haerentanimo.net
Nuove ricette

Questa recensione che ha brutalmente sbattuto contro un ristorante stellato Michelin è diventata virale

Questa recensione che ha brutalmente sbattuto contro un ristorante stellato Michelin è diventata virale


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.


"Di gran lunga la peggiore esperienza in un ristorante che abbia sopportato nei miei 18 anni in questo lavoro", ha scritto il recensore del Guardian Jay Rayner

Rayner ha chiamato la sua esperienza apparentemente abissale "la materia della terapia".

Le recensioni dei ristoranti raramente fanno scalpore nei media, a meno che non si tratti di rimozioni particolarmente creative come La famosa recensione feroce di Pete Wells di American Kitchen & Bar di Guy Fieri scritto interamente con domande retoriche sempre più ridicole. La nuova recensione dell'elegante ristorante francese Michelin Le Cinq al Four Seasons Hotel George V di Parigi, scritto da Jay Rayner del Guardian, offre commenti brutalmente freddi sull'intero pasto, dalla zuppa alle noci.

Definirlo "di gran lunga la peggiore esperienza al ristorante che ho sopportato nei miei 18 anni in questo lavoro", Rayner usa descrizioni nauseanti e specifiche del cibo che ha incontrato. La prima tartina, ad esempio, "sembra una protesi mammaria in silicone delle dimensioni di una Barbie, ed è una 'sferificazione'" che quando viene aperta ha il sapore di "mangiare un preservativo che è stato lasciato in un polveroso fruttivendolo". A quanto pare la “sferificazione spuntata” è il “trucco” che si ritrova in molti dei piatti del ristorante.

Altre immagini volgari includono una descrizione off-color della risposta di Rayner al sapore del frutto della passione ("le mie labbra si piegano, come il culo di un gatto che sfiora le ortiche") e una spietata caratterizzazione della zuppa di cipolle francese come "per lo più nera, come gli incubi, e appiccicoso, come il pavimento alla festa di un adolescente”.

Le descrizioni grossolane vanno avanti all'infinito in questa feroce rimozione critica. Il dettaglio più affascinante di questa esperienza gastronomica errante arriva alla fine: Le Cinq non ha permesso al recensore di fotografare il loro cibo e ha invece fornito al giornale foto di stampa perfette. Naturalmente, il valoroso recensore nasconde foto sgranate con il suo iPhone e pubblica l'allarmante confronto nel suo articolo.


Il birrificio chiude il reclamo del "cliente ben istruito"

Una denuncia crudele da parte di un cliente di un birrificio "ricco" e "istruito privatamente" è diventata virale dopo che l'e-mail carica di errori è stata condivisa su Twitter.

La corrispondenza è stata inviata al ristorante Träkol di By The River Brew Co a Newcastle, in Inghilterra, da un uomo d'affari "autonomo" che ha criticato il "cibo schifoso", riporta news.com.au.

"Sono nato e pane (sic) a Newcastle ... Lavoratore autonomo da un ambiente ricco e ben istruito (in privato, ovviamente)", ha scritto l'uomo senza nome.

"Ho mangiato nei migliori ristoranti di Newcastle, in Europa e nei Caraibi.

Annuncio pubblicitario

"Posso onestamente dire che non ho mai mangiato cibo così schifoso in un ambiente schifoso e ho pagato (sic) almeno quattro volte il valore del cibo.

/>Questa email di reclamo è diventata virale. Foto / Twitter

"Mi rendo conto che la tua impresa sia ad alto rischio, quindi probabilmente ho bisogno di un rapido ritorno ma... "

Ha continuato dicendo "come uomo d'affari non ti farei il disservizio di pubblicare questo sui social media", ma ha continuato a far saltare in aria lo chef - che ha accusato di essere "vegano o grosso" - per aver servito "crostacei salati".

Si è anche lamentato del vino, che ha descritto come "immondizia del supermercato economico a £ 25 ($ AU45) a bottiglia" e ha affermato che il buon personale è stato costretto a "servire cibo schifoso a prezzi esorbitanti" e ha ipotizzato che il ristorante fosse su un " locazione breve in container marittimi" con un "business plan a breve termine".

L'azienda - che è stata menzionata nella rinomata Guida Michelin - ha risposto senza esclusione di colpi - prima di condividere l'intero scambio su Twitter con la didascalia: "Il cliente ha sempre ragione... a meno che non sia molto, molto maleducato e molto molto sbagliato e a volte, anche nell'ospitalità, basta dire le cose come stanno…”

La risposta inizia con un brutale clapback.


Il birrificio chiude il reclamo del "cliente ben istruito"

Una denuncia crudele da parte di un cliente di un birrificio "ricco" e "istruito privatamente" è diventata virale dopo che l'e-mail carica di errori è stata condivisa su Twitter.

La corrispondenza è stata inviata al ristorante Träkol di By The River Brew Co a Newcastle, in Inghilterra, da un uomo d'affari "autonomo" che ha criticato il "cibo schifoso", riporta news.com.au.

"Sono nato e pane (sic) a Newcastle ... Lavoratore autonomo da un ambiente ricco e ben istruito (in privato, ovviamente)", ha scritto l'uomo senza nome.

"Ho mangiato nei migliori ristoranti di Newcastle, in Europa e nei Caraibi.

Annuncio pubblicitario

"Posso onestamente dire che non ho mai mangiato cibo così schifoso in un ambiente schifoso e ho pagato (sic) almeno quattro volte il valore del cibo.

/>Questa email di reclamo è diventata virale. Foto / Twitter

"Mi rendo conto che la tua impresa sia ad alto rischio, quindi probabilmente ho bisogno di un rapido ritorno ma... "

Ha continuato dicendo "come uomo d'affari non ti farei il disservizio di pubblicare questo sui social media", ma ha continuato a far saltare in aria lo chef - che ha accusato di essere "vegano o grosso" - per aver servito "crostacei salati".

Si è anche lamentato del vino, che ha descritto come "immondizia del supermercato economico a £ 25 ($ AU45) a bottiglia" e ha affermato che il buon personale è stato costretto a "servire cibo schifoso a prezzi esorbitanti" e ha ipotizzato che il ristorante fosse su un " locazione breve in container marittimi" con un "business plan a breve termine".

L'azienda - che è stata menzionata nella rinomata Guida Michelin - ha risposto senza esclusione di colpi - prima di condividere l'intero scambio su Twitter con la didascalia: "Il cliente ha sempre ragione... a meno che non sia molto, molto maleducato e molto molto sbagliato e a volte, anche nell'ospitalità, basta dire le cose come stanno…”

La risposta inizia con un brutale clapback.


Il birrificio chiude il reclamo del "cliente ben istruito"

Una denuncia crudele da parte di un cliente di un birrificio "ricco" e "istruito privatamente" è diventata virale dopo che l'e-mail carica di errori è stata condivisa su Twitter.

La corrispondenza è stata inviata al ristorante Träkol di By The River Brew Co a Newcastle, in Inghilterra, da un uomo d'affari "autonomo" che ha criticato il "cibo schifoso", riporta news.com.au.

"Sono nato e pane (sic) a Newcastle ... Lavoratore autonomo da un ambiente ricco e ben istruito (in privato, ovviamente)", ha scritto l'uomo senza nome.

"Ho mangiato nei migliori ristoranti di Newcastle, in Europa e nei Caraibi.

Annuncio pubblicitario

"Posso onestamente dire che non ho mai mangiato cibo così schifoso in un ambiente schifoso e ho pagato (sic) almeno quattro volte il valore del cibo.

/>Questa email di reclamo è diventata virale. Foto / Twitter

"Mi rendo conto che la tua impresa sia ad alto rischio, quindi probabilmente ho bisogno di un rapido ritorno ma... "

Ha continuato dicendo "come uomo d'affari non ti farei il disservizio di pubblicare questo sui social media", ma ha continuato a far saltare in aria lo chef - che ha accusato di essere "vegano o grosso" - per aver servito "crostacei salati".

Si è anche lamentato del vino, che ha descritto come "immondizia del supermercato economico a £ 25 ($ AU45) a bottiglia" e ha affermato che il buon personale è stato costretto a "servire cibo schifoso a prezzi esorbitanti" e ha ipotizzato che il ristorante fosse su un " locazione breve in container marittimi" con un "business plan a breve termine".

L'azienda - che è stata menzionata nella rinomata Guida Michelin - ha risposto senza esclusione di colpi - prima di condividere l'intero scambio su Twitter con la didascalia: "Il cliente ha sempre ragione... a meno che non sia molto, molto maleducato e molto molto sbagliato e a volte, anche nell'ospitalità, basta dire le cose come stanno…”

La risposta inizia con un brutale clapback.


Il birrificio chiude il reclamo del "cliente ben istruito"

Una denuncia crudele da parte di un cliente di un birrificio "ricco" e "istruito privatamente" è diventata virale dopo che l'e-mail carica di errori è stata condivisa su Twitter.

La corrispondenza è stata inviata al ristorante Träkol di By The River Brew Co a Newcastle, in Inghilterra, da un uomo d'affari "autonomo" che ha criticato il "cibo schifoso", riporta news.com.au.

"Sono nato e pane (sic) a Newcastle ... Lavoratore autonomo da un ambiente ricco e ben istruito (in privato, ovviamente)", ha scritto l'uomo senza nome.

"Ho mangiato nei migliori ristoranti di Newcastle, in Europa e nei Caraibi.

Annuncio pubblicitario

"Posso onestamente dire che non ho mai mangiato cibo così schifoso in un ambiente schifoso e ho pagato (sic) almeno quattro volte il valore del cibo.

/>Questa email di reclamo è diventata virale. Foto/Twitter

"Mi rendo conto che la tua impresa sia ad alto rischio, quindi probabilmente ho bisogno di un rapido ritorno ma... "

Ha continuato dicendo "come uomo d'affari non ti farei il disservizio di pubblicare questo sui social media", ma ha continuato a far saltare in aria lo chef - che ha accusato di essere "vegano o grosso" - per aver servito "crostacei salati".

Si è anche lamentato del vino, che ha descritto come "immondizia del supermercato economico a £ 25 ($ AU45) a bottiglia" e ha affermato che il buon personale è stato costretto a "servire cibo schifoso a prezzi esorbitanti" e ha ipotizzato che il ristorante fosse su un " locazione breve in container marittimi" con un "business plan a breve termine".

L'azienda - che è stata menzionata nella rinomata Guida Michelin - ha risposto senza esclusione di colpi - prima di condividere l'intero scambio su Twitter con la didascalia: "Il cliente ha sempre ragione... a meno che non sia molto, molto maleducato e molto molto sbagliato e a volte, anche nell'ospitalità, basta dire le cose come stanno…”

La risposta inizia con un brutale clapback.


Il birrificio chiude il reclamo del "cliente ben istruito"

Una denuncia crudele da parte di un cliente di un birrificio "ricco" e "istruito privatamente" è diventata virale dopo che l'e-mail carica di errori è stata condivisa su Twitter.

La corrispondenza è stata inviata al ristorante Träkol di By The River Brew Co a Newcastle, in Inghilterra, da un uomo d'affari "autonomo" che ha criticato il "cibo schifoso", riporta news.com.au.

"Sono nato e pane (sic) a Newcastle ... Lavoratore autonomo da un ambiente ricco e ben istruito (in privato, ovviamente)", ha scritto l'uomo senza nome.

"Ho mangiato nei migliori ristoranti di Newcastle, in Europa e nei Caraibi.

Annuncio pubblicitario

"Posso onestamente dire che non ho mai mangiato cibo così schifoso in un ambiente schifoso e ho pagato (sic) almeno quattro volte il valore del cibo.

/>Questa email di reclamo è diventata virale. Foto / Twitter

"Mi rendo conto che la tua impresa sia ad alto rischio, quindi probabilmente ho bisogno di un rapido ritorno ma... "

Ha continuato dicendo "come uomo d'affari non ti farei il disservizio di pubblicare questo sui social media", ma ha continuato a far saltare in aria lo chef - che ha accusato di essere "vegano o grosso" - per aver servito "crostacei salati".

Si è anche lamentato del vino, che ha descritto come "immondizia del supermercato economico a £ 25 ($ AU45) a bottiglia" e ha affermato che il buon personale è stato costretto a "servire cibo schifoso a prezzi esorbitanti" e ha ipotizzato che il ristorante fosse su un " locazione breve in container marittimi" con un "business plan a breve termine".

L'azienda - che è stata menzionata nella rinomata Guida Michelin - ha risposto senza esclusione di colpi - prima di condividere l'intero scambio su Twitter con la didascalia: "Il cliente ha sempre ragione... a meno che non sia molto, molto maleducato e molto molto sbagliato e a volte, anche nell'ospitalità, basta dire le cose come stanno…”

La risposta inizia con un brutale clapback.


Il birrificio chiude il reclamo del "cliente ben istruito"

Una denuncia crudele da parte di un cliente di un birrificio "ricco" e "istruito privatamente" è diventata virale dopo che l'e-mail carica di errori è stata condivisa su Twitter.

La corrispondenza è stata inviata al ristorante Träkol di By The River Brew Co a Newcastle, in Inghilterra, da un uomo d'affari "autonomo" che ha criticato il "cibo schifoso", riporta news.com.au.

"Sono nato e pane (sic) a Newcastle ... Lavoratore autonomo da un ambiente ricco e ben istruito (in privato, ovviamente)", ha scritto l'uomo senza nome.

"Ho mangiato nei migliori ristoranti di Newcastle, in Europa e nei Caraibi.

Annuncio pubblicitario

"Posso onestamente dire che non ho mai mangiato cibo così schifoso in un ambiente schifoso e ho pagato (sic) almeno quattro volte il valore del cibo.

/>Questa email di reclamo è diventata virale. Foto / Twitter

"Mi rendo conto che la tua impresa sia ad alto rischio, quindi probabilmente ho bisogno di un rapido ritorno ma... "

Ha continuato dicendo "come uomo d'affari non ti farei il disservizio di pubblicare questo sui social media", ma ha continuato a far saltare in aria lo chef - che ha accusato di essere "vegano o grosso" - per aver servito "crostacei salati".

Si è anche lamentato del vino, che ha descritto come "immondizia del supermercato economico a £ 25 ($ AU45) a bottiglia" e ha affermato che il buon personale è stato costretto a "servire cibo schifoso a prezzi esorbitanti" e ha ipotizzato che il ristorante fosse su un " locazione breve in container marittimi" con un "business plan a breve termine".

L'azienda - che è stata menzionata nella rinomata Guida Michelin - ha risposto senza esclusione di colpi - prima di condividere l'intero scambio su Twitter con la didascalia: "Il cliente ha sempre ragione... a meno che non sia molto, molto maleducato e molto molto sbagliato e a volte, anche nell'ospitalità, basta dire le cose come stanno…”

La risposta inizia con un brutale clapback.


Il birrificio chiude il reclamo del "cliente ben istruito"

Una denuncia crudele da parte di un cliente di un birrificio "ricco" e "istruito privatamente" è diventata virale dopo che l'e-mail carica di errori è stata condivisa su Twitter.

La corrispondenza è stata inviata al ristorante Träkol di By The River Brew Co a Newcastle, in Inghilterra, da un uomo d'affari "autonomo" che ha criticato il "cibo schifoso", riporta news.com.au.

"Sono nato e pane (sic) a Newcastle ... Lavoratore autonomo da un ambiente ricco e ben istruito (in privato, ovviamente)", ha scritto l'uomo senza nome.

"Ho mangiato nei migliori ristoranti di Newcastle, in Europa e nei Caraibi.

Annuncio pubblicitario

"Posso onestamente dire che non ho mai mangiato cibo così schifoso in un ambiente schifoso e ho pagato (sic) almeno quattro volte il valore del cibo.

/>Questa email di reclamo è diventata virale. Foto / Twitter

"Mi rendo conto che la tua impresa sia ad alto rischio, quindi probabilmente ho bisogno di un rapido ritorno ma... "

Ha continuato dicendo "come uomo d'affari non ti farei il disservizio di pubblicare questo sui social media", ma ha continuato a far saltare in aria lo chef - che ha accusato di essere "vegano o grosso" - per aver servito "crostacei salati".

Si è anche lamentato del vino, che ha descritto come "immondizia del supermercato economico a £ 25 ($ AU45) a bottiglia" e ha affermato che il buon personale è stato costretto a "servire cibo schifoso a prezzi esorbitanti" e ha ipotizzato che il ristorante fosse su un " locazione breve in container marittimi" con un "business plan a breve termine".

L'azienda - che è stata menzionata nella rinomata Guida Michelin - ha risposto senza esclusione di colpi - prima di condividere l'intero scambio su Twitter con la didascalia: "Il cliente ha sempre ragione... a meno che non sia molto, molto maleducato e molto molto sbagliato e a volte, anche nell'ospitalità, basta dire le cose come stanno…”

La risposta inizia con un brutale clapback.


Il birrificio chiude il reclamo del "cliente ben istruito"

Una denuncia crudele da parte di un cliente di un birrificio "ricco" e "istruito privatamente" è diventata virale dopo che l'e-mail carica di errori è stata condivisa su Twitter.

La corrispondenza è stata inviata al ristorante Träkol di By The River Brew Co a Newcastle, in Inghilterra, da un uomo d'affari "autonomo" che ha criticato il "cibo schifoso", riporta news.com.au.

"Sono nato e pane (sic) a Newcastle ... Lavoratore autonomo da un ambiente ricco e ben istruito (in privato, ovviamente)", ha scritto l'uomo senza nome.

"Ho mangiato nei migliori ristoranti di Newcastle, in Europa e nei Caraibi.

Annuncio pubblicitario

"Posso onestamente dire che non ho mai mangiato cibo così schifoso in un ambiente schifoso e ho pagato (sic) almeno quattro volte il valore del cibo.

/>Questa email di reclamo è diventata virale. Foto / Twitter

"Mi rendo conto che la tua impresa sia ad alto rischio, quindi probabilmente ho bisogno di un rapido ritorno ma... "

Ha continuato dicendo "come uomo d'affari non ti farei il disservizio di pubblicare questo sui social media", ma ha continuato a far saltare in aria lo chef - che ha accusato di essere "vegano o grosso" - per aver servito "crostacei salati".

Si è anche lamentato del vino, che ha descritto come "immondizia del supermercato economico a £ 25 ($ AU45) a bottiglia" e ha affermato che il buon personale è stato costretto a "servire cibo schifoso a prezzi esorbitanti" e ha ipotizzato che il ristorante fosse su un " locazione breve in container marittimi" con un "business plan a breve termine".

L'azienda - che è stata menzionata nella rinomata Guida Michelin - ha risposto senza esclusione di colpi - prima di condividere l'intero scambio su Twitter con la didascalia: "Il cliente ha sempre ragione... a meno che non sia molto, molto maleducato e molto molto sbagliato e a volte, anche nell'ospitalità, basta dire le cose come stanno…”

La risposta inizia con un brutale clapback.


Il birrificio chiude il reclamo del "cliente ben istruito"

Una denuncia crudele da parte di un cliente di un birrificio "ricco" e "istruito privatamente" è diventata virale dopo che l'e-mail carica di errori è stata condivisa su Twitter.

La corrispondenza è stata inviata al ristorante Träkol di By The River Brew Co a Newcastle, in Inghilterra, da un uomo d'affari "autonomo" che ha criticato il "cibo schifoso", riporta news.com.au.

"Sono nato e pane (sic) a Newcastle ... Lavoratore autonomo da un ambiente ricco e ben istruito (in privato, ovviamente)", ha scritto l'uomo senza nome.

"Ho mangiato nei migliori ristoranti di Newcastle, in Europa e nei Caraibi.

Annuncio pubblicitario

"Posso onestamente dire che non ho mai mangiato cibo così schifoso in un ambiente schifoso e ho pagato (sic) almeno quattro volte il valore del cibo.

/>Questa email di reclamo è diventata virale. Foto / Twitter

"Mi rendo conto che la tua impresa sia ad alto rischio, quindi probabilmente ho bisogno di un rapido ritorno ma... "

Ha continuato dicendo "come uomo d'affari non ti farei il disservizio di pubblicare questo sui social media", ma ha continuato a far saltare in aria lo chef - che ha accusato di essere "vegano o grosso" - per aver servito "crostacei salati".

Si è anche lamentato del vino, che ha descritto come "immondizia del supermercato economico a £ 25 ($ AU45) a bottiglia" e ha affermato che il buon personale è stato costretto a "servire cibo schifoso a prezzi esorbitanti" e ha ipotizzato che il ristorante fosse su un " locazione breve in container marittimi" con un "business plan a breve termine".

L'azienda - che è stata menzionata nella rinomata Guida Michelin - ha risposto senza esclusione di colpi - prima di condividere l'intero scambio su Twitter con la didascalia: "Il cliente ha sempre ragione... a meno che non sia molto, molto maleducato e molto molto sbagliato e a volte, anche nell'ospitalità, basta dire le cose come stanno…”

La risposta inizia con un brutale clapback.


Il birrificio chiude il reclamo del "cliente ben istruito"

Una denuncia crudele da parte di un cliente di un birrificio "ricco" e "istruito privatamente" è diventata virale dopo che l'e-mail carica di errori è stata condivisa su Twitter.

La corrispondenza è stata inviata al ristorante Träkol di By The River Brew Co a Newcastle, in Inghilterra, da un uomo d'affari "autonomo" che ha criticato il "cibo schifoso", riporta news.com.au.

"Sono nato e pane (sic) a Newcastle ... Lavoratore autonomo da un ambiente ricco e ben istruito (in privato, ovviamente)", ha scritto l'uomo senza nome.

"Ho mangiato nei migliori ristoranti di Newcastle, in Europa e nei Caraibi.

Annuncio pubblicitario

"Posso onestamente dire che non ho mai mangiato cibo così schifoso in un ambiente schifoso e ho pagato (sic) almeno quattro volte il valore del cibo.

/>Questa email di reclamo è diventata virale. Foto/Twitter

"Mi rendo conto che la tua impresa sia ad alto rischio, quindi probabilmente ho bisogno di un rapido ritorno ma... "

Ha continuato dicendo "come uomo d'affari non ti farei il disservizio di pubblicare questo sui social media", ma ha continuato a far saltare in aria lo chef - che ha accusato di essere "vegano o grosso" - per aver servito "crostacei salati".

Si è anche lamentato del vino, che ha descritto come "immondizia del supermercato economico a £ 25 ($ AU45) a bottiglia" e ha affermato che il buon personale è stato costretto a "servire cibo schifoso a prezzi esorbitanti" e ha ipotizzato che il ristorante fosse su un " locazione breve in container marittimi" con un "business plan a breve termine".

L'azienda - che è stata menzionata nella rinomata Guida Michelin - ha risposto senza esclusione di colpi - prima di condividere l'intero scambio su Twitter con la didascalia: "Il cliente ha sempre ragione... a meno che non sia molto, molto maleducato e molto molto sbagliato e a volte, anche nell'ospitalità, basta dire le cose come stanno…”

La risposta inizia con un brutale clapback.