuo taco ti dà i brividi, allora potresti provare le uova di formica giganti nel menu del vivace e conviviale ristorante del quartiere di Coyoacan Los Danzanti. Questo posto offre un'incredibile varietà di mezcal (molti dei quali provengono dalla propria distilleria) da assaggiare, ma assicurati di chiedere le uova di formica burrose, croccanti e simili a mais (genere Liometopum), ciascuna delle dimensioni di un cuscinetto a sfera e raccolto dalla radice dell'agave. Questo caviale di insetto, considerato una prelibatezza dagli aztechi, incarna i cibi unici del paese, antichi ma anche adatti alle esigenze di un pianeta in cambiamento che abbraccia nuove forme di proteine.

Funghi ad Amaya a Città del Messico

Il piatto rustico a base di funghi di Amaya a Città del Messico è uno dei loro piatti più famosi.

Lo chef Jair Téllez è un innegabile fan del maiale come tutti gli chef del sud che amo ad Atlanta, quindi aspettati che le orecchie di maiale e altre prelibatezze suine compaiano sul menu. Ma ha anche un modo particolare con ingredienti apparentemente semplici, dando una preparazione rustica, essenziale, che lascia trasparire il loro vero sapore e la loro bellezza. È il caso di una splendida ciotola di funghi Téllez servita in anteprima nel suo nuovo ristorante. I sapori terrosi del piatto erano il complemento perfetto per il tonificante mezcal Téllez portato fuori per accompagnare.

7: Churros ricoperti di cioccolato a El Moro

Churros e cioccolato

Il pasto preferito al ristorante El Moro di Città del Messico: churros e cioccolato.

Foto di: Daniel Klinckwort/Ana Laframboise

Daniel Klinckwort/Ana Laframboise

Menù El Moro

In primo piano qui c'è il menu del classico ristorante El Moro di Città del Messico con churros e cioccolato.

La risposta di Città del Messico a Krispy Kreme, la caffetteria della vecchia scuola El Moro presenta adorabili cameriere in uniformi blu pavone e grembiuli bianchi freschi e uno spazio del vecchio mondo i cui freddi pavimenti in piastrelle e luci basse offrono una tregua dal sole e dalla folla oltre. È il modo perfetto per iniziare la giornata in qualsiasi momento, ma sembra che sarebbe necessario cenare dopo una notte di abuso di mezcal, con la sua miscela perfetta di caffeina, grasso e zucchero. Ordina i churros e una qualsiasi delle varietà di cioccolato da immersione—Mexicano, Espanol, Francéacutes—da zuccheroso a più sommesso e inizia a inzuppare. Perfezione assoluta.

Lo squisito piatto di talpa servito come dessert presso il celebre ristorante Pujol di Città del Messico.

Sala da pranzo Pujol

L'illuminazione ambientale crea la seducente sala da pranzo del rinomato ristorante Pujol a Città del Messico.

Non diventa più spigoloso, più sperimentale ma anche più radicato nella cultura gastronomica locale di quanto non faccia al Pujol, lo splendido e romantico locale del celebre chef Enrique Olvera, nominato nella lista dei 50 migliori ristoranti del mondo di San Pellegrino. Il servizio è eccezionale, il personale discreto ma incredibilmente ben informato e l'atmosfera oscura e rivestita di velluto innegabilmente sexy. Un cast rotante di belle coppie comandava tavoli intimi abbracciati al muro, aggiungendo all'atmosfera seducente. Il cibo di Olvera è assurdamente intelligente, ma i sapori non vengono mai messi in ombra da una presentazione esigente. Un miscuglio di cibi di strada inizia il pasto, tra cui mais su spiedini serviti da una zucca scavata in modo che i commensali possano radunarsi intorno al piatto come un falò caldo. Una spolverata di polvere di formica chicatana (volante), caffè e maionese al peperoncino costeno ha trasportato lo street food nel regno dell'alta cucina.

Ma una delle esperienze singolari di Pujol è un'offerta iperconcettuale pre-dessert di due talpe, una mole nuevo "baby" e una mole madre "madre" disposte come un allettante occhio di bue sul piatto, con la madre marrone scuro che racchiude il bambino marrone nocciola all'interno. La particolare madre talpa che stavamo mangiando era un classico vecchio di 990 giorni e aveva una profondità di sapore densa e nocciola completamente diversa dal suo bambino. Non troppo dolce, era la punteggiatura perfetta per la firma del ristorante, singolare festa di sei portate.

Venditore di cibo di strada a Città del Messico

In primo piano qui c'è uno dei venditori ambulanti che servono tortas e altre prelibatezze da piccole bancarelle nel quartiere storico di Città del Messico.

I venditori ambulanti di Città del Messico e alcuni ristoranti presentano anche questo splendido e saporito giro della tradizionale tortilla, ma in questo caso a base di mais blu macinato. Cercali quando e dove puoi. Non te ne pentirai. Parte delle tradizioni alimentari preispaniche del Messico, il tlacoyo di mais blu a forma di diamante viene cotto su una piccola piastra di metallo con una mensola all'interno per i carboni ardenti e spesso contiene un purè di fave e insalata di cactus e formaggio. Ma è quel magico sapore e colore del mais blu che trasporta questo piatto in un altro luogo completamente. Cerca le adorabili donne, Rocio e Yvonne, curve sul fornello e che consegnano questi tlacoyo in una bancarella vicino a Calle Lopez, per provare alcuni dei tlacoyo più memorabili della città.

10: Rajas con crema al Roldan 37

Dopo aver visitato il caotico e imperdibile Merced Market, una food hall e una destinazione per fare la spesa in uno, dove scintillante fruta cristalizada, infinite varietà di talpa e una bancarella di cibo coronata da alcuni pseudo archi dorati offre tacos conditi con un colmo di patatine fritte , ti consigliamo di scendere da quella mischia con un cocktail rilassante e uno spuntino dal suggestivo Restaurante Roldan 37. Le immagini di Gesù e dell'ultima cena danno un tono tranquillo. Il secondo piano con graziosi piccoli balconi e finestre dal pavimento al soffitto spalancate per catturare la brezza è un'esperienza ultraterrena, un momento per assaporare il cibo ma anche l'atmosfera unica persa nel tempo che spesso si scontra con i servizi della grande città in questo città meravigliosamente contraddittoria. Sono stato particolarmente colpito dal rajas con crema, caratterizzato da grosse strisce di pepe poblano con crema ricca, formaggio e cipolla. C'è un piccolo ristorante messicano buco nel muro situato all'interno di un negozio di alimentari nel mio quartiere di Atlanta che produce il proprio rajas con crema e sembrava stranamente come tornare a casa, sperimentando questo piatto familiare all'estero.


10 cose che devi mangiare (e bere) a Città del Messico

Città del Messico è una scelta brillante per i buongustai ansiosi di provare le opzioni culinarie dall'alto al basso, da quelle locali a quelle volate in questa città deliziosamente diversificata. Dal cibo di strada mangiato in piedi, a un notevole pasto di 11 portate con un dessert che rivaleggiava con una produzione di Las Vegas preparata dal talentuoso chef francese Sylvain Desbois al St. Regis, ero abbastanza certo durante un recente viaggio a Città del Messico che avrei solo ha scalfito la superficie dell'incredibile cucina di questa città cosmopolita.

Cucina di Città del Messico

In primo piano qui c'è una deliziosa festa al ristorante El Tizoncito di Città del Messico.

Foto di: Daniel Klinckwort/Ana Laframboise

Daniel Klinckwort/Ana Laframboise

Nel 2010 l'UNESCO ha nominato la cucina tradizionale messicana Patrimonio Culturale Immateriale dell'Umanità. E i residenti, gli chef e i camerieri della città sono giustamente orgogliosi della loro cucina e ansiosi di condividerne l'ampiezza e la profondità con i visitatori. Il cibo a Città del Messico è fantasioso dalla fattoria alla tavola, definito da sapori freschi e combinazioni inaspettate (grilli e tacos! Chi lo sapeva?). La talpa ha tutti i gusti immaginabili e c'è sempre un bicchierino dei sapori estremamente diversi di mezcal nelle vicinanze per mandare tutto giù. L'abbeveratoio più alla moda di Brooklyn non ha nulla sui cocktail complessi e sull'ambiente pre-ispanico allo Xaman gestito dai proprietari francesi Romain Morice e Anthony Zamora (ne parleremo più avanti in una storia successiva) dove ho avuto modo di liberare il mio barista interiore e creare alcuni dei loro cocktail d'autore.

Il Messico ha anche una vivace scena della birra artigianale. Ho provato una piccola selezione delle oltre 17 birre di produzione messicana offerte dall'elegante St. Regis. A Città del Messico troverai interessanti fusioni di cucina tradizionale e nuove tecniche, dalle schiume ai cocktail artigianali e lo stesso tipo di cibo sofisticato che gli scout di città cercano a New York, Parigi o Roma.

Alcuni dei miei gusti preferiti:

Sono imbarazzato nel dire che prima di visitare Città del Messico, non ho davvero "ottenuto" il mezcal. Avevo provato alcuni cocktail mezcal da hipster boites ad Atlanta, ma assaggiare questo liquore artigianale e indigeno nel suo paese di origine è stata una rivelazione. I residenti di Città del Messico bevono mezcal liscio, per apprezzare meglio le varie gradazioni di fumoso e dolce, morbido e incisivo in questo liquore distillato dalla pianta di agave. Mentre il più noto liquore messicano, la tequila, è per legge distillato solo dall'agave blu, il mezcal può essere ricavato dalle oltre 30 varietà di agave, quindi il sapore varia notevolmente. Sorseggiare e assaporare lentamente il mezcal è più simile a una degustazione di vino che al bicchierino di tequila rapidamente abbattuto. Quasi tutti i ristoranti hanno a disposizione alcune selezioni preferite (ci sono oltre 9.000 produttori di mezcal nel paese), ma uno dei miei preferiti è stato il Papadiablo che ha assaggiato al nuovissimo e molto alla moda cafè, Amaya, creato dal famoso chef di Città del Messico Jair Téllez che , insieme alla sua adorabile moglie molto incinta (fatto divertente: si sono incontrati su Tinder!) era l'ospite consumato. Inoltre, il mezcal è noto come "l'elisir di Dio", quindi non puoi davvero sbagliare con un'approvazione del genere.

2: Torta di tacchino a Tortas Tortas

Turchia Torta allo stand gastronomico Tortas Tortas a Città del Messico

Qui, i visitatori gustano una torta di tacchino allo stand gastronomico Tortas Tortas a Città del Messico.

Condimenti per Tortas

Uno stand gastronomico a Città del Messico offre vari condimenti per le torte di tacchino.

Le incredibili torte di tacchino allo stand di cibo di strada Tortas Tortas (54 Dolores Street nel centro storico) gestito da Luis "Luigi" Buenrostro sono accessoriate con avocado e salsa chipotle fatta in casa e come tutto il grande cibo di strada, richiedono di essere mangiate in piedi, giusto poi e là, salsa che ti cola dal braccio, non appena vengono impiastricciati.Ma per ogni evenienza, ci sono panchine di plastica su cui appollaiarsi se si vuole assaporare questa prelibatezza locale con un minimo di dignità.

3: Salsa di carote alla Fonda Mayora

Salsa di carote alla Fonda Mayora

In primo piano qui è l'incomparabile salsa di carote a Fonda Mayora a Città del Messico.

Insegna a Fonda Mayora

Un cartello al ristorante Fonda Mayora di Città del Messico fornisce agli ospiti i dettagli del ristorante.

Bevanda Ibisco e Chia

Prendi un drink rinfrescante a base di ibisco, chia e cannella a Fonda Mayora.

Il vivace bistrot Fonda Mayora nel quartiere hipster di Condesa è la tappa perfetta del sabato pomeriggio per osservare la gente e i cani (e anche fare un po' di shopping sul marciapiede, dal momento che una sfilata di venditori offre di tutto, dalle tuniche ai tappeti al miele locale mentre tu mangiare). I residenti di Città del Messico mangiano tradizionalmente in famiglia il sabato e in questo ristorante eccezionale si ha un vero assaggio del carattere della città e della sua gente. Il cibo è fantasioso e soddisfacente, come il comfort food di alto livello. Lo chef Gerardo Vazquez Lugo, un architetto diventato "cuoco" nelle sue parole, è un incantatore, e tutto il suo cibo, dal guacamole al tavolo a una bevanda rosa calda e profondamente rinfrescante di ibisco, chia e cannella è eccezionale. Ma ero pazzo per la sua salsa fresca e piccante a base di carote tritate, peperoncino chipotle, cipolla, aglio e pomodoro, un bel pugno di sapore quando così tanti camerieri offrono ai turisti la notizia dolcemente rassicurante che il cibo non è "troppo piccante". Se, come me, preferisci che i ristoranti portino le spezie, allora adorerai questo ristorante senza pretese e lungimirante.

Dai un'occhiata al loro divertente feed di Instagram.

4: Pizza all'avocado al St. Regis, Città del Messico

Nota: non ho ancora intenzione di partecipare alla mia maratona di alta cucina di 11 portate con cena Krug al St. Regis. Avrò altro da venire durante il mio viaggio a Città del Messico. Quindi, per ora, evidenzierò alcuni dei piaceri gastronomici più accessibili in questo resort di fascia alta in città.

Pizza Avocado al St. Regis Città del Messico

La pizza all'avocado al St. Regis Mexico City è una svolta salutare su un vecchio piatto preferito.

J&G Grill al St. Regis Hotel di Città del Messico

Il J&G Grill del St. Regis Città del Messico ha un'atmosfera divertente e funky perfetta per tutta la tua festa.

Sembra così semplice: una pizza all'avocado con fette sottili del frutto preferito del Messico a strati come petali di rosa, cotta su una sottile crosta di pizza e condita con un filo di olio d'oliva e una spolverata di peperoncino serrano e una nebbia di lime. Ma questa specialità del St. Regis di Città del Messico celebra la sublimità degli ingredienti freschi e autoctoni preparati senza troppi interventi fantasiosi. Lo chef de Cuisine al J&G Grill Città del Messico Olivier Deboise Mendez mi ha guidato attraverso la preparazione della pizza, incluso un ingegnoso trucco per rimuovere il nocciolo dell'avocado con una rapida pugnalata di un coltello molto affilato (apparentemente tutti conoscono questo trucco tranne me).

Questo è proprio il tipo di spuntino di lusso dell'hotel e di comfort food internazionale che desideri mentre sorseggi un margarita allo zenzero (o una delle infinite birre artigianali messicane dell'hotel, se è più la tua velocità) e guardi il mondo che passa. La griglia si descrive come "americana contemporanea con influenza locale" e questo è un modo piuttosto ingegnoso di incapsulare il mix di familiarità con un tocco di esotico che i viaggiatori internazionali esausti a volte bramano dopo una lunga giornata di avventura e cibo di strada.

5: Escamoles para taquear a Los Danzantes

I messicani celebrano l'altra proteina. No, non pollo: insetti. Sono in vendita nei mercati locali e compaiono in una varietà di piatti, come aggiunta al guacamole, un ripieno di tacos, una purea simile al caffè spruzzata sui piatti. Se hai bisogno di un po' più di distanza psicologica quando mangi insetti, e l'idea di una cavalletta croccante che fa capolino dal tuo taco ti dà i brividi, allora potresti provare le uova di formica giganti nel menu del vivace e conviviale ristorante del quartiere di Coyoacan Los Danzanti. Questo posto offre un'incredibile varietà di mezcal (molti dei quali provengono dalla propria distilleria) da assaggiare, ma assicurati di chiedere le uova di formica burrose, croccanti e simili a mais (genere Liometopum), ciascuna delle dimensioni di un cuscinetto a sfera e raccolto dalla radice dell'agave. Questo caviale di insetto, considerato una prelibatezza dagli aztechi, incarna i cibi unici del paese, antichi ma anche adatti alle esigenze di un pianeta in cambiamento che abbraccia nuove forme di proteine.

Funghi ad Amaya a Città del Messico

Il piatto rustico a base di funghi di Amaya a Città del Messico è uno dei loro piatti più famosi.

Lo chef Jair Téllez è un innegabile fan del maiale come tutti gli chef del sud che amo ad Atlanta, quindi aspettati che le orecchie di maiale e altre prelibatezze suine compaiano sul menu. Ma ha anche un modo particolare con ingredienti apparentemente semplici, dando una preparazione rustica, essenziale, che lascia trasparire il loro vero sapore e la loro bellezza. È il caso di una splendida ciotola di funghi Téllez servita in anteprima nel suo nuovo ristorante. I sapori terrosi del piatto erano il complemento perfetto per il tonificante mezcal Téllez portato fuori per accompagnare.

7: Churros ricoperti di cioccolato a El Moro

Churros e cioccolato

Il pasto preferito al ristorante El Moro di Città del Messico: churros e cioccolato.

Foto di: Daniel Klinckwort/Ana Laframboise

Daniel Klinckwort/Ana Laframboise

Menù El Moro

In primo piano qui c'è il menu del classico ristorante El Moro di Città del Messico con churros e cioccolato.

La risposta di Città del Messico a Krispy Kreme, la caffetteria della vecchia scuola El Moro presenta adorabili cameriere in uniformi blu pavone e grembiuli bianchi freschi e uno spazio del vecchio mondo i cui freddi pavimenti in piastrelle e luci basse offrono una tregua dal sole e dalla folla oltre. È il modo perfetto per iniziare la giornata in qualsiasi momento, ma sembra che sarebbe necessario cenare dopo una notte di abuso di mezcal, con la sua miscela perfetta di caffeina, grasso e zucchero. Ordina i churros e una qualsiasi delle varietà di cioccolato da immersione—Mexicano, Espanol, Francéacutes—da zuccheroso a più sommesso e inizia a inzuppare. Perfezione assoluta.

Lo squisito piatto di talpa servito come dessert presso il celebre ristorante Pujol di Città del Messico.

Sala da pranzo Pujol

L'illuminazione ambientale crea la seducente sala da pranzo del rinomato ristorante Pujol a Città del Messico.

Non diventa più spigoloso, più sperimentale ma anche più radicato nella cultura gastronomica locale di quanto non faccia al Pujol, lo splendido e romantico locale del celebre chef Enrique Olvera, nominato nella lista dei 50 migliori ristoranti del mondo di San Pellegrino. Il servizio è eccezionale, il personale discreto ma incredibilmente ben informato e l'atmosfera oscura e rivestita di velluto innegabilmente sexy. Un cast rotante di belle coppie comandava tavoli intimi abbracciati al muro, aggiungendo all'atmosfera seducente. Il cibo di Olvera è assurdamente intelligente, ma i sapori non vengono mai messi in ombra da una presentazione esigente. Un miscuglio di cibi di strada inizia il pasto, tra cui mais su spiedini serviti da una zucca scavata in modo che i commensali possano radunarsi intorno al piatto come un falò caldo. Una spolverata di polvere di formica chicatana (volante), caffè e maionese al peperoncino costeno ha trasportato lo street food nel regno dell'alta cucina.

Ma una delle esperienze singolari di Pujol è un'offerta iperconcettuale pre-dessert di due talpe, una mole nuevo "baby" e una mole madre "madre" disposte come un allettante occhio di bue sul piatto, con la madre marrone scuro che racchiude il bambino marrone nocciola all'interno. La particolare madre talpa che stavamo mangiando era un classico vecchio di 990 giorni e aveva una profondità di sapore densa e nocciola completamente diversa dal suo bambino. Non troppo dolce, era la punteggiatura perfetta per la firma del ristorante, singolare festa di sei portate.

Venditore di cibo di strada a Città del Messico

In primo piano qui c'è uno dei venditori ambulanti che servono tortas e altre prelibatezze da piccole bancarelle nel quartiere storico di Città del Messico.

I venditori ambulanti di Città del Messico e alcuni ristoranti presentano anche questo splendido e saporito giro della tradizionale tortilla, ma in questo caso a base di mais blu macinato. Cercali quando e dove puoi. Non te ne pentirai. Parte delle tradizioni alimentari preispaniche del Messico, il tlacoyo di mais blu a forma di diamante viene cotto su una piccola piastra di metallo con una mensola all'interno per i carboni ardenti e spesso contiene un purè di fave e insalata di cactus e formaggio. Ma è quel magico sapore e colore del mais blu che trasporta questo piatto in un altro luogo completamente. Cerca le adorabili donne, Rocio e Yvonne, curve sul fornello e che consegnano questi tlacoyo in una bancarella vicino a Calle Lopez, per provare alcuni dei tlacoyo più memorabili della città.

10: Rajas con crema al Roldan 37

Dopo aver visitato il caotico e imperdibile Merced Market, una food hall e una destinazione per fare la spesa in uno, dove scintillante fruta cristalizada, infinite varietà di talpa e una bancarella di cibo coronata da alcuni pseudo archi dorati offre tacos conditi con un colmo di patatine fritte , ti consigliamo di scendere da quella mischia con un cocktail rilassante e uno spuntino dal suggestivo Restaurante Roldan 37. Le immagini di Gesù e dell'ultima cena danno un tono tranquillo. Il secondo piano con graziosi piccoli balconi e finestre dal pavimento al soffitto spalancate per catturare la brezza è un'esperienza ultraterrena, un momento per assaporare il cibo ma anche l'atmosfera unica persa nel tempo che spesso si scontra con i servizi della grande città in questo città meravigliosamente contraddittoria. Sono stato particolarmente colpito dal rajas con crema, caratterizzato da grosse strisce di pepe poblano con crema ricca, formaggio e cipolla. C'è un piccolo ristorante messicano buco nel muro situato all'interno di un negozio di alimentari nel mio quartiere di Atlanta che produce il proprio rajas con crema e sembrava stranamente come tornare a casa, sperimentando questo piatto familiare all'estero.


10 cose che devi mangiare (e bere) a Città del Messico

Città del Messico è una scelta brillante per i buongustai ansiosi di provare le opzioni culinarie dall'alto al basso, da quelle locali a quelle volate in questa città deliziosamente diversificata. Dal cibo di strada mangiato in piedi, a un notevole pasto di 11 portate con un dessert che rivaleggiava con una produzione di Las Vegas preparata dal talentuoso chef francese Sylvain Desbois al St. Regis, ero abbastanza certo durante un recente viaggio a Città del Messico che avrei solo ha scalfito la superficie dell'incredibile cucina di questa città cosmopolita.

Cucina di Città del Messico

In primo piano qui c'è una deliziosa festa al ristorante El Tizoncito di Città del Messico.

Foto di: Daniel Klinckwort/Ana Laframboise

Daniel Klinckwort/Ana Laframboise

Nel 2010 l'UNESCO ha nominato la cucina tradizionale messicana Patrimonio Culturale Immateriale dell'Umanità. E i residenti, gli chef e i camerieri della città sono giustamente orgogliosi della loro cucina e ansiosi di condividerne l'ampiezza e la profondità con i visitatori. Il cibo a Città del Messico è fantasioso dalla fattoria alla tavola, definito da sapori freschi e combinazioni inaspettate (grilli e tacos! Chi lo sapeva?). La talpa ha tutti i gusti immaginabili e c'è sempre un bicchierino dei sapori estremamente diversi di mezcal nelle vicinanze per mandare tutto giù. L'abbeveratoio più alla moda di Brooklyn non ha nulla sui cocktail complessi e sull'ambiente pre-ispanico allo Xaman gestito dai proprietari francesi Romain Morice e Anthony Zamora (ne parleremo più avanti in una storia successiva) dove ho avuto modo di liberare il mio barista interiore e creare alcuni dei loro cocktail d'autore.

Il Messico ha anche una vivace scena della birra artigianale. Ho provato una piccola selezione delle oltre 17 birre di produzione messicana offerte dall'elegante St. Regis. A Città del Messico troverai interessanti fusioni di cucina tradizionale e nuove tecniche, dalle schiume ai cocktail artigianali e lo stesso tipo di cibo sofisticato che gli scout di città cercano a New York, Parigi o Roma.

Alcuni dei miei gusti preferiti:

Sono imbarazzato nel dire che prima di visitare Città del Messico, non ho davvero "ottenuto" il mezcal. Avevo provato alcuni cocktail mezcal da hipster boites ad Atlanta, ma assaggiare questo liquore artigianale e indigeno nel suo paese di origine è stata una rivelazione. I residenti di Città del Messico bevono mezcal liscio, per apprezzare meglio le varie gradazioni di fumoso e dolce, morbido e incisivo in questo liquore distillato dalla pianta di agave. Mentre il più noto liquore messicano, la tequila, è per legge distillato solo dall'agave blu, il mezcal può essere ricavato dalle oltre 30 varietà di agave, quindi il sapore varia notevolmente. Sorseggiare e assaporare lentamente il mezcal è più simile a una degustazione di vino che al bicchierino di tequila rapidamente abbattuto. Quasi tutti i ristoranti hanno a disposizione alcune selezioni preferite (ci sono oltre 9.000 produttori di mezcal nel paese), ma uno dei miei preferiti è stato il Papadiablo che ha assaggiato al nuovissimo e molto alla moda cafè, Amaya, creato dal famoso chef di Città del Messico Jair Téllez che , insieme alla sua adorabile moglie molto incinta (fatto divertente: si sono incontrati su Tinder!) era l'ospite consumato. Inoltre, il mezcal è noto come "l'elisir di Dio", quindi non puoi davvero sbagliare con un'approvazione del genere.

2: Torta di tacchino a Tortas Tortas

Turchia Torta allo stand gastronomico Tortas Tortas a Città del Messico

Qui, i visitatori gustano una torta di tacchino allo stand gastronomico Tortas Tortas a Città del Messico.

Condimenti per Tortas

Uno stand gastronomico a Città del Messico offre vari condimenti per le torte di tacchino.

Le incredibili torte di tacchino allo stand di cibo di strada Tortas Tortas (54 Dolores Street nel centro storico) gestito da Luis "Luigi" Buenrostro sono accessoriate con avocado e salsa chipotle fatta in casa e come tutto il grande cibo di strada, richiedono di essere mangiate in piedi, giusto poi e là, salsa che ti cola dal braccio, non appena vengono impiastricciati. Ma per ogni evenienza, ci sono panchine di plastica su cui appollaiarsi se si vuole assaporare questa prelibatezza locale con un minimo di dignità.

3: Salsa di carote alla Fonda Mayora

Salsa di carote alla Fonda Mayora

In primo piano qui è l'incomparabile salsa di carote a Fonda Mayora a Città del Messico.

Insegna a Fonda Mayora

Un cartello al ristorante Fonda Mayora di Città del Messico fornisce agli ospiti i dettagli del ristorante.

Bevanda Ibisco e Chia

Prendi un drink rinfrescante a base di ibisco, chia e cannella a Fonda Mayora.

Il vivace bistrot Fonda Mayora nel quartiere hipster di Condesa è la tappa perfetta del sabato pomeriggio per osservare la gente e i cani (e anche fare un po' di shopping sul marciapiede, dal momento che una sfilata di venditori offre di tutto, dalle tuniche ai tappeti al miele locale mentre tu mangiare). I residenti di Città del Messico mangiano tradizionalmente in famiglia il sabato e in questo ristorante eccezionale si ha un vero assaggio del carattere della città e della sua gente. Il cibo è fantasioso e soddisfacente, come il comfort food di alto livello. Lo chef Gerardo Vazquez Lugo, un architetto diventato "cuoco" nelle sue parole, è un incantatore, e tutto il suo cibo, dal guacamole al tavolo a una bevanda rosa calda e profondamente rinfrescante di ibisco, chia e cannella è eccezionale. Ma ero pazzo per la sua salsa fresca e piccante a base di carote tritate, peperoncino chipotle, cipolla, aglio e pomodoro, un bel pugno di sapore quando così tanti camerieri offrono ai turisti la notizia dolcemente rassicurante che il cibo non è "troppo piccante". Se, come me, preferisci che i ristoranti portino le spezie, allora adorerai questo ristorante senza pretese e lungimirante.

Dai un'occhiata al loro divertente feed di Instagram.

4: Pizza all'avocado al St. Regis, Città del Messico

Nota: non ho ancora intenzione di partecipare alla mia maratona di alta cucina di 11 portate con cena Krug al St. Regis. Avrò altro da venire durante il mio viaggio a Città del Messico. Quindi, per ora, evidenzierò alcuni dei piaceri gastronomici più accessibili in questo resort di fascia alta in città.

Pizza Avocado al St. Regis Città del Messico

La pizza all'avocado al St. Regis Mexico City è una svolta salutare su un vecchio piatto preferito.

J&G Grill al St. Regis Hotel di Città del Messico

Il J&G Grill del St. Regis Città del Messico ha un'atmosfera divertente e funky perfetta per tutta la tua festa.

Sembra così semplice: una pizza all'avocado con fette sottili del frutto preferito del Messico a strati come petali di rosa, cotta su una sottile crosta di pizza e condita con un filo di olio d'oliva e una spolverata di peperoncino serrano e una nebbia di lime. Ma questa specialità del St. Regis di Città del Messico celebra la sublimità degli ingredienti freschi e autoctoni preparati senza troppi interventi fantasiosi. Lo chef de Cuisine al J&G Grill Città del Messico Olivier Deboise Mendez mi ha guidato attraverso la preparazione della pizza, incluso un ingegnoso trucco per rimuovere il nocciolo dell'avocado con una rapida pugnalata di un coltello molto affilato (apparentemente tutti conoscono questo trucco tranne me).

Questo è proprio il tipo di spuntino di lusso dell'hotel e di comfort food internazionale che desideri mentre sorseggi un margarita allo zenzero (o una delle infinite birre artigianali messicane dell'hotel, se è più la tua velocità) e guardi il mondo che passa. La griglia si descrive come "americana contemporanea con influenza locale" e questo è un modo piuttosto ingegnoso di incapsulare il mix di familiarità con un tocco di esotico che i viaggiatori internazionali esausti a volte bramano dopo una lunga giornata di avventura e cibo di strada.

5: Escamoles para taquear a Los Danzantes

I messicani celebrano l'altra proteina. No, non pollo: insetti. Sono in vendita nei mercati locali e compaiono in una varietà di piatti, come aggiunta al guacamole, un ripieno di tacos, una purea simile al caffè spruzzata sui piatti. Se hai bisogno di un po' più di distanza psicologica quando mangi insetti, e l'idea di una cavalletta croccante che fa capolino dal tuo taco ti dà i brividi, allora potresti provare le uova di formica giganti nel menu del vivace e conviviale ristorante del quartiere di Coyoacan Los Danzanti. Questo posto offre un'incredibile varietà di mezcal (molti dei quali provengono dalla propria distilleria) da assaggiare, ma assicurati di chiedere le uova di formica burrose, croccanti e simili a mais (genere Liometopum), ciascuna delle dimensioni di un cuscinetto a sfera e raccolto dalla radice dell'agave. Questo caviale di insetto, considerato una prelibatezza dagli aztechi, incarna i cibi unici del paese, antichi ma anche adatti alle esigenze di un pianeta in cambiamento che abbraccia nuove forme di proteine.

Funghi ad Amaya a Città del Messico

Il piatto rustico a base di funghi di Amaya a Città del Messico è uno dei loro piatti più famosi.

Lo chef Jair Téllez è un innegabile fan del maiale come tutti gli chef del sud che amo ad Atlanta, quindi aspettati che le orecchie di maiale e altre prelibatezze suine compaiano sul menu. Ma ha anche un modo particolare con ingredienti apparentemente semplici, dando una preparazione rustica, essenziale, che lascia trasparire il loro vero sapore e la loro bellezza. È il caso di una splendida ciotola di funghi Téllez servita in anteprima nel suo nuovo ristorante. I sapori terrosi del piatto erano il complemento perfetto per il tonificante mezcal Téllez portato fuori per accompagnare.

7: Churros ricoperti di cioccolato a El Moro

Churros e cioccolato

Il pasto preferito al ristorante El Moro di Città del Messico: churros e cioccolato.

Foto di: Daniel Klinckwort/Ana Laframboise

Daniel Klinckwort/Ana Laframboise

Menù El Moro

In primo piano qui c'è il menu del classico ristorante El Moro di Città del Messico con churros e cioccolato.

La risposta di Città del Messico a Krispy Kreme, la caffetteria della vecchia scuola El Moro presenta adorabili cameriere in uniformi blu pavone e grembiuli bianchi freschi e uno spazio del vecchio mondo i cui freddi pavimenti in piastrelle e luci basse offrono una tregua dal sole e dalla folla oltre. È il modo perfetto per iniziare la giornata in qualsiasi momento, ma sembra che sarebbe necessario cenare dopo una notte di abuso di mezcal, con la sua miscela perfetta di caffeina, grasso e zucchero. Ordina i churros e una qualsiasi delle varietà di cioccolato da immersione—Mexicano, Espanol, Francéacutes—da zuccheroso a più sommesso e inizia a inzuppare. Perfezione assoluta.

Lo squisito piatto di talpa servito come dessert presso il celebre ristorante Pujol di Città del Messico.

Sala da pranzo Pujol

L'illuminazione ambientale crea la seducente sala da pranzo del rinomato ristorante Pujol a Città del Messico.

Non diventa più spigoloso, più sperimentale ma anche più radicato nella cultura gastronomica locale di quanto non faccia al Pujol, lo splendido e romantico locale del celebre chef Enrique Olvera, nominato nella lista dei 50 migliori ristoranti del mondo di San Pellegrino. Il servizio è eccezionale, il personale discreto ma incredibilmente ben informato e l'atmosfera oscura e rivestita di velluto innegabilmente sexy. Un cast rotante di belle coppie comandava tavoli intimi abbracciati al muro, aggiungendo all'atmosfera seducente. Il cibo di Olvera è assurdamente intelligente, ma i sapori non vengono mai messi in ombra da una presentazione esigente. Un miscuglio di cibi di strada inizia il pasto, tra cui mais su spiedini serviti da una zucca scavata in modo che i commensali possano radunarsi intorno al piatto come un falò caldo. Una spolverata di polvere di formica chicatana (volante), caffè e maionese al peperoncino costeno ha trasportato lo street food nel regno dell'alta cucina.

Ma una delle esperienze singolari di Pujol è un'offerta iperconcettuale pre-dessert di due talpe, una mole nuevo "baby" e una mole madre "madre" disposte come un allettante occhio di bue sul piatto, con la madre marrone scuro che racchiude il bambino marrone nocciola all'interno. La particolare madre talpa che stavamo mangiando era un classico vecchio di 990 giorni e aveva una profondità di sapore densa e nocciola completamente diversa dal suo bambino. Non troppo dolce, era la punteggiatura perfetta per la firma del ristorante, singolare festa di sei portate.

Venditore di cibo di strada a Città del Messico

In primo piano qui c'è uno dei venditori ambulanti che servono tortas e altre prelibatezze da piccole bancarelle nel quartiere storico di Città del Messico.

I venditori ambulanti di Città del Messico e alcuni ristoranti presentano anche questo splendido e saporito giro della tradizionale tortilla, ma in questo caso a base di mais blu macinato. Cercali quando e dove puoi. Non te ne pentirai. Parte delle tradizioni alimentari preispaniche del Messico, il tlacoyo di mais blu a forma di diamante viene cotto su una piccola piastra di metallo con una mensola all'interno per i carboni ardenti e spesso contiene un purè di fave e insalata di cactus e formaggio. Ma è quel magico sapore e colore del mais blu che trasporta questo piatto in un altro luogo completamente. Cerca le adorabili donne, Rocio e Yvonne, curve sul fornello e che consegnano questi tlacoyo in una bancarella vicino a Calle Lopez, per provare alcuni dei tlacoyo più memorabili della città.

10: Rajas con crema al Roldan 37

Dopo aver visitato il caotico e imperdibile Merced Market, una food hall e una destinazione per fare la spesa in uno, dove scintillante fruta cristalizada, infinite varietà di talpa e una bancarella di cibo coronata da alcuni pseudo archi dorati offre tacos conditi con un colmo di patatine fritte , ti consigliamo di scendere da quella mischia con un cocktail rilassante e uno spuntino dal suggestivo Restaurante Roldan 37. Le immagini di Gesù e dell'ultima cena danno un tono tranquillo. Il secondo piano con graziosi piccoli balconi e finestre dal pavimento al soffitto spalancate per catturare la brezza è un'esperienza ultraterrena, un momento per assaporare il cibo ma anche l'atmosfera unica persa nel tempo che spesso si scontra con i servizi della grande città in questo città meravigliosamente contraddittoria. Sono stato particolarmente colpito dal rajas con crema, caratterizzato da grosse strisce di pepe poblano con crema ricca, formaggio e cipolla. C'è un piccolo ristorante messicano buco nel muro situato all'interno di un negozio di alimentari nel mio quartiere di Atlanta che produce il proprio rajas con crema e sembrava stranamente come tornare a casa, sperimentando questo piatto familiare all'estero.


Guarda il video: Where to Eat in Mexico City 2021


Commenti:

  1. Sunukkuhkau

    Bravo, il tuo pensiero è molto buono

  2. Meztigal

    Il blog è super, lo consiglio agli amici!

  3. Bakari

    Bravo, l'ottima idea ed è tempestiva

  4. Ilmari

    Sono anche preoccupato per questa domanda. Puoi dirmi dove posso trovare maggiori informazioni su questo problema?

  5. Prescott

    Questo pensiero ammirevole deve essere fatto apposta



Scrivi un messaggio