haerentanimo.net
Nuove ricette

Uno dei migliori trailer di cibo ad Austin

Uno dei migliori trailer di cibo ad Austin


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.


Questa settimana ci porta in uno dei nostri posti preferiti di tutti i tempi, La strana papera sul Lamar meridionale. Situato a South Lamar, l'Odd Duck ha un menu che cambia ogni giorno ma offre cibo sempre delizioso.

Iniziamo questa recensione con quello che è probabilmente il loro articolo più popolare: i cursori di pancetta di maiale. Cos'è la pancetta di maiale? È pancetta affumicata non stagionata. Per intenderci, per bacon non intendiamo le striscioline che compri in negozio che si cuociono belle e croccanti. La pancetta in questo caso viene tagliata molto spessa e cotta su una griglia a legna. Il risultato è un pezzo di maiale burroso e tenero. Viene servito su un rotolo con rucola, aioli freschi e sottaceti. Se non sei mai stato a The Odd Duck, questo è un buon articolo con cui iniziare.

Successivamente, abbiamo preso uno dei loro altri articoli più popolari, la grana al formaggio di capra con un uovo d'anatra alla coque. Personalmente, non sono mai stato un grande fan delle granaglie, anche quando si chiamano polenta. Lo so, è quasi blasfemo dire una cosa del genere al Sud, ma è così. Penso che quello che di solito non mi piace della grana è la consistenza granulosa. Non è il caso di questa versione. La grana è densa e cremosa e l'uovo d'anatra aggiunge quel tocco in più per spingerlo sopra. Consiglio vivamente questo come lato di una qualsiasi delle loro alimentazione.

Personalmente, adoro un buon panino. Amo particolarmente un buon panino quando include un tipo di prodotto a base di maiale, quindi puoi immaginare quanto sono felice con il panino con maiale stirato. Il maiale ha una consistenza tenera perfetta. Si scioglie quasi in bocca, è così tenero e ha un sapore eccellente per accompagnare quella consistenza. Viene servito su una baguette tostata con crauti fatti in casa. Questo panino è tanto gustoso quanto bello da vedere. Questo è uno dei miei preferiti del menu.

Infine, abbiamo avuto l'insalata di barbabietole arrosto. Sono sempre stato un grande fan delle barbabietole. Hanno un bel sapore dolce-terroso che mi è sempre piaciuto. Questa insalata è fatta con barbabietole arrostite, noci pecan, cavoli, formaggio di capra e una vinaigrette al miele. Anche se il sapore di ogni componente è ottimo singolarmente, assicurati di prendere una forchettata di tutti gli ingredienti in una volta. I sapori si fondono perfettamente per creare una delle insalate migliori che abbia mai avuto.

Le porzioni sono piccole, quindi consigliano da due a tre elementi a persona. Quanto ti costerà indietro? Non c'è molto da dirti la verità. Se dovessi prendere due articoli e un drink, staresti guardando tra $ 10 e $ 13. Quindi, davvero, non è altro che andare in una delle tue catene di mega ristoranti locali a livello nazionale, ma il cibo è di un livello molto più alto.

Tutti gli ingredienti provengono freschi da fattorie e produttori locali con il risultato di sapori molto freschi e vibranti. Viene prestata così tanta attenzione ai piccoli dettagli e ai sapori che pochi altri ristoranti di Austin, indipendentemente dal prezzo, possono competere. È facile vedere che lo chef Bryce Gilmore ama davvero quello che fa. Tutte le volte che sono stato a questo particolare trailer, potrei facilmente andare avanti per pagine che esaltano le loro numerose virtù, ma sono abbastanza sicuro che tutti voi ne sareste stufi. Quindi lasciami finire dicendo che se vai in una sola roulotte ad Austin, fallo The Odd Duck!

Ristorante: La strana papera
Posizione: 1219 South Lamar Boulevard, Austin, TX 78704
Valutazione di Austin Food Junkies: Cinque punti stella solitari

Gli Austin Food Junkies sono Alex Artibee, Matt Braley e Dave Braley, "Due ragazzi che amano il cibo e uno chef, formati al Texas Culinary Institute". Dai un'occhiata alle loro recensioni di altri ristoranti della zona di Austin sul loro blog, Drogati di cibo di Austin.


Il picnic

Il Picnic, il principale parcheggio per roulotte di Austin, ha aperto su Barton Springs Road a solo un isolato dall'ingresso di Zilker Park. Con ampi padiglioni da pranzo, servizi igienici climatizzati e un ampio parcheggio pavimentato, The Picnic è ora sede di otto dei più famosi food trailer di Austin, tra cui The Mighty Cone, Hey Cupcake!, Trudy's, Acai Hut, Kebabalicious, Coat & Thai, Cannone Cucina Italiana e Steel City si apre!

Ottieni un omaggio Guida per i visitatori

Iscriversi per Le nostre e-news

#TrueAustin

Centro visitatori di Austin: 602 E. Fourth St, Austin, 78701

Visita Austin Admin: 111 Congress Ave, Suite 700 Austin, 78701

    • Attrazioni de la Ville d'Austin
    • I Quartiers de Divertissement
    • La scena musicale
    • Regione delle colline
    • Faire Les Boutiques ad Austin
    • Ce Qu'il Faut Savoir Avant De Partir
    • Attrazioni ad Austin
    • Unterhaltungsbezirke
    • Musica dal vivo
    • Shopping ad Austin
    • Das Bergland
    • percorso
    • Planen Sie Ihre Reise
    • Attrazioni ad Austin
    • Distritos De Entretenimiento
    • La Música En Vivo Está En Nuestras Raíces
    • Itinerari
    • De Compras En Austin
    • Regione de las Colinas
    • Qué Debe Sabre Antes De Viajar?
    • Los Mejores Sitios de Música en Austin
    • Cena de Música ao Vivo
    • Atrações De Austin
    • Distritos de Entretenimento
    • Compra ad Austin
    • O Que Você Precisa Saber Antes De Ir
    • Regiao das Colinas
    • ?
    • Distretto di intrattenimento
    • ?
    • ?
    • ?
    • ?
    • ?
    • ?
    • ?
    • ?
    • ?
    • ?
    • 오스틴 명소
    • 유흥 지구
    • 라이브 음악
    • 오스틴의 쇼핑
    • 여행 전에 알아야 할 사항

    I cookie vengono utilizzati per la misurazione, la pubblicità e l'ottimizzazione. Continuando a utilizzare il nostro sito, accetti la nostra politica sulla privacy. 


    Uno dei migliori trailer di cibo ad Austin - Ricette

    Un ristorante di pesce di quartiere (pensa al ceviche di dentice rosso condito con uova, serrano e basilico) in uno spazio allegro e una tenda spogliata gialla e bianca. I camerieri sfoggiano scarpe da barca preppy le ostriche sono portate ogni giorno ha il miglior pesce rosso dello stato (nella foto insieme ai cavoletti di Bruxelles). Di proprietà del trentaduenne Larry McGuire, il caro ristorante di Austin.

    • lunedì 11:00 - 22:30
    • Martedì 11:00 - 22:30
    • mercoledì 11:00 - 22:30
    • Giovedì 11:00 - 23:00
    • Venerdì 11:00 - 23:00
    • Sabato 16:00 - 23:00
    • domenica 16:00 - 22:30

    Dopo anni di supper club e bancarelle del mercato contadino, Jesse Griffiths e il team hanno finalmente aperto un ristorante in mattoni e malta. Una macelleria e un ristorante, aspettati di trovare una gamma di prodotti di provenienza locale, tra cui selvaggina di cervo e maiale selvatico. Sono noti per le loro salsicce e i piatti di salumi: provane uno con uno dei vini solo del Texas o delle birre locali in offerta.


    Uno dei migliori trailer di cibo ad Austin - Ricette

    LOCATION

    ORE

    ANDERSON MILL
    12233 Ranch Rd 620. Edificio C Austin, TX 78750

    CORSO DI ANDERSON*
    2900 W Anderson Ln. Suite K, Austin, TX 78757

    *Come visto su Diners, Drive-Ins e Dives TV Show.

    AUSTIN DEL NORD
    12200 Research Boulevard. Suite 400. Austin, TX 78759

    TECH RIDGE
    500 W Canyon Ridge Dr. L400 Austin, TX 78753

    CENTRO CITTÀ A FROST TOWER
    402 Brazos St. Austin, TX 78701

    CAMION DI CIBO
    Il piccolo Woodrow
    520 W 6th St, Austin, TX 78701


    Tutto da zero: Austin Barbecue Trailer Micklethwait Craft Meats

    A meno di mezzo miglio dalla famosa mecca del petto di pollo Franklin Barbecue, un minuscolo rimorchio che si chiama Micklethwait Craft Meats offre una delle migliori esperienze barbecue di Austin. In una città in cui difficilmente si può camminare per strada senza inciampare su alcune carni affumicate degne di nota, non è cosa da poco.

    Anche se qui non troverai persone accampate in file di cinque ore con sedie a sdraio e refrigeratori di birra, Micklethwait ha sicuramente raccolto un considerevole seguito da quando ha servito il suo primo piatto di barbecue nel bel mezzo di un dicembre eccezionalmente piovoso e freddo. Era il 2012, e come racconta il proprietario Tom Micklethwait (il "th" è muto), il suo business del barbecue è cresciuto costantemente per tutto il tempo.

    Dopo essersi consultato con Mensile del Texas direttore del barbecue Daniel Vaughn, Cibo e vino ha recentemente proclamato un piatto di tre carni di Micklethwait uno dei 20 migliori piatti del Texas, proprio accanto a una menzione del tanto lodato, approvato da Obama, del petto di Franklin. "Molti barbecue focalizzano la loro attenzione sulla sola carne, ma questo trailer presta attenzione all'intero menu", ha scritto Vaughn.

    Gli affari di Micklethwait sono raddoppiati dopo la visita di Jimmy Kimmel.

    Tuttavia, non è certo il primo riconoscimento che è stato elargito al trailer. Il grande barbecue non rimane mai un segreto a lungo, e quando Micklethwait ha festeggiato il suo primo anno di attività, era già stato visitato da troupe televisive che giravano per spettacoli come Cooking Channel's Mangia S. e Paradiso del cibo sul Canale Viaggi.

    "Si ottiene molto entusiasmo solo dal fatto che qualcuno era qui a registrare, anche se non è ancora andato in onda", afferma il proprietario e pitmaster Tom Micklethwait. Ogni volta che i media arrivavano a chiamarlo, ciò si traduceva in un drammatico aumento degli affari per il trailer, e poi in primavera, Jimmy Kimmel si è fermato per un barbecue durante il festival SXSW onnicomprensivo. Gli affari di Micklethwait sono raddoppiati dopo la visita dell'ospite a tarda notte. Da allora la troupe del trailer si è allargata a dieci membri dello staff, incluso il partner Mark Fagan, che ha lasciato il suo lavoro come editorialista sportivo al Austin Chronicle per dare una mano a tempo pieno con il lato commerciale delle cose.

    Tom ha lasciato un concerto al Vespaio, un famoso ristorante italiano sulla vivace South Congress Avenue di Austin, per lanciare la sua roulotte, ma aveva sempre tenuto d'occhio il barbecue. "Penso che per me non sia stato tanto lavorare in una cucina e poi decidere di voler fare il barbecue, ma decidere di fare il barbecue e pensare che probabilmente dovrei lavorare in una cucina e fare un po' di esperienza in un ristorante prima di aprire un mio ristorante proprio", spiega.

    La cottura al forno e il barbecue possono sembrare due estremi opposti dello spettro culinario, ma secondo Tom, ci sono molti paralleli tra i due. "Il barbecue è un po' simile alla cottura del pane: ci sono molte cose che dipendono dal tempo e dalla temperatura", spiega. "Una piccola differenza di temperatura per un lungo periodo di tempo durante la lievitazione di un impasto può fare una grande differenza. Stessa cosa con il barbecue. Quando si osserva un processo di cottura di 12 o anche 24 ore, piccole variazioni di la temperatura può crearla o distruggerla. Proprio come nella cottura al forno, ci sono molte variabili strane: il legno non è sempre lo stesso, il tempo non è sempre lo stesso".

    Il trailer

    Con costi di avvio che impallidiscono rispetto alla quantità di denaro necessaria per finanziare un ristorante fisico, la vivace scena del food trailer di Austin rappresenta un modo conveniente e accessibile per chef ambiziosi con più creatività che capitale per ottenere il loro prodotto nel bocca delle masse. Rispetto a molte altre grandi città, le leggi di Austin relative alle operazioni alimentari mobili sono relativamente clementi. A Chicago, ad esempio, ai camion di cibo è vietato operare entro 200 piedi da qualsiasi attività che serve camion di cibo e i rimorchi devono essere dotati di localizzatori GPS per far rispettare la regola. A Dallas, i camion di cibo sono banditi dalla maggior parte delle proprietà pubbliche e la città richiede sia un permesso scritto che un programma da parte dei proprietari di proprietà privati ​​che lo consentiranno. Norme così rigorose sono servite a soffocare le scene dei trailer di cibo in entrambe le città. Al contrario, nella contea di Travis sono attualmente registrati oltre 1.400 venditori ambulanti di cibo. Una vasta gamma di trailer può essere trovata sparsi in tutta Austin, offrendo un caleidoscopio di cucine diverse dalla pizza in stile Detroit allo street food malese e tutto il resto.

    I rimorchi alimentari si sono dimostrati popolari anche tra i pitmaster. La superstar di Brisket Aaron Franklin ha originariamente lanciato il suo posto come rimorchio nel 2009 prima di passare al mattone e malta nel 2011, e molti degli altri luoghi di barbecue più entusiasti di Austin operano anche da rimorchi, tra cui l'acclamato La Barbecue e John Mueller Meat Co.

    C'è molto nello spazio di 112 piedi quadrati: un forno a convezione, tre refrigeratori a due porte, un mixer da 20 quarti che è anche un tritacarne e un insaccatrice.

    Gestire un'attività di barbecue su un rimorchio di 16 piedi per 7 piedi presenta tuttavia una serie di sfide, in particolare se, come Tom, sei deciso a fare tutto da zero. È riuscito a stipare una quantità impressionante di attrezzature nel minuscolo spazio di 112 piedi quadrati, tra cui un forno a convezione di mezza grandezza, tre refrigeratori a due porte, un mixer da 20 quarti che fa il doppio lavoro come un tritacarne e un ripieno di salsiccia.

    "È una sorta di requisito per lavorare per Micklethwait che tu non sia claustrofobico e non ti dispiaccia avere persone nel tuo spazio personale", ride Tom. "Una volta che hai più di quattro persone che lavorano in questo trailer, diventa così affollato che in realtà diventi meno produttivo perché tutti stanno solo urtando i gomiti".

    Tom ha acquistato il trailer Comet vintage del 1960 che attualmente ospita la maggior parte delle sue operazioni di barbecue su Craigslist per la cifra enorme di $ 600. "Aveva bisogno di molto lavoro, stava cadendo a pezzi", ammette. Lo stesso amico che in seguito avrebbe costruito il barbecue di Micklethwait ha aiutato Tom a trainare il suddetto rimorchio fuori dal bosco vicino al lago Travis, dove languiva. Nei nove mesi successivi, Tom ha trascorso i suoi giorni liberi dal lavoro sventrando e ristrutturando completamente la roulotte, che vantava ancora la sua cucina e camera da letto retrò originali.

    Quando gli è stato chiesto quanti soldi ha versato nel progetto, Tom alza le spalle. "Non potrei dirlo, perché ho dovuto fare molte cose più di una volta perché non sapevo cosa diavolo stavo facendo". Stima di aver speso da tre a seimila dollari, ragionando sul fatto che anche con errori commessi, alla fine era ancora molto più economico che acquistare un rimorchio nuovo di zecca.

    Filosofia del barbecue

    Quando gli è stato chiesto da dove provenisse il suo desiderio iniziale di aprire una roulotte per barbecue, il nativo di Austin ha detto: "All'epoca sembrava una buona idea. All'epoca era una specie di idea romanzata della vita o qualcosa del genere, non so ." Tom ride. "Ma la realtà è come, oh, puoi lavorare 80 ore a settimana per oltre un anno. E fa caldo. Penso che il più caldo a cui ho temprato l'interno del trailer fosse di 145 o 150 gradi. Lavorare lì dentro a volte è un po' infelice, ma è anche divertente".

    Come ogni nativo texano, il pitmaster nato ad Austin è cresciuto con il barbecue. Ha bei ricordi d'infanzia di mangiare al Cooper's Old Time Pit Bar-B-Que a Llano, un'esperienza che ha contribuito a formare il suo quadro di riferimento per ciò che è un buon barbecue. "Hanno uno stile di cucina completamente diverso e non lo emuleremo, ma quando stavo solo cercando di capire come cucinare il barbecue, la misura della qualità per me era quella di Cooper perché è quello che mi piaceva ed è quello che sono cresciuto mangiando ," lui dice.

    "Il più caldo a cui ho temprato l'interno del trailer era di 145 o 150 gradi."

    Tom descrive lo stile di barbecue di Micklethwait come "cercare di farlo funzionare e renderlo piacevole". "Non ho uno stile particolare che sto cercando", ride. "Ho gusti e preferenze personali come tutti, ma per me è inutile visitare altri barbecue per poterlo emulare. Alla fine è meglio fare quello che stai facendo e non preoccuparti di emulare quello che fanno gli altri . Fai le tue cose. È più divertente."

    Naturalmente, il desiderio di Tom di tracciare la propria strada per il barbecue non era senza opposizione. "Quando abbiamo aperto per la prima volta non vendevamo petto a pranzo. La gente era quasi offesa da questo. Offeso come texani. Come, come puoi non vendere petto a pranzo? Non avere Big Red e Dr Pepper è stata una grande cosa all'inizio anche", ricorda. "La gente direbbe, non sai che questo è il Texas? Come puoi non avere Big Red? Ma questa è una specie di natura conservatrice del barbecue in generale. La percezione che devi aderire a una sorta di codice o tradizioni non scritte Il peggio è stato un tizio che ha insistito che dovevamo prendere Diet Dr Pepper. Non associo necessariamente la soda dietetica al Texas, quindi era un po' troppo", ride. "A ciascuno il suo. Fai semplicemente quello che fai e speri che alla gente piaccia."

    Il legno

    Quando si tratta di legno, però, Tom lo mantiene tradizionale. Come la maggior parte dei suoi fratelli barbecue del Texas centrale, Micklethwait utilizza esclusivamente la quercia per affumicare le sue carni. "La prendiamo da Bastrop, abbiamo un ragazzo che lavora in un ranch lì", dice Tom. "Ogni volta che sgombrano la terra, abbatterà gli alberi morti e li dividerà per me." Poiché gli alberi sono in genere morti da un po' di tempo quando raggiungono il rimorchio, non è necessario un ulteriore invecchiamento del legno. (Il taglio fresco, o legni "verdi", non bruciano così caldo o coerente e hanno la tendenza a conferire alle carni affumicate sapori indesiderati.)

    Tom dice che ha giocato con altri tipi di legno a casa, ma per quanto riguarda il fumatore Micklethwait, l'unica cosa che è mai stata bruciata nella fossa è la quercia. "Ho un debole per il mesquite, ecco perché mi piace Cooper's a Llano. Bruciano il loro separatamente e cucinano semplicemente con il carbone, che è in stile West Texas, in stile cowboy. Penso che sia davvero buono per carne di maiale e carni più leggere ma penso che la quercia sia migliore per il manzo, è un po' più pesante. La quercia post è densa, quindi brucerà lentamente e molto calda."

    Fossa

    Ospitato in un piccolo affumicatoio schermato a pochi metri dal rimorchio principale, il pozzo Micklethwait è un cavallo di battaglia fai-da-te assemblato da varie parti e pezzi. "È una specie di clunker", dice Tom affettuosamente. "Un mio amico che è un saldatore ha costruito questo con un preavviso davvero breve: avevamo un lavoro di catering per un grande matrimonio, più grande di quello che potevamo contenere nel nostro vecchio fumatore. Quindi gli ho fatto costruire questo e me l'ha letteralmente portato sei ore prima ho dovuto usarlo per cucinare per questo matrimonio. Quindi è un po' messo insieme dalla merda del suo cortile. "

    Nonostante le sue umili origini, il pozzo oblungo color ruggine di Micklethwait è ancora un esempio da manuale del metodo di calore indiretto che domina il panorama del barbecue locale un fumatore offset, anche quando è assemblato da una vecchia scatola del camino e due pezzi di tubo trovati su Craigslist, è una vista comune negli affumicatoi del Texas. Le carni più grasse come il maiale possono essere cotte a fuoco diretto, pensa al barbecue di maiale intero della Carolina del Nord. Ma i tagli più esigenti come il petto, il re delle carni alla griglia del Texas, richiedono il bagno di fumo lungo e lento e un controllo della temperatura più preciso fornito dai fumatori offset.

    La salsiccia

    Proprio come il Pecan Lodge di Dallas è sinonimo di petto stellare e Black's Barbecue attira folle per le sue costolette di manzo, Micklethwait è noto per le sue salsicce. Le selezioni di salsicce sono costantemente in continuo mutamento, ma le iterazioni precedenti hanno incluso agnello con scorza di mandarino e anatra con ciliegie - ben lontano dai collegamenti semplicemente stagionati, principalmente di manzo che dominano il panorama delle salsicce del Texas centrale.

    La costanza è fondamentale quando si tratta di ottenere petto, costolette e maiale di prim'ordine, ma la salsiccia è un'arena in cui Tom può davvero diventare creativo. Non usa nessuna ricetta e dice che ha la tendenza a prendere le cose dallo scaffale e aggiungere tutto ciò che suona bene. "Non ho mai scritto una ricetta per la salsiccia, quindi è nella mia lista delle cose da fare", ammette. "Un giorno accadrà."

    L'ossessione per la salsiccia di Tom è iniziata quando aveva 20 anni. "Ho visto che avevano involucri di salsiccia al supermercato e ho pensato oh, questo è piuttosto bello. Penso che la prima volta che l'ho fatto ho usato una sac a poche per farcirlo. È era davvero disordinato e penso che mi ci sia voluta un'ora per fare 10 collegamenti di salsiccia", ricorda. "Poi ho continuato a farlo e a farlo. Uno strano hobby, forse, ma per me è divertente. La salsiccia fatta a mano è semplicemente migliore della salsiccia lavorata, non ci sono carni misteriose".

    "La salsiccia fatta a mano è semplicemente migliore della salsiccia lavorata: nessuna carne misteriosa".

    In qualsiasi momento, i clienti delle roulotte possono scegliere tra quattro o cinque varietà di salsicce. Il kielbasa all'aglio è uno dei preferiti di Tom's. È fatto con un mix circa 50/50 di maiale e manzo, compresi i cuori di manzo, ed è condito con salvia fresca, pepe nero, coriandolo, macis, cardamomo, pimento, una generosa quantità di aglio e senape. A Tom piace usare la senape fatta in roulotte che va nell'insalata di patate come un piccolo aromatizzante in più nella kielbasa, il che ci porta a un consiglio da professionisti di Micklethwait: "Alcuni clienti sanno che abbiamo la senape fatta in casa a portata di mano, quindi chiederanno per questo sul lato."

    Quando si tratta di cucinare la salsiccia, Tom dice che, proprio come con il petto, la chiave è bassa e lenta. "Non vuoi che la salsiccia superi i 165 gradi", istruisce. "Non stai cercando di rompere nulla, quindi da 155 a 160 gradi quando hai a che fare con la salsiccia fresca è l'ideale. Qualsiasi cosa più calda di quella, il grasso cuoce e inizia a raggrinzirsi e diventa farinoso".

    Secondo Tom, budelli naturali e una cottura lenta e lunga sono i trucchi per ottenere quel tanto desiderabile "scatto" di cui i fanatici della salsiccia affumicata vanno sempre delirando. "In un mondo perfetto saremmo in grado di asciugare all'aria la salsiccia prima che finisca nella fossa", riflette. "Il fumo aderisce in modo diverso a una superficie asciutta, si ottiene un colore migliore e l'involucro sarà un po' più croccante." Mentre appendere la salsiccia ad asciugare all'aria all'interno dell'affumicatoio è certamente una tecnica efficace e consacrata dal tempo, sostiene che il dipartimento della salute probabilmente non sarebbe troppo felice se vedesse un mucchio di carne appesa in una roulotte.

    Il petto

    Certo, questo è il Texas, quindi accanto alle salsicce troverai anche una punta di petto dannatamente buona. Foderato con un anello di fumo cremisi arrossato e un generoso strato di corteccia di ossidiana croccante che si aggrappa a un generoso bordo di grasso scintillante, è spesso lodato come uno dei migliori da avere nell'affollata scena del barbecue di Austin.

    Alla luce dello spazio di archiviazione estremamente limitato del trailer, le consegne di petto vengono ricevute ogni giorno Tom non fornisce il nome del suo fornitore, ma insiste che "non è un posto speciale". La carne viene rifilata e condita prima di essere gettata sul nocciolo. Il suo rub preferito è considerevolmente più complesso di molti: il leggendario Louie Mueller Barbecue a Taylor, in Texas, utilizza una semplice miscela di pepe nero al 90% e sale al 10%, ad esempio, con alcuni ingredienti che sarebbero considerati decisamente esotici dal barbecue del Texas centrale standard. Come Louie Mueller, anche il rub di Micklethwait include circa il 90% di pepe nero, ma il resto è una combinazione di semi di sedano, cipolla in polvere, aglio, scaglie di peperoncino, peperoncino in polvere, senape in polvere, coriandolo e macis. "Per me questo rub è più o meno una spezia universale per la carne", dice Tom, e come tale, è usato sulla maggior parte delle carni preparate da Micklethwait, incluso il petto e la spalla di maiale. "Il coriandolo e il macis sono buoni amici della carne", proclama.

    I petti trascorrono da 10 a 14 ore sulla fossa, a seconda delle loro dimensioni, a una temperatura di cottura che si aggira intorno ai 275 gradi. Tom raccomanda un riposo lungo e lento per ottenere risultati ottimali, quindi una volta che i petti vengono rimossi dall'affumicatore verranno tenuti caldi nell'affumicatoio per qualche altra ora prima di essere trasportati nel trailer per essere affettati e serviti.

    "I termometri sono una stampella."

    Quando gli è stato chiesto se controlla la temperatura nella fossa, Tom si è messo a ridere. "Se avessi messo i termometri nella fossa, probabilmente avrei imparato le cose molto più velocemente e sarei stato più coerente", ammette. "Ma non ho mai usato termometri. È una specie di duro allenamento per le persone senza di loro, ma non importa cosa, i termometri non controllano la temperatura, le persone lo fanno. È meglio imparare toccando e sentendo, guardando le cose e sapendo come correre il fuoco per essere coerente perché alla fine i termometri sono comunque piuttosto lenti a reagire. È una stampella. Sono sicuro che sia utile poter semplicemente guardare un termometro e non aprire il pozzo, ma se il modo in cui lo fai il fuoco è sempre lo stesso, quindi la temperatura sarà la stessa. Finché puoi insegnare a qualcuno come azionare il fuoco, allora non dovrebbe aver bisogno di un termometro".

    Tom, tuttavia, concede di usare un termometro per controllare la temperatura interna dei petti come conferma finale della cottura, 200 gradi sono il punto debole. "Puoi farlo per sensazione, ma è meglio essere precisi", afferma.

    La salsa

    La salsa barbecue di Micklethwait, che non viene utilizzata in nessuno dei processi di cottura ma viene semplicemente servita a parte, è una ricetta piuttosto semplice con alcune spezie aggiunte: ketchup, senape, Worcestershire, zucchero di canna, aceto e parte del condimento che utilizzare sulle carni insieme a un po' di pimento, chiodi di garofano e noce moscata aggiuntivi. Il risultato è sottile e brillantemente acido con una dolcezza equilibrata, e mentre Tom non lo spalmerà sulle carni prima che vengano servite, non gli importa particolarmente se i clienti lo fanno. "Non credo che sia un'eresia mettere la salsa sulla carne o altro", dice. "Mi piace il sapore della salsa, ma personalmente non lo voglio necessariamente sulla mia carne. Potrei intingervi il mio pane".

    Il pane

    Sulla scia dell'attuale mania anti-glutine, forse nessun cibo è stato diffamato più del pane bianco. Eppure, nonostante la popolazione in rapida crescita che teme i carboidrati, le fette confezionate con cuscino rimangono un appuntamento fisso sui piatti del barbecue. Che siano usati per panini improvvisati o semplicemente come superficie commestibile su cui pulire le dita macchiate di salsa, è difficile immaginare un vero e proprio barbecue texano senza almeno una fetta o due. Micklethwait rinuncia alla via del pane Wonder a favore della cottura propria, una morbida pagnotta bianca con una mollica ariosa che ha molto più carattere rispetto alla tipica versione elaborata.

    Micklethwait rinuncia alla via del pane Wonder a favore di cuocere il proprio.

    Anche se potrebbe sembrare logico che un fornaio trasformatosi in pitmaster insistesse per fare il proprio pane, non è certo un luogo comune tra i ristoranti barbecue. Affumicare le carni è abbastanza laborioso senza gettare impasti di lievito nel mix, e con l'eccezione di alcuni posti a sedere fantasiosi come il Granaio di San Antonio, è un processo che pochissimi sono disposti a intraprendere, specialmente quando l'operazione viene eseguita da un rimorchio angusto.

    Il processo di panificazione inizia con una pre-fermentazione - solo farina, acqua e lievito - che viene assemblata al mattino. Dopo il servizio di cena, l'impasto viene mescolato nell'impastatrice da 20 litri del rimorchio e lasciato lievitare fino a mezzanotte circa, dopodiché viene modellato e avvolto nella plastica. Al posto di una scatola di prova, le pagnotte non cotte vengono lasciate riposare per una notte a temperatura ambiente e poi cotte al mattino.

    "Non è davvero bello fare il pane in una roulotte", dice Tom, ridendo. "Ci vuole sicuramente una fetta della tua giornata. Andava bene quando facevamo da sei a otto pani al giorno. Ora ne facciamo 24. Far funzionare un forno all'interno di un rimorchio non è esattamente l'ideale, specialmente quando fa caldo. faccio praticamente tutto il possibile per rendere la mia vita molto più difficile di quanto non debba essere, credo".

    I lati

    I lati sono proprio l'area in cui molti posti barbecue scelgono di prendere scorciatoie, avendo speso la maggior parte delle loro energie schiavizzando le proteine. Quando gli è stato chiesto del suo impegno a rendere tutto da zero fino ai sottaceti, Tom si limita a scrollare le spalle. "Non voglio servire nulla che personalmente non vorrei mangiare, che sarebbe, sai, insalata di patate Sysco o insalata di cavolo precotta."

    In effetti, l'insalata di patate di Micklethwait è una versione potenziata del tipico compagno del barbecue. Come spiega Tom, la ricetta è vagamente basata su uova alla diavola cotte, tuorli d'uovo mescolati con maionese, aneto, salsa di peperoncino, senape, miele, aceto, prezzemolo e capperi. Il peperone rosso a dadini e la cipolla rossa donano un po' di croccantezza fresca. Oh, e a proposito di quella maionese: è fatta su un trailer, ovviamente. "Onestamente, questo viene solo per necessità", dice Tom. "Siamo molto limitati in ciò che possiamo conservare, e invece di tenere una gigantesca brocca di maionese in giro che useremo solo due tazze al giorno, aveva più senso tenere solo una dozzina di uova in giro e farle ogni giorno ."

    Nell'insalata di cavolo non si trova maionese, fatta in casa o altro. Il cavolo rosso e verde tagliuzzato è condito con una vinaigrette leggera e piccante contenente succo e scorza di limone, olio vegetale, miele, senape in polvere e semi di papavero per un piccolo contrasto visivo e materico. È gustoso dalla forchettata e ideale aggiunto a un panino con petto di petto (servito su un soffice panino fatto in casa, naturalmente).

    Per essere un tale sostenitore della cucina del sud, non si vedono troppe grana nel menu dei ristoranti barbecue. Per Tom, la granella di formaggio jalapeno estremamente popolare era un'altra voce del menu nata in gran parte per comodità: "Facevamo maccheroni al formaggio ma era troppo lavoro", dice. "Farlo da zero qui nel trailer è stato un dolore. Le grane sono veloci e facili."

    "A volte i fagioli diventano piuttosto carnosi, ma nessuno si lamenterà dei fagioli carnosi."

    La ricetta della grana prevede non uno ma tre formaggi: cheddar, crema di formaggio e gorgonzola. Non aspettarti grane fantasiose e artigianali macinate a pietra, anche se secondo Tom, usano "polenta sfusa dritta". I jalapenos vengono privati ​​dei semi prima di essere aggiunti per garantire che forniscano un calore caldo piuttosto che un assalto al palato. La miscela risultante è lussuosamente sciolta e cremosa con una consistenza piacevolmente golosa che fornisce un rivestimento confortante alla gamma di proteine ​​affumicate. Come ha affermato Daniel Vaughn in una recensione del 2013 per il Texas Monthly, "Sostituirebbero maccheroni e formaggio in ogni menu locale se tutti potessero fare la grana al formaggio come Micklethwait".

    Tom ammette di non essere un grande fan dei fagioli, ma questo non gli ha impedito di elevare i fagioli al forno standard. "Immagino che sia più facile aprire le lattine, ma per noi parte di questo è che in realtà non sprechiamo molto", spiega. "Salviamo tutte le nostre ossa e le trasformiamo in brodo. Inizieremo il brodo la sera, poi chi lavora la mattina entrerà e filtrerà il brodo e inizierà con i fagioli secchi. Visto che prima stiamo tagliando tutte le nostre carni cucinando e usandolo per la salsiccia, non ci sono molti avanzi, e quello che c'è lo tritiamo e lo mettiamo nei fagioli. A volte i fagioli diventano piuttosto carnosi, ma nessuno si lamenterà dei fagioli carnosi. "

    Come è comune in quasi tutti i barbecue del Texas, le fette di sottaceti gratuite vengono servite sul lato di ogni piatto, offrendo un gradito tocco di acidità in mezzo a tutta la carne affumicata e il grasso succulento. Come con quasi tutto il resto che esce da questo minuscolo trailer, i sottaceti sono fatti a mano: i cetrioli vengono messi in salamoia da una settimana a dieci giorni in una salamoia che include pepe nero, coriandolo, pimento, semi di senape, aglio, alloro foglia e abbondante aneto fresco.

    I dessert

    Spesso ripensamenti nel settore del barbecue, i dessert ricevono un'attenzione particolare da Micklethwait, il che ha molto senso se si considera che una buona parte del personale ha lavorato nella pasticceria o nella panificazione ad un certo punto durante la propria carriera.

    A guidare il reparto di panificazione è William Ankeney, un tipo alto e allampanato con la testa rasata che, seguendo le orme di Tom, ha lasciato un concerto di pasticceria al Vespaio per unirsi alla squadra di Micklethwait. Credit for the aforementioned bread recipe goes to him, and he's also the guy behind the pie crust, an enviably flaky, all-butter version that serves as a foundation for two varieties of pie: a rich but not-too-sweet version of that Texas standby, pecan, and a traditional Southern favorite, buttermilk. The latter is a custard pie made with buttermilk and plenty of vanilla bean and thickened with flour. Just sweet enough with a little tang, and a firm but creamy texture that stands in contrast to the supremely buttery crust, it makes an ideal finale for a meal of smoked meats and savory sides.

    The Future

    As Micklethwait's fan base steadily grows, so too do the pains of ramping up production in an already-crowded sixteen-by-seven foot trailer. "We're looking to move into a bigger commissary, something with a baking setup," Tom says wistfully. "I want to stop making bread in the trailer, it's kind of a nightmare. That and making sausage, I'd prefer to do both of those off-site."

    A New York-themed deli trailer, a commissary and, eventually, a brick-and-mortar are on the way.

    A larger off-site production kitchen isn't the only expansion he's eyeing, though. Tom and another ex-Vespaio staffer, Bobby Lovelet (who currently works alongside him at Micklethwait), have forged a plan for a secondary deli-themed trailer, recently making a research expedition to New York. While the deli trailer doesn't yet have a name, folks can expect it to focus on cured and smoked meats like pastrami, hot dogs, and bologna, as well as scratch-made bread and condiments. (Tom has also tossed around ideas for a farmers market trailer that would serve barbecue made with locally sourced meat, though the deli trailer is the current focus.) Renovations on the as-yet-unnamed deli trailer are currently underway, and he estimates that project could launch as soon as January.

    "Ultimately what I'd like to do is to get the other trailers up and running and then when those are established, look at doing a brick-and-mortar," he says. "It keeps things interesting if you're not just doing the same thing every day."

    However the team's future ventures shape up, it's clear that folks can expect the same level of attention to detail that's made the barbecue trailer such a success. Micklethwait Craft Meats' commitment to scratch-making every element of their menu - tiny trailer be damned - and doing it their own way may be deviating from the norm, but they're hardly bucking Texas barbecue traditions. They're simply helping to elevate them.


    Storia

    While many of the great Texas barbecue establishments are family operations where they’ve been doing things the same way for decades, Franklin’s is a little different.

    It is true that Aaron’s parents had briefly owned a barbecue restaurant when he was a child, and he’d worked for a brief period of time for John Mueller, grandson of the famous Louie Muller, patriarch of Louie Mueller Barbecue in Taylor, TX but Aaron would be the first to point out he didn’t learn how to cook beef brisket by cutting onions and running a register.

    Humble Beginnings

    As already stated, Franklin Barbecue had incredibly humble beginnings. He and his wife Stacy initially opened the restaurant in a parking lot in Austin and ran it from a series of trailers.

    One trailer held a smoker that had originally belonged to John Mueller, his former employer, and the second trailer was a 1960’s travel trailer converted into a kitchen. It was here that the meat and sides were prepped and sold.

    Right from the beginning, Aaron put a focus on creating a second to none product. He didn’t cut corners, and he used premium ingredients. As people began to taste his food, word quickly spread that his food was second to none, and he quickly gained a cult following.

    Eventually, people started lining up outside the fence (since they were in a parking lot, they had to fence themselves in to keep things orderly) long before they opened. They’ve sold out of food every day since they’ve opened.

    Espansione

    As time went on, more and more people took notice of Franklin Barbecue and reviews began to come in fast and furious.

    First social media and local Austin websites and blogs raved about the barbecue, then Bon Appetit named it the best barbecue in the country, and not long after Texas Monthly magazine named it the best in Texas – which is pretty much also to say it is the best in the country.

    In less than two years, Franklin’s had outgrown their small operation and began looking for a permanent location they could call home. When another bbq restaurant closed not far from their existing parking lot setup, Aaron and Stacy jumped on the opportunity.

    In their new location, they were able to up their capacity by adding more smokers. They eventually began taking pre-orders so impatient patrons could skip the line altogether – with a minimum order of $100.

    Yet, success caught up with them again. In 2014 they built an addition to their existing restaurant to house their smokers (up until then, the smokers were behind the restaurant), and they also added two new smokers – one a large rotisserie named Bethesda. This allowed them to increase their capacity and also make the cooking process a little easier for themselves.

    James Beard Award, PBS, Book Deal

    Since then, Franklin has continued to collect accomplishments not many classically trained chefs will see in a lifetime of professional cooking, let alone someone who went from hobbyist to professional.

    In May of 2015, he was nominated and awarded the prestigious James Beard Award for Best Chef: Southwest. He is the only barbecue restaurateur to be nominated for the award, let alone win.

    After creating a series of web videos (more on that later) in 2013, PBS produced a 10 episode series titled “BBQ with Franklin.” Each half-hour episode followed Aaron around Texas, soaking up the different regional grilling cultures that make up Texas Barbecue.

    Finally, Aaron penned his book “Franklin Barbecue: A Meat Smoking Manifesto,” an elaborate cookbook of sorts. In it, he gives his story of how he got to be where he is, as well as describe how to build pits like he uses in his restaurant, and how to cook his meats and create his signature sauces and sides.

    So, just to recap: In less than 6 years, Aaron Franklin opened his restaurant in a parking lot, moved to a brick and mortar location, had to build an addition onto said brick and mortar, won a James Beard Award, wrote a cookbook, and oh yeah, starred in his own TV show.


    Mobile Food Vendors

    This program ensures proper food safety at all mobile food establishments, such as food trailers, motor vehicles, pushcarts, and kiosks.

    Applicazioni

    • Permit to Operate: This approval is required to complete the permitting process. Once approved, the owner will receive a physical permit and permission to operate a Mobile Food Unit.
    • HAACP/Variance: Use this application to request a variance, allowing your establishment to deviate from the approved standards, and/or submit a Hazard Analysis Critical Control Point (HACCP) plan showing how you will mitigate risks to food safety.

    Appointments are required for Mobile Vending physical permitting inspections. View the inspection procedures here. Appointments are for 30 minutes on Tuesdays and Thursdays between 7:45am and 11:00am.

    Permit Fee Schedule

    NOTA: All fee schedules dated and posted prior to October 1, 2019 are no longer in effect.

    Guides

      : Find pertinent information on starting a mobile food business. : Learn about the training and certification requirements for food enterprise personnel.
    • Central Preparation Facilities
        : Use this form to provide or update Environmental Health Services as to your base of operations. : Use this form when utilizing a central preparation facility outside of Austin/Travis County as your base of operations.
      • : Find pertinent information on Austin Fire Department’s rules and regulations. .
      • Propane System Inspection Report -- MANDATORY starting 1/1/2019

      Domande frequenti

      Laws/Policies

      • State Regulations: Texas Food Establishment Rules (TFER) - Field Inspection Manual 10.11.15
      • State Regulations: Texas Food, Drug, and Cosmetic Act (Title 6, Chapter 431)
      • Texas Administrative Code: Mobile Food Units (§228.221)
      • Austin City Code: Food Code (Chapter 10-3)
      • Austin City Code: Food Permit Application (Chapter 10-3-91)

      Have Feedback?

      Help us better serve our customers by providing feedback through our online survey.
      To address a concern or request a second opinion regarding an inspection result or complaint, contact us at 512-978-0300 from 7:45 am to 4:45 pm Monday - Friday.


      Austin chef uncorks inspired new food truck at Hill Country winery

      What's the only thing better than sipping wine in a beautiful Hill Country setting? Sipping wine and feasting on chef-prepared bites.

      With temps warming and spring springing, Wine for the People and C.L. Butaud are announcing an addition to their celebrated tasting room: Brucie, a new food truck from chef and owner Barclay Stratton. Beginning Friday, March 19, Brucie — described as "part Aussie brunch café, part 'cave a’Vin'" — will officially open at the Texas AVA Tasting Room with a menu of elevated, wine-friendly dishes.

      According to a release, the dishes have been thoughtfully crafted to pair specifically with Randy Hester and Rae Wilson’s wines. The pair, who own C.L. Butaud and Wine for the People, respectively, opened their joint concept in December 2020 in the former Argus Cidery space at 12345 Pauls Valley Rd.

      Brucie will operate the same hours as the tasting room, with a menu broken into three parts: Brunchy Things, Dîner, and Apéro, with dishes "designed to share or be eaten with your hands with the addition of a few larger plates."

      The concept is the first solo project for Stratton, who spent time locally at Lenoir, The Switch, and Elm Restaurant Group, and has also been chef de partie at New York City's famed Blue Hill.

      A Beaumont native, Stratton uses "an Austin lens" in the development of his cuisine, which includes highlights such as Toad in a Hole with fondue and truffle honey crab rangoon with burrata and a sweet and sour sauce and a Gulf fish tostada with avocado, nori, and garlic, and more.

      Patrons who book a wine tasting may also preorder a cheese and charcuterie plate, which is created with meats from The Salumeria, conveniently located next door. Plates will be rounded out with a rotating selection of cheeses, as well as snacks such as whipped ricotta and lardo served with fresh sourdough, notes a release.

      For those who prefer to grab a snack and a glass wine to the full tasting experience, there will be a dedicated space especially for a casual bite near the trailer.

      As part of the launch, Stratton has launched a Kickstarter to help make his dream a reality. As of press time, the project has raised more than $20,000 of its $25,000 goal.


      The food truck phenomenon has taken hold of the worlds imagination. The public has embraced eating at these tasty and convenient mobile eateries, and budding entrepreneurs are taking notice. With the right new or used food truck or concession trailer married to the right foods, you can build the custom food vending business you have always wanted.

      What are food trucks?

      A food truck is a mobile restaurant, wherein the kitchen and the vehicle are one unit. The kitchen is built out in the boxed space of a step-van. The size of the kitchen area is usually in the range of 10 feet to 26 feet, with the most common size being 16 feet or 18 feet of kitchen space. Food trucks have been around for years, but lately they have become more popular as a result of todays modern food truck movement, which started in 2008. An advantage of having a food truck rather than a concession trailer is the option to move around more easily.

      What are concession trailers?

      Concession trailers, or food trailers, are trailers that are not operated as mobile units. They are moved by being pulled behind a vehicle. Concession trailers are commonly 8 feet to 53 feet long and are normally 8 1/2 feet wide. With the large size comes more storage space and cooking area than what is offered by a food truck. Food trailers are the most useful when parking in long-term locations, and these items can be found on eBay.

      What type of equipment is included in a concession trailer or food truck?

      You will need the right equipment to meet the health codes of local municipalities. There may also be regulations for how much prep space you need and how large your sink should be. If you are unsure of what vending equipment meets the local health codes, call the health department. Some of these items will be included on the food truck, but some may need to be purchased separately and installed by either yourself or a professional. Some of the types of equipment you will need include the following:


      on achieving health goals

      [Whisk] adds the health score, which I find very helpful, and seems to accommodate a wide variety of the latest scientific knowledge on nutrition.

      Answered all of my cooking prayers… no other app could even come close.

      An incredibly intuitive app that does all the work

      If you want to build on your own recipe collection and access all your recipes from ONE place… look no further.

      Love how easy it is to save recipes from any site, organize and customize.

      My recipes were immediately more organized and easily accessible.

      I really love the ability to click “share to whisk” instead of printing recipes to pdfs like I had in the past… Honestly, you have no idea how good this app is until you try it.

      I’ve been trying to automate my weekly meal planning… I went as far as trying to build my own app. Then I stumbled upon Whisk which has every feature I needed and then some!

      This is the best recipe and meal planning app–period. I can say this from experience, as I recently tried 8 of the top meal planning apps recommended online, in r/loseit, and other subreddits.

      Finally, allergy-free meal planning. Being able to create my own recipes and see my week planned out with photos of foods I can actually eat is incredibly useful.

      Everything i was looking for to ease up the frustration of meal planning. It literally cut the work in half for me.

      I love how easy it is to use… this is the most consistent I’ve been with meal planning.

      I’ve been looking for an app like this for years! Makes meal planning way easier.

      This app is the best meal planning app I have ever used.

      This app is making meal planning, grocery shopping, and cooking experience so much better. It is saving me hours and serious $$.

      Actually changed my life. Never has it been so easy to make a shopping list.

      Saves 90% of your time getting the shopping list together.

      I have had many first time achievements like cooking a pie and baking a vanilla sponge cake. Makes cooking so much more exciting.

      Really a good app… Having new recipes right there to explore is really awesome.

      It’s easy to find new recipes to try and has a variety of different options based on your diet restrictions or disliked foods.

      on achieving health goals

      I can add my own random recipes and get the nutritional calculations and health score.

      on achieving health goals

      I have expanded my food horizons and lost 14lbs at the same time.



Commenti:

  1. Halwn

    Penso che abbia torto. Sono sicuro. Scrivimi in PM, parla.

  2. Emest

    L'eccezionale dellusione

  3. Clovis

    C'è qualcosa in questo. Grazie mille per le informazioni, ora lo saprò.

  4. Constantine Dwyne

    Questa è una convenzione comune

  5. Mikeal

    Mi dispiace, che ti interrompa, vorrei offrire altra decisione.

  6. Tataur

    Questa sezione è molto utile qui. Spero che questo messaggio sia appropriato qui.

  7. Rans

    Si ottiene il maggior numero di punti. Ottima idea, sono d'accordo.



Scrivi un messaggio